Apri il menu principale

Diocesi di Tianjin

diocesi della Chiesa cattolica in Cina
Diocesi di Tianjin
Dioecesis Tienzinensis
Chiesa latina
Xikai Cathedral of Tianjin China front.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Pechino
Sede vacante
Ultimo vescovo
ufficialmente riconosciuto dalla Santa Sede
Jean de Vienne de Hautefeuille
nel 1951
Sacerdoti 84 di cui 29 secolari e 55 regolari
595 battezzati per sacerdote
Religiosi 74 uomini, 122 donne
Abitanti 3.600.000
Battezzati 50.000 (1,4% del totale)
Superficie 12.560 km² in Cina
Parrocchie 23
Erezione 27 aprile 1912
Rito romano
Indirizzo Catholic Mission, Laosikai, Tianjin, Hebei, China
Sito web www.catholic.tj.cn
Dati dall'Annuario pontificio 2002 riferiti al 1950 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Cina

La diocesi di Tianjin (in latino: Dioecesis Tienzinensis) è una sede della Chiesa cattolica in Cina suffraganea dell'arcidiocesi di Pechino. Nel 1950 contava 50.000 battezzati su 3.600.000 abitanti. La sede è vacante.

TerritorioModifica

La diocesi comprende l'area metropolitana di Tianjin, dove si trova la cattedrale di San Giuseppe.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico di Chi-Li Marittimo fu eretto il 27 aprile 1912 con il breve Nobis in hac di papa Pio X, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Chi-Li Settentrionale (oggi arcidiocesi di Pechino).

Nel 1914 è stata costruita la cattedrale.

Il 3 dicembre 1924 assunse il nome di vicariato apostolico di Tianjin (Tientsin).

L'11 aprile 1946 il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi con la bolla Quotidie Nos di papa Pio XII.

Agli inizi degli anni ottanta del secolo scorso, dopo la riammissione dei culti in Cina, fu ordinato vescovo "clandestino" monsignor Joseph Li Side, che godette di grande autorità nella diocesi. Infatti il vescovo "ufficiale", Joseph Li Depei, ordinato nel 1958, non poté mai esercitare il suo ufficio per il rifiuto dei cattolici di seguirlo. Alla sua morte nel 1991, il vescovo ausiliare "clandestino", Joseph Shi Hongchen, ordinato nel 1982 da Li Side, decise di aderire all'Associazione patriottica cattolica cinese, succedendo dunque a Li Depei alla guida della diocesi "ufficiale"; è deceduto il 3 marzo 2005.[1]

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Paul-Marie Dumond, C.M. † (27 aprile 1912 - 21 luglio 1920 nominato vicario apostolico di Ganzhou)
  • Jean de Vienne de Hautefeuille, C.M. † (12 luglio 1923 - 14 giugno 1951 ritirato)
    • Sede vacante
    • Johannes Zhang Bi-de † (1951 - 13 febbraio 1953) (amministratore apostolico)
    • Alphonsus Tchao † (13 febbraio 1953 - 1981) (amministratore apostolico)
    • Joseph Li Depei † (1963 consacrato - 13 luglio 1991 deceduto) (vescovo ufficiale)
    • Joseph Shi Hongchen † (1991 - 3 marzo 2005 deceduto) (vescovo ufficiale)
    • Joseph Li Side † (15 giugno 1982 consacrato - 8 giugno 2019 deceduto) (vescovo clandestino)

StatisticheModifica

La diocesi nel 1950 su una popolazione di 3.600.000 persone contava 50.000 battezzati, corrispondenti all'1,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 50.000 3.600.000 1,4 84 29 55 595 74 122 23

Secondo alcune fonti statistiche[2], nel 2012 la diocesi contava oltre 100.000 fedeli, con 430 sacerdoti e 40 religiose circa. La sola parrocchia della cattedrale contava nel 2011 30.000 fedeli.[3]

NoteModifica

  1. ^ Dal sito eglasie.mepasie.org: [1], [2] e [3].
  2. ^ Agenzia Fides dell'11 luglio 2012.
  3. ^ Agenzia Fides, del 1º dicembre 2011.

FontiModifica

Altri progettiModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi