Discussione:Scienza delle costruzioni

Aggiungi argomento
Discussioni attive

Sparita dai corsi di ingegneria meccanica?Modifica

Parlando del fatto che alcuni atenei non la includano più nemmeno nei corsi di ingegneria meccanica credo ci sia un malinteso. Nella maggior parte di questi corsi è stata rinominata in tecnica delle costruzioni, perché ne è stato leggermente modificato il programma. E' infatti diminuita la parte prettamente teorica (quella dei teoremi per intendersi) a vantaggio di quella più pratica utile al calcolo e alla verifica degli elementi strutturali. Non vedo come un ingegnere meccanico possa fare a meno di queste conoscenze. Ovviamente non conosco tutti i programmi di tutti i corsi di ing.meccanica d'Italia e posso sbagliarmi, per questo chiedo che mi venga fatto qualche esempio per non commettere un errore nel modificare la voce. --Lukespace DimmiTutto 20:29, 28 nov 2006 (CET)

"Tecnica delle costruzioni" ad ing meccanica? è un po strano, di solito esami con quel nome afferiscono al settore disciplinare, appunto, della "Tecnica delle Costruzioni" che tratta gli aspetti tecnici, progettuali, sperimentali e normativi della costruzione di edifici e ponti! non vedo a cosa serva una tale preparazione ad un'ing. meccanico! in pratica la Tecnica delle Costruzioni è l'omologo nell'ingegneria civile della disciplina Costruzione di Macchine per l'ingegneria meccanica. La Scienza delle Costruzioni è una materia prettamente teorica e computazionale (con pochi elementi di sperimentazione: anche la trattazione della resistenza dei materiali, pur basandosi su una pratica sperimentale, ha in essa uno sviluppo prevalentemente modellistico e teorico). Il campo di studio della scienza delle costruzioni pertanto riguarda discipline di valore generale in tutte le ingegnerie che si occupano di corpi solidi e strutture: meccanica, civile, navale, aerospaziale, dei materiali, e come aspetto secondario anche in ingegneria elettrica, ingegneria dei trasporti, ingegneria ambientale. Per questo concordo con te nel dire che la scienza delle costruzioni non è stata affatto eliminata dai programmi di studio di ingegneria meccanica, ma contribuisce con esami a cui è stato dato un nome diverso rispetto alla tradizione storica, nome che magari privilegia gli aspetti trattati maggiormente, che per gli ingegneri meccanici sono di solito quelli della meccanica del continuo, a scapito dello studio dei sistemi strutturali discreti: magari il nome di "tecnica delle costruzioni" non corrisponde tanto (come dicevo sopra, ma non è da escludere che in qualche ateneo si chiami cosi), ma con nomi come "Meccanica dei Solidi" o "Meccanica del Continuo" o "Meccanica Teorica" o "Modellistica dei Solidi" e roba simile. Alla Sapienza di Roma, per esempio, esiste il corso della laurea triennale di ingegneria meccanica che si chiama "Meccanica dei Solidi" (e tratta dei continui solidi e della trave di De Saint Venant, e dei materiali) e quello della specialistica che si chiama "Meccanica delle Strutture" (e tratta di sistemi discreti) , mentre in ingegneria civile entrambi i corsi si chiamano "Scienza delle Costruzioni" e sono svolti nella triennale (l'ordine degli argomenti è invertito). --Luciano.comelli 04:39, 5 gen 2007 (CET)

All'Università di Pisa esiste il corso di Tecnica delle Costruzioni Meccaniche, per il corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica. Al Polo Universitario della Spezia invece, parte degli argomenti di tale esame sono compresi nell'insegnamento di Costruzione di Macchine (che racchiude anche parte del programma del corso che a Pisa è denominato Elementi Costruttivi delle Macchine). A Pisa, invece, l'esame di Costruzione di Macchine è un insegnamento della Laurea Specialistica indirizzo Progettazione, e tratta essenzialmente di dinamica delle strutture. I nomi possono cambiare, ma la preparazione degli ingegneri resta quella. --Marco82laspezia 22:01, 12 gen 2007 (CET)

beh in pratica hai citato tutti insegnamenti verosimilmente apparteneti al gruppo "Costruzione di Macchine", ben diverso dal gruppo "Tecnica Delle Costruzioni" nonostante la parziale coincidenza del nome del primo esame da te citato. Infatti benchè siano entrambe discipline (o raggruppamenti di discipline) a carattere progettuale e applicativo, e benchè si fondino entrambe sulla meccanica dei solidi trattata (con taglio teorico) negli insegnamenti del gruppo "Scienza delle Costruzioni", sono differenziate perchè trattano argomenti (quasi)totalmente diversi, essendo la prima relativa alle costruzioni meccaniche e industriali, e la seconda alle costruzioni civili. Le uniche parti che possono avere in comune (che non siano "eredità" del comune prerequisito teorico) sono quelle che possono riguardare la tecnica dei collegamenti in acciaio (saldature, bullonature) o lo studio dei fenomeni di fatica, che però sono anch'esse trattate in modo differente non fosse altro che nel campo civile sono influenzate dall'esistenza di specifici vincoli legislativi da rispettare nel calcolo e nel progetto.
--Luciano.comelli 16:14, 14 gen 2007 (CET)

Forse non mi sono spiegato bene: volevo solo dire che spesso, tra un'università e un'altra, i medesimi argomenti sono trattati in esami diversi, o che semplicemente hanno un nome diverso. Esistono anche esami che, con lo stesso nome, trattano argomenti differenti: è il caso di Costruzione di Macchine, che non è il medesimo esame a Pisa e alla Spezia. Gli argomenti, che restano gli stessi, sono il cardine del corso di laurea, sia a Pisa che alla Spezia che in ogni altro corso di Ingegneria Meccanica. L'unica differenza con il passato è che oggi, per motivi "di spazio" in termini di crediti formativi, la parte teorica è limitata alla comprensione dei metodi di calcolo e analisi delle strutture. Anche prima della riforma dell'università, quando a Meccanica tale esame si chiamava Scienza e non Tecnica, esso privilegiava il comportamento delle costruzioni in metallo; meccaniche, ma anche civili. Inoltre, aggiungo che anche nel campo della meccanica esistono molti vincoli legislativi da rispettare nella realizzazione di qualsiasi progetto, in quanto l'insieme di leggi noto come Direttiva Macchine stabilisce che la completa responsabilità civile e penale delle conseguenze di un progetto ricade sul progettista. --Marco82laspezia 22:58, 14 gen 2007 (CET)

Una discussione poco utileModifica

Io suggerirei di non particolarizzare la voce Scienza delle costruzioni alle differenti scelte che le varie facoltà propongono sul piano didattico. Sapere se la materia fa parte del corso di ingegneria meccanica o meno nella tale università mi sembra non conforme con lo spirito enciclopedico di Wikipedia. Io suggerirei di lasciare su questo aspetto la voce sul vago, p.e. "Il corso di Scienza delle Costruzioni è uno dei corsi di basi di molti indirizzi di laurea delle Facoltà di Ingegneria e Architettura". --Adlanzo 10:43, 17 apr 2007 (CEST)

Concordo. --MarcoK (msg) 12:28, 17 apr 2007 (CEST)


Ho provato a snellire la voce secondo quanto detto. Verificate se va bene. --Adlanzo 18:14, 23 apr 2007 (CEST)

CategorizzazioneModifica

Trovo che nella Categoria:Ingegneria e nelle sue sottocategorie spesso manchi una struttura chiara. Ho iniziato qualche mese fa ripulendo la Categoria:Ingegneria da tutte le voci che devono appartenere ad una categoria più specifica (vedi anche Aiuto:Categorie#Gerarchia_di_categorie). Giunto a questa voce, mi chiedo se non sarebbe logico che appartenga solo alla Categoria:Scienza delle costruzioni. Sarà poi quest'ultima categoria ad essere inserita nelle categorie delle branche dell'ingegneria pertinenti. Cosa ne pensate? --Pipep 21:05, 22 apr 2007 (CEST)

Trovo che le categorie molte volte si sovrappongono e il lavoro che tu fai di riorganizzarle lo trovo necessario e utile. L'idea che tu suggerisci è quella di una struttura ad albero delle categorie. Mi sembra buona. Per funzionare tale organizzazione va poi estesa a tutte le voci che attualmente si trovano in modo generico sotto Ingegneria, in modo tale che questa si riduca poi a pochi rami che a loro volta si articolano su vari temi. Per quanto riguarda la categoria Scienza delle Costruzioni essa ha pure molto in comune con la categoria Analisi Strutturale che sono, secondo me, in larga parte sovrapponibili.--Adlanzo 18:00, 23 apr 2007 (CEST)

Elimino elenco puntatoModifica

Elimino per ora l'elenco puntato circa gli argomenti della materia, in quanto non formattato, scarsamente enciclopedico (si riferisce a una specificità italiana), e per definizione incompleto. Correggo anche i localismi. --31.33.60.75 (msg) 12:35, 5 mag 2015 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Scienza delle costruzioni. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 09:53, 20 ott 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Scienza delle costruzioni".