Apri il menu principale

Dictator (Daron Malakian and Scars on Broadway)

album dei Daron Malakian and Scars on Broadway del 2018
Dictator
ArtistaDaron Malakian and Scars on Broadway
Tipo albumStudio
Pubblicazione20 luglio 2018
Durata44:04
GenereAlternative metal
EtichettaScarred for Life
ProduttoreDaron Malakian
Registrazionegennaio 2012, Pulse Studios, Los Angeles (California)
FormatiCD, LP, download digitale
Daron Malakian and Scars on Broadway - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
Singoli
  1. Lives
    Pubblicato: 23 aprile 2018

Dictator è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Daron Malakian and Scars on Broadway, pubblicato il 20 luglio 2018 dalla Scarred for Life.[1]

AntefattiModifica

Le prime indiscrezioni riguardo ad un secondo album degli Scars on Broadway giunsero già nel febbraio 2012, quando nel sito ufficiale del gruppo venne resa disponibile un'anteprima del brano Guns Are Loaded.[2] Nell'agosto dello stesso anno l'ex batterista del gruppo John Dolmayan annunciò che il frontman Daron Malakian era al lavoro su ulteriori brani inediti.[3]

Il 22 settembre 2012 gli Scars on Broadway tennero la prima data di una tournée che li vide impegnati come gruppo spalla dei Deftones, eseguendo per la prima volta dal vivo quattro inediti tratti dal secondo album: Sickening Wars, Dictator, la sopracitata Guns Are Loaded e Fuck and Kill.[4]

Dopo essere stato accantonato per sei anni a causa degli impegni con i System of a Down, nella primavera del 2018 Malakian ha ripreso in via ufficiale il progetto, rinominandolo in Daron Malakian and Scars on Broadway, presentando pochi giorni più tardi il singolo di lancio Lives e annunciando il titolo del secondo album in studio.[5]

RegistrazioneModifica

Dictator è stato registrato presso uno studio di Los Angeles agli inizi del 2012 in una sessione durata meno di due settimane,[6] durante la quale Malakian ha suonato tutte le parti di chitarra, voce, basso, tastiera e batteria.[7] Come spiegato in un'intervista concessa a Guitar World, il musicista ha definito tale esperienza «facile e divertente», soprattutto a causa di non aver coinvolto gli allora restanti componenti della formazione del 2012:[8]

«È stato un grande piacere per me. E in realtà ho lavorato molto più velocemente, perché quando scrivo un brano ho già tutte le parti in mente. E ci vuole tempo per entrare in contatto con un gruppo e parlare di tutto e mostrare a tutti cosa fare. In questa maniera ho realizzato due brani al giorno e ho finito in meno di due settimane.»

Per l'album sono stati registrati dieci brani inediti e due reinterpretazioni: la versione strumentale di Gie mou del cantautore greco Stamatis Kokotas e Assimilate del gruppo musicale canadese Skinny Puppy,[9][10] che chiudono il disco. Nell'album è inoltre presente il brano Talkin Shit, già eseguito dal vivo nel 2010.

PromozioneModifica

Nel periodo antecedente alla sua pubblicazione, Dictator è stato anticipato da tre brani. Il primo di essi, la traccia d'apertura Lives, è stato reso disponibile a partire dal 23 aprile 2018 insieme al relativo videoclip girato da Hayk Kharikyan e Mikael Sharafyan e presentato in anteprima dalla rivista Rolling Stone.[11] Il 1º giugno è stato presentato il brano omonimo, reso disponibile per lo streaming,[12] mentre il 12 luglio è stato presentato Guns Are Loaded.[13]

Come ulteriore anticipazione, Daron Malakian ha caricato attraverso il canale YouTube del gruppo alcuni video a cadenza settimanale incentrati sulla realizzazione di Dictator.[14]

AccoglienzaModifica

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Cryptic Rock[15]      
Exclaim![16]      
Pure Grain Audio[17]      
The Arts Desk[18]      
The Independent[19]      

Dictator è stato accolto positivamente dalla critica specializzata. Roisin O'Connor di The Independent ha assegnato quattro stelle su cinque all'album, spiegando che «Con un dinamismo e ferocia come i pochi album usciti fin'ora in quest'anno, Dictator fa luce sulla prodezza musicale di Malakian: egli suona tutti gli strumenti nel disco oltre a compiere i doveri vocali, creando uno stato d'animo mutevole e coinvolgente che approfondisce tutto, dal thrash semplice fino al metal dei primi anni ottanta e alla caratteristica chitarra influenzata dalle melodie mediorientali» e concludendo che il disco «è ciò che i fan si possono aspettare da Malakian».[19] Anche Ellie Porter di The Arts Desk ha assegnato il medesimo punteggio, spiegando che «Tutto sommato Dictator è un disco immediato e accessibile, con inni irresistibili, ritornelli canticchiabili e una piacevole quantità di pesantezza croccante».[18]

Joe Smith-Engelhardt di Exclaim! ha assegnato invece tre stelle e mezzo a Dictator, spiegando che si tratta di «una pubblicazione forte che prende molto spunto dagli album finali dei System of a Down senza i troppi momenti bizzarri da essi tratti. Eppure, si presenta come l'album del ritorno che avrebbe potuto essere grandioso ma ciò non è accaduto».[16]

TracceModifica

Testi e musiche di Daron Malakian, eccetto dove indicato.

  1. Lives – 4:03
  2. Angry Guru – 3:36
  3. Dictator – 3:00
  4. Fuck and Kill – 3:35
  5. Guns Are Loaded – 4:16
  6. Never Forget – 3:19
  7. Talkin Shit – 4:50
  8. Till the End – 4:55
  9. We Won't Obey – 3:39
  10. Sickening Wars – 2:18
  11. Gie mou "My Son" – 2:55 (musica: Apostolos Kaldaras, Elefterios Papadopoulos)originariamente interpretata da Stamatis Kokotas
  12. Assimilate – 3:38 (Kevin William Crompton, Tom Ellard, Kevin Graham Ogilvie)originariamente interpretata dagli Skinny Puppy

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) System of a Down Guitarist Debuts New Scars on Broadway Song, Announces New Album, Revolver, 23 aprile 2018. URL consultato il 2 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Mary Ouellette, Scars on Broadway Tease New Song 'Guns Are Loaded', Loudwire, 26 febbraio 2012. URL consultato il 2 giugno 2018.
  3. ^ (EN) Interview with System Of A Down drummer John Dolmayan, Pure Grain Audio, 16 agosto 2012. URL consultato il 2 giugno 2018.
  4. ^ (EN) David Hall, Bush, Deftones save spotty Epicenter festival in Irvine, Orange County Register, 23 settembre 2012. URL consultato il 2 giugno 2018.
  5. ^ (EN) Chad Childers, Scars on Broadway Reveal 'Lives' Video, Plan for 'Dictator' Album, Loudwire, 23 aprile 2018. URL consultato il 2 giugno 2018.
  6. ^ (EN) SYSTEM OF A DOWN Guitarist Talks New SCARS ON BROADWAY Album, Blabbermouth.net, 14 novembre 2012. URL consultato il 2 giugno 2018.
  7. ^ (EN) Daron Malakian Recording New Scars On Broadway Record On His Own, AllAxess, 14 novembre 2012. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2018).
  8. ^ (EN) Richard Bienstock, Daron Malakian: New Scars on Broadway Album "Was Done in Under Two Weeks", Guitar World, 7 gennaio 2013. URL consultato il 2 giugno 2018.
  9. ^ (EN) Steve Appleford, Daron Malakian Talks Scars on Broadway, System of a Down, Chester Bennington, Revolver, 1º giugno 2018. URL consultato il 14 luglio 2018.
  10. ^ (EL) Daron Malakian στο Roxx: Η διασκευή στο «Γιε μου» του Κόκοτα στο νέο άλμπουμ των Scars on Broadway, Roxx, 25 aprile 2018. URL consultato il 14 luglio 2018.
  11. ^ (EN) Pauline Pechakjian, Hayk Matevosyan Directs Music Video for Daron Malakian's New Single, "Lives", Moonrise, 24 aprile 2018. URL consultato il 22 aprile 2018.
  12. ^ (EN) Beth Casteel, Daron Malakian's Scars On Broadway drop intense new song "Dictator", Alternative Press, 1º giugno 2018. URL consultato il 14 luglio 2018.
  13. ^ (EN) Scars On Broadway Premiere New Song "Guns Are Loaded", su theprp.com, 12 luglio 2018. URL consultato il 14 luglio 2018.
  14. ^ SCARS ON BROADWAY: video dallo studio, su metalitalia.com, 13 luglio 2018. URL consultato il 14 luglio 2018.
  15. ^ (EN) Vito Tanzi, Daron Malakian and Scars On Broadway - Dictator (Album Review), Cryptic Rock, 16 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.
  16. ^ a b (EN) Daron Malakian and Scars On Broadway - Dictator, Exclaim!, 17 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.
  17. ^ (EN) Darren Paltrowitz, Daron Malakian and Scars on Broadway - "Dictator" [Album Review], Pure Grain Audio, 18 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.
  18. ^ a b (EN) Ellie Porter, CD: Daron Malakian and Scars on Broadway – Dictator, The Arts Desk, 19 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.
  19. ^ a b (EN) Roisin O'Connor, Album reviews this week: Daron Malakian, Popcaan, Skeletonwitch and Punch Brothers, The Independent, 19 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal