Apri il menu principale

Disco di uranio

certificazione di vendite musicali

Il disco di uranio è un riconoscimento creato dall'etichetta discografica Hispavox e assegnato per la prima volta nel dicembre del 1980 al cantante spagnolo Raphael.[1] La certificazione premiava i 50 milioni di dischi venduti dall'artista nel corso della sua carriera e rimane ancora oggi esposta al Museo Raphael di Linares, luogo di nascita del cantante.[2]

StoriaModifica

L'assegnazione di un simile riconoscimento generò parecchia confusione: in seguito alla pubblicazione della raccolta di Raphael Ayer, hoy y siempre, cominciò a farsi strada la notizia che una nuova certificazione era stata introdotta appositamente per celebrare il successo commerciale dell'album. La voce fu poi smentita dalla targhetta didascalica del Museo Raphael:[1]

(ES)

«Disco de uranio (U235) a Raphael por ventas de más de 50 000 000 de discos vendidos a lo largo de su carrera con Hispavox hasta el año 1980.»

(IT)

«Disco di uranio (U235) a Raphael per vendite di più di 50 000 000 di dischi venduti nel corso della sua carriera con Hispavox fino all'anno 1980.»

La raccolta Ayer, hoy y siempre venne pubblicata nel 1982, pertanto la targhetta dimostrò che si trattava di un omaggio all'intera carriera del cantante.

Il disco di uranio si tramutò però ben presto in una vera e propria certificazione musicale destinata ad album d'inediti che avessero superato la soglia dei 50 milioni di copie vendute in tutto il mondo e raccolte che avessero superato i 20 milioni. Il primo album certificato disco di uranio fu Back in Black degli AC/DC, pubblicato nel 1980. Seguirono la raccolta Greatest Hits dei Queen, pubblicata nel 1981, e Thriller di Michael Jackson del 1982.[1]

Anche i Pink Floyd riuscirono in realtà a superare la soglia dei 50 milioni di copie vendute nel mondo, con The Dark Side of the Moon. L'album non venne però certificato disco di uranio perché pubblicato nel 1973, molto prima che il nuovo riconoscimento fosse istituito.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d (ES) El disco de uranio: un premio que solo tienen Queen, Michael Jackson, AC/DC y… ¿Raphael?, Mix FM, 31 agosto 2017. URL consultato il 17 marzo 2018.
  2. ^ (ES) Raphael Museo, Museo Raphael. URL consultato il 17 marzo 2018.

Voci correlateModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica