Difetto sostituzionale

Un atomo sostituzionale è un particolare difetto cristallino, in cui un atomo va a sostituire la posizione di un atomo di un'altra specie chimica in un reticolo cristallino (o struttura amorfa) ad esso estraneo. Un atomo sostituzionale costituisce un difetto puntuale dei reticoli cristallini.

Atomo in posizione sostituzionale (in alto) e in posizione interstiziale (in basso).

EsempioModifica

 
Atomi sostituzionali di alluminio (in grigio) in un vetro.

Un esempio di materiale con atomi sostituzionali è il vetro, in cui gli atomi di silicio (che assieme agli atomi di ossigeno costituiscono la struttura del vetro) possono essere sostituiti da atomi di altri elementi chimici.

Voci correlateModifica