Distretto di Champawat

distretto indiano
Distretto di Champawat
distretto
Champawat District
Localizzazione
StatoIndia India
Stato federatoUttarakhand
DivisioneKumaon
Amministrazione
CapoluogoChampawat
Territorio
Coordinate
del capoluogo
29°20′10.11″N 80°05′27.25″E / 29.336143°N 80.090902°E29.336143; 80.090902 (Distretto di Champawat)Coordinate: 29°20′10.11″N 80°05′27.25″E / 29.336143°N 80.090902°E29.336143; 80.090902 (Distretto di Champawat)
Superficie1 781 km²
Abitanti224 461 (2001)
Densità126,03 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+5:30
Cartografia
Distretto di Champawat – Localizzazione
Distretto di Champawat – Mappa
Champawat, India
Sito istituzionale

Il distretto di Champawat è un distretto dell'Uttarakhand, in India, di 224.461 abitanti. È situato nella divisione di Kumaon e il suo capoluogo è Champawat.

Il distretto di Champawat è stato istituito nel 1997.

Champawat si trova nella regione orientale di Uttarakhand all'interno della divisione di Kumaon e confina a nord con Pithoragarh, verso est con lo stato del Nepal, a sud con Udham Singh Nagar, il confine ovest è con Nainital e sul lato nord-ovest con Almora.

A partire dal 2011 è il secondo meno popoloso dei 13 distretti di Uttarakhand, dopo Rudraprayag.[1]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Secondo il censimento del 2011, Champawat ha una popolazione di 259.315,[1] approssimativamente uguale di Vanuatu.[2] Questo la posiziona al 578º posto[1] in India su un totale di 640. Il distretto ha una densità abitativa di 147 abitanti per chilometro quadrato.[1]

Gli abitanti sono la maggioranza Induisti 216.646 indù (96,5%), 6.642 musulmani (3.0%) e 626 cristiani (0.3%) .[3]

NoteModifica

  1. ^ a b c d District Census 2011, Census2011.co.in, 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  2. ^ US Directorate of Intelligence, Country Comparison:Population, su cia.gov. URL consultato il 1º ottobre 2011.
    «Vanuatu 224,564 July 2011 est.».
  3. ^ Uttarakhand - Districts of India: Know India, National Portal of India. URL consultato il 4 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2009).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India