Capoluogo

città sede di organi amministrativi locali
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la frazione della città bolognese di Sasso Marconi, vedi Capoluogo (Sasso Marconi).

Il capoluogo è la città sede di organi amministrativi locali.

Indice

ItaliaModifica

In Italia il termine capoluogo viene usualmente utilizzato per designare i centri urbani sede di regione, di provincia o di comune. Per quel che concerne i comuni e le province, nella maggioranza dei casi, ma non sempre, il nome del capoluogo della circoscrizione amministrativa coincide con quello dell'istituzione stessa.

Capoluogo di regioneModifica

Nel capoluogo di regione hanno sede consiglio e giunta della regione stessa. Alcune articolazioni dell'amministrazione pubblica centrale e alcune pubbliche amministrazioni periferiche, inoltre, hanno suddivisioni regionali aventi sede nei capoluoghi di regione.

Tutte le regioni italiane hanno un solo capoluogo. Il capoluogo di regione è ubicato nella città di maggiori dimensioni per 18 regioni su 20: fanno eccezione l'Abruzzo, il cui capoluogo è L'Aquila, mentre la città più popolosa è Pescara, e la Calabria, con capoluogo Catanzaro mentre la città più popolosa è Reggio Calabria. In alcuni casi determinate funzioni sono attribuite a una pluralità di centri (nel Trentino-Alto Adige il Consiglio regionale si riunisce per metà legislatura a Trento e per il restante periodo a Bolzano, in Friuli-Venezia Giulia alcune funzioni sono decentrate a Udine, in Abruzzo il Consiglio regionale e la Giunta si riuniscono anche a Pescara, che ospita metà degli Assessorati regionali, in Calabria il Consiglio regionale ha sede a Reggio Calabria).

I capoluoghi di regione italiani, ad esclusione di Aosta (la Valle d'Aosta non è, infatti, suddivisa in province) e della città metropolitana di Bologna, sono tutti contemporaneamente capoluoghi di provincia o di città metropolitana.

Capoluogo di provincia o città metropolitanaModifica

Nel capoluogo di provincia o città metropolitana ha sede l'amministrazione provinciale o metropolitana. Numerosi segmenti della pubblica amministrazione hanno suddivisioni territoriali a carattere provinciale o metropolitana, aventi sede nei rispettivi capoluoghi.

I capoluoghi di provincia italiani, a differenza dei capoluoghi di dipartimento in Francia, danno normalmente la denominazione all'ente provinciale (con l'eccezione della provincia di Massa e Carrara, di quella di Forlì-Cesena, di quella del Verbano-Cusio-Ossola, e di Monza e Brianza) e hanno solitamente sede nei centri maggiori del territorio amministrato, con le seguenti quattro eccezioni: la provincia di Imperia, nella quale la città più popolosa è Sanremo, la provincia di Trapani, nella quale la città più popolata è Marsala, la provincia di Varese, nella quale la città più popolata è Busto Arsizio e la provincia di Caltanissetta, nella quale la città più popolata è Gela.

In alcuni casi la provincia può avere un doppio o triplo capoluogo (Pesaro-Urbino e Barletta-Andria-Trani, mentre in altri casi ha semplicemente il nome di più città, pur avendo un unico capoluogo (Massa-Carrara, con capoluogo Massa, e Forlì-Cesena, con capoluogo Forlì). A fronte di 107 ambiti provinciali in Italia, le città capoluogo di provincia sono dunque 110.

Tutti i capoluoghi di provincia italiani sono anche capoluogo di comune. La legge sulle autonomie locali prevede che ai comuni capoluogo di provincia anche di minore dimensione spetti sempre il numero di consiglieri comunali previsto per i comuni che superano i centomila abitanti (40 consiglieri, oltre il sindaco) e che tali comuni possano dotarsi del numero minimo e massimo di assessori in giunta previsto per tali comuni.

Lista dei capoluoghi di regione e provincia o città metropolitana italianiModifica

La lista seguente riporta l'elenco di tutti i capoluoghi di regione e di provincia o di città metropolitana italiani ordinati per popolazione[1]. I capoluoghi di regione sono riportati in grassetto.

     Coalizione di Centrosinistra

     Coalizione di Centrodestra

     Movimento Cinque Stelle

     Liste civiche

     Coalizione di Sinistra

     Coalizione di Destra

     Coalizione di Centro

Pos. Capoluogo Regione Prov./Città metr. Abitanti Sindaco
1 Roma   Lazio   Roma 2 872 021 Virginia Raggi (M5S)
2 Milano   Lombardia   Milano 1 337 055 Giuseppe Sala (IND)
3 Napoli   Campania   Napoli 988 399 Luigi de Magistris (IND)
4 Torino   Piemonte   Torino 896 773 Chiara Appendino (M5S)
5 Palermo   Sicilia   Palermo 678 492 Leoluca Orlando (IND)
6 Genova   Liguria   Genova 592 507 Marco Bucci (IND)
7 Bologna   Emilia-Romagna   Bologna 386 181 Virginio Merola (PD)
8 Firenze   Toscana   Firenze 381 037 Dario Nardella (PD)
9 Bari   Puglia   Bari 327 361 Antonio Decaro (PD)
10 Catania   Sicilia   Catania 315 601 Enzo Bianco (PD)
11 Venezia   Veneto   Venezia 264 579 Luigi Brugnaro (IND)
12 Verona   Veneto   Verona 260 125 Federico Sboarina (IND)
13 Messina   Sicilia   Messina 240 414 Renato Accorinti (IND)
14 Padova   Veneto   Padova 210 401 Sergio Giordani (IND)
15 Trieste   Friuli-Venezia Giulia   Trieste 205 413 Roberto Dipiazza (FI)
16 Taranto   Puglia   Taranto 202 016 Rinaldo Melucci (PD)
17 Brescia   Lombardia   Brescia 196 058 Emilio Del Bono (PD)
18 Prato   Toscana   Prato 191 002 Matteo Biffoni (PD)
19 Parma   Emilia-Romagna   Parma 190 284 Federico Pizzarotti (IND)
20 Modena   Emilia-Romagna   Modena 185 148 Gian Carlo Muzzarelli (PD)
21 Reggio di Calabria   Calabria   Reggio Calabria 183 974 Giuseppe Falcomatà (PD)
22 Reggio nell'Emilia   Emilia-Romagna   Reggio Emilia 171 655 Luca Vecchi (PD)
23 Perugia   Umbria   Perugia 165 668 Andrea Romizi (FI)
24 Livorno   Toscana   Livorno 159 542 Filippo Nogarin (M5S)
25 Ravenna   Emilia-Romagna   Ravenna 158 911 Michele De Pascale (PD)
26 Cagliari   Sardegna   Cagliari 154 478 Massimo Zedda (IND)
27 Foggia   Puglia   Foggia 152 770 Franco Landella (FI)
28 Rimini   Emilia-Romagna   Rimini 147 578 Andrea Gnassi (PD)
29 Salerno   Campania   Salerno 137 603 Vincenzo Napoli (PD)
30 Ferrara   Emilia-Romagna   Ferrara 133 682 Tiziano Tagliani (PD)
31 Sassari   Sardegna   Sassari 127 625 Nicola Sanna (PD)
32 Latina   Lazio   Latina 125 496 Damiano Coletta (IND)
33 Siracusa   Sicilia   Siracusa 122 503 Giancarlo Garozzo (PD)
34 Monza   Lombardia   Monza e Brianza 122 367 Dario Allevi (FI)
35 Pescara   Abruzzo   Pescara 121 366 Marco Alessandrini (PD)
36 Bergamo   Lombardia   Bergamo 119 002 Giorgio Gori (PD)
37 Forlì   Emilia-Romagna   Forlì-Cesena 118 255 Davide Drei (PD)
38 Trento   Trentino-Alto Adige   Trento 117 304 Alessandro Andreatta (PD)
39 Vicenza   Veneto   Vicenza 113 599 Achille Variati (PD)
40 Terni   Umbria   Terni 112 133 Leopoldo Di Girolamo (PD)
41 Bolzano   Trentino-Alto Adige   Bolzano 106 110 Renzo Caramaschi (PD)
42 Novara   Piemonte   Novara 104 452 Alessandro Canelli (LN)
43 Piacenza   Emilia-Romagna   Piacenza 102 269 Patrizia Barbieri (IND)
44 Ancona   Marche   Ancona 101 518 Valeria Mancinelli (PD)
45 Andria   Puglia   Barletta-Andria-Trani 100 518 Nicola Giorgino (FI)
46 Udine   Friuli-Venezia Giulia   Udine 99 473 Furio Honsell (IND)
47 Arezzo   Toscana   Arezzo 99 434 Alessandro Ghinelli (FI)
48 Barletta   Puglia   Barletta-Andria-Trani 94 971 Pasquale Cascella (PD)
49 Pesaro   Marche   Pesaro e Urbino 94 604 Matteo Ricci (PD)
50 Lecce   Puglia   Lecce 94 148 Carlo Salvemini (IND)
51 La Spezia   Liguria   La Spezia 93 990 Pierluigi Peracchini (IND)
52 Alessandria   Piemonte   Alessandria 93 963 Gianfranco Cuttica (LN)
53 Catanzaro   Calabria   Catanzaro 90 840 Sergio Abramo (FI)
54 Pistoia   Toscana   Pistoia 90 542 Alessandro Tomasi (FdI-AN)
55 Pisa   Toscana   Pisa 89 523 Marco Filippeschi (PD)
56 Lucca   Toscana   Lucca 89 290 Alessandro Tambellini (PD)
57 Brindisi   Puglia   Brindisi 88 667 Commissariata
58 Como   Lombardia   Como 84 687 Mario Landriscina (IND)
59 Treviso   Veneto   Treviso 83 652 Giovanni Manildo (PD)
60 Grosseto   Toscana   Grosseto 81 837 Antonfrancesco Vivarelli Colonna (IND)
61 Varese   Lombardia   Varese 80 857 Davide Galimberti (PD)
62 Caserta   Campania   Caserta 78 887 Carlo Marino (PD)
63 Asti   Piemonte   Asti 76 673 Maurizio Rasero (FI)
64 Ragusa   Sicilia   Ragusa 73 080 Federico Piccitto (M5S)
65 Pavia   Lombardia   Pavia 72 205 Massimo Depaoli (PD)
66 Cremona   Lombardia   Cremona 71 657 Gianluca Galimberti (PD)
67 L'Aquila   Abruzzo   L'Aquila 70 230 Pierluigi Biondi (FdI-AN)
68 Massa   Toscana   Massa-Carrara 69 836 Alessandro Volpi (PD)
69 Trapani   Sicilia   Trapani 69 182 Commissariata
70 Cosenza   Calabria   Cosenza 67 679 Mario Occhiuto (IND)
71 Potenza   Basilicata   Potenza 67 348 Dario De Luca (FdI-AN)
72 Viterbo   Lazio   Viterbo 67 307 Leonardo Michelini (IND)
73 Caltanissetta   Sicilia   Caltanissetta 63 290 Giovanni Ruvolo (PD)
74 Benevento   Campania   Benevento 62 504 Clemente Mastella (FI)
75 Savona   Liguria   Savona 61 529 Ilaria Caprioglio (IND)
76 Crotone   Calabria   Crotone 61 131 Ugo Pugliese (UdC)
77 Matera   Basilicata   Matera 60 524 Raffaello De Ruggieri (IND)
78 Agrigento   Sicilia   Agrigento 59 645 Calogero Firetto (UdC)
79 Trani   Puglia   Barletta-Andria-Trani 56 221 Amedeo Bottaro (PD)
80 Cuneo   Piemonte   Cuneo 56 116 Federico Borgna (IND)
81 Avellino   Campania   Avellino 55 171 Paolo Foti (PD)
82 Teramo   Abruzzo   Teramo 54 993 Maurizio Brucchi (FI)
83 Siena   Toscana   Siena 53 943 Bruno Valentini (PD)
84 Rovigo   Veneto   Rovigo 52 170 Massimo Bergamin (LN)
85 Chieti   Abruzzo   Chieti 52 163 Umberto Di Primio (FI)
86 Pordenone   Friuli-Venezia Giulia   Pordenone 51 632 Alessandro Ciriani (IND)
87 Ascoli Piceno   Marche   Ascoli Piceno 49 875 Guido Castelli (FI)
88 Campobasso   Molise   Campobasso 49 434 Antonio Battista (PD)
89 Mantova   Lombardia   Mantova 48 747 Mattia Palazzi (PD)
90 Lecco   Lombardia   Lecco 48 141 Virginio Brivio (PD)
91 Rieti   Lazio   Rieti 47 729 Antonio Cicchetti (FI)
92 Vercelli   Piemonte   Vercelli 46 834 Maura Forte (PD)
93 Frosinone   Lazio   Frosinone 46 507 Nicola Ottaviani (FI)
94 Biella   Piemonte   Biella 45 016 Marco Cavicchioli (PD)
95 Lodi   Lombardia   Lodi 44 769 Sara Casanova (LN)
96 Macerata   Marche   Macerata 42 731 Romano Carancini (PD)
97 Imperia   Liguria   Imperia 42 450 Carlo Capacci (IND)
98 Fermo   Marche   Fermo 37 728 Paolo Calcinaro (IND)
99 Nuoro   Sardegna   Nuoro 37 304 Andrea Soddu (PSdAz)
100 Belluno   Veneto   Belluno 35 703 Jacopo Massaro (IND)
101 Gorizia   Friuli-Venezia Giulia   Gorizia 35 114 Rodolfo Ziberna (FI)
102 Aosta   Valle d'Aosta - 34 777 Fulvio Centoz (PD)
103 Vibo Valentia   Calabria   Vibo Valentia 33 897 Elio Costa (IND)
104 Oristano   Sardegna   Oristano 31 677 Andrea Lutzu (FI)
105 Verbania   Piemonte   Verbano-Cusio-Ossola 30 950 Silvia Marchionini (PD)
106 Carbonia   Sardegna Sud Sardegna 29 007 Paola Massidda (M5S)
107 Enna   Sicilia   Enna 28 219 Maurizio Dipietro (IND)
108 Isernia   Molise   Isernia 21 981 Giacomo D'Apollonio (FdI-AN)
109 Sondrio   Lombardia   Sondrio 21 891 Alcide Molteni (PD)
110 Urbino   Marche   Pesaro e Urbino 15 176 Maurizio Gambini (IND)
Totale   Italia 18 267 173

Capoluogo di comuneModifica

Si parla di capoluogo di comune quando un comune è composto da più di una località. In questo caso, solitamente, il comune assume la denominazione del solo capoluogo, sede della civica amministrazione, mentre gli altri centri abitati sono detti, a seconda del livello di autonomia amministrativa, borgate o frazioni. A volte il comune non assume il nome dal capoluogo, e in tal caso è detto comune sparso: altre volte prende il nome da più frazioni (es. Veduggio con Colzano), altre da una frazione del comune stesso che non ne è il capoluogo (es. Cosio Valtellino), o altre semplicemente un nome geografico che non ha alcun collegamento con i singoli centri in essi siti (es. Sambuca Pistoiese, Monte Argentario). Abbastanza frequenti sono stati in Italia i casi, nel XX secolo, di frazioni che si sono distaccate dal comune-capoluogo, diventando comune autonomo.

FranciaModifica

In Francia il termine capoluogo (in francese chef-lieu) viene utilizzato per designare i centri urbani sede di regione (ufficialmente préfecture de région), di dipartimento (detti anche préfectures), di arrondissement (detti anche sous-préfectures), di cantone, e di comune. Gli arrondissement, i cantoni ed i comuni assumono normalmente la denominazione del centro capoluogo mentre le regioni e i dipartimenti hanno tradizionalmente una denominazione geografica.

SvizzeraModifica

In Svizzera il termine capoluogo (in tedesco Hauptort, in francese chef-lieu) viene utilizzato per designare i centri urbani sede di cantone (più propriamente definiti capitali)[senza fonte] e di distretto.

ThailandiaModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Amphoe mueang.

La principale suddivisione amministrativa della Thailandia è la provincia, che a sua volta si suddivide in distretti, chiamati in lingua thai amphoe (อำเภอ). Il capoluogo provinciale viene chiamato amphoe mueang (อำเภอเมือง) ed è il distretto dove si trova la città in cui hanno sede gli uffici principali della provincia, detti thi wa kan amphoe (ที่ว่าการอำเภอ). Tale città dà il nome sia alla provincia che al distretto capoluogo ed è, salvo rari casi, il centro abitato più popoloso della provincia. Ogni amphoe e ogni amphoe mueang comprende diversi centri abitati ed aree rurali.

Altri StatiModifica

In diversi altri paesi i centri sede di istituzioni amministrative, anche minori, assumono la denominazione di capitali (ad es. in Spagna si usa capital per le regioni e le province) o altre denominazioni specifiche.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto