Apri il menu principale
Diocesi di Moshi
Dioecesis Moshiensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Arusha
Sede vacante
Sacerdoti 212 di cui 164 secolari e 48 regolari
2.969 battezzati per sacerdote
Religiosi 157 uomini, 1.078 donne
Abitanti 961.997
Battezzati 629.539 (65,4% del totale)
Superficie 5.020 km² in Tanzania
Parrocchie 51
Erezione 13 settembre 1910
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 3041, Moshi, Tanzania
Sito web moshidiocese.org
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Tanzania

La diocesi di Moshi (in latino: Dioecesis Moshiensis) è una sede della Chiesa cattolica in Tanzania suffraganea dell'arcidiocesi di Arusha. Nel 2016 contava 629.539 battezzati su 961.997 abitanti. La sede è vacante.

Indice

TerritorioModifica

La diocesi comprende i distretti di Rombo, Hai, Moshi Rural e Moshi Urban nella parte settentrionale della regione del Kilimanjaro in Tanzania.

Sede vescovile è la città di Moshi, dove si trova la cattedrale di Cristo Re. A Kibosho opera un seminario maggiore filosofico, dedicato a Nostra Signora degli Angeli.

Il territorio è suddiviso in 51 parrocchie.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico del Kilimanjaro fu eretto il 13 settembre 1910 con il breve In hoc summo di papa Pio X, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Bagamoyo (oggi diocesi di Morogoro).

Il 28 gennaio 1935, il 14 aprile 1943 e il 18 aprile 1950 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle prefetture apostoliche di Dodoma, di Mbulu e di Tanga (oggi tutt'e tre diocesi).

Il 25 marzo 1953 il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi con la bolla Quemadmodum ad Nos di papa Pio XII. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Dar-es-Salaam.

Nel 1963, il 1º marzo e il 10 dicembre, ha ceduto altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente della diocesi di Arusha (oggi arcidiocesi) e della prefettura apostolica di Same (in seguito elevata a diocesi).

Il 16 marzo 1999 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Arusha.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Marie-Joseph-Aloys Munsch, C.S.Sp. † (13 settembre 1910 - 16 gennaio 1922 dimesso)
  • Enrico Gogarty, C.S.Sp. † (28 novembre 1923 - 8 dicembre 1931 deceduto)
  • Joseph James Byrne, C.S.Sp. † (29 novembre 1932 - 15 maggio 1959 ritirato)
  • Joseph Kilasara, C.S.Sp. † (12 gennaio 1960 - 3 novembre 1966 dimesso)
  • Joseph Sipendi † (11 gennaio 1968 - 29 aprile 1985 deceduto)
  • Amedeus Msarikie † (21 marzo 1986 - 21 novembre 2007 ritirato)
  • Isaac Amani Massawe (21 novembre 2007 - 27 dicembre 2017 nominato arcivescovo di Arusha)

StatisticheModifica

La diocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 961.997 persone contava 629.539 battezzati, corrispondenti al 65,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 76.023 700.000 10,9 60 13 47 1.267 13 76
1970 290.330 500.801 58,0 109 41 68 2.663 91 401 25
1980 432.777 803.676 53,8 113 94 19 3.829 37 695 34
1990 592.386 878.775 67,4 134 111 23 4.420 67 900 40
1999 753.028 1.306.200 57,7 234 204 30 3.218 86 1.042 43
2000 754.215 1.300.467 58,0 163 131 32 4.627 83 1.053 45
2001 786.560 1.235.530 63,7 156 129 27 5.042 93 1.085 48
2002 802.482 1.323.617 60,6 172 128 44 4.665 121 994 50
2003 593.831 1.053.048 56,4 173 132 41 3.432 137 1.103 50
2004 575.249 881.376 65,3 179 135 44 3.213 139 1.117 52
2013 785.000 1.092.000 71,9 239 156 83 3.284 146 1.328 54
2016 629.539 961.997 65,4 212 164 48 2.969 157 1.078 51

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi