Apri il menu principale
Donna allo specchio
Romano pushkin.jpg
AutoreGiulio Romano
Data1520 circa
Tecnicaolio su tavola, trasferito su tela nel 1840
Dimensioni111×92 cm
UbicazioneMuseo Puškin, Mosca

Donna allo specchio è un dipinto ad olio su tela (111x92 cm) di Giulio Romano, databile al 1520 circa e conservato nel Museo Puškin di Mosca, in Russia. Originariamente dipinto su tavola, venne trasferito su tela da un certo A. Mitrochin nel 1840. Fu attribuito a Raffaello fino alla metà del XIX secolo. Riguardo al tema, rappresenta una scena della vita quotidiana, lontana dalle tinte religiose e allegoriche tipiche delle espressioni artistiche dell'epoca.

Frederick Hartt contempla l'ipotesi che è stato iniziato dall'artista a Roma poco prima del suo trasferimento a Mantova nel 1524 e completato da Raffaellino del Colle.[1]

Per quanto riguarda la possibile identità della modella, vale la pena notare che il dipinto già entrato nell'Hermitage come Ritratto della giovane Beatrice d'Este, duchessa di Ferrara, essendo più tardi conosciuta come Ritratto di Lucrezia Borgia, figlia di papa Alessandro VI e consorte del duca di Ferrara Alfonso I d'Este.[2]

NoteModifica

  1. ^ Hartt, 1958, pp. 57-58.
  2. ^ Cat. Hermitage, 1863, p. 20, n.º 58.

BibliografíaModifica

  • Ferino-Pagden, Sylvia (1989). Giulio Romano. Giunti Editore. p. 229. ISBN 978-8809761247.
  • (EN) Hartt, Frederick (1958). Giulio Romano I. Yale University Press. p. 57-58.
  • (EN) Reynolds, Joshua; Duppa, Richard (1816). The Life of Raffaello Sanzio da Urbino. London: Printed for J. Murray by J. Moyes. p. 212.
  • (DE) Waagen, Gustave Friedrich (1864). Die Gemaldesammlung in der Kaiserlichen Ermitage zu St. Petersburg: nebst Bemerkungen über andere dortige Kunstsammlungen. München: Friedrich Bruckmann's Verlag. p. 50.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura