Eat, Sleep, Rave, Repeat

Eat, Sleep, Rave, Repeat
ArtistaFatboy Slim
Autore/iFatboy Slim, Stefano Miele, Darren Foreman
GenereElectronic dance music
Data2013
EtichettaSkint Records, Spinnin' Records
Durata5:26

Eat, Sleep, Rave, Repeat è un singolo del disc-jockey britannico Fatboy Slim e di Riva Starr, anch'egli britannico, d'origine italiana[1], con accompagnamento del beatboxer Beardyman per il testo, frutto di completa improvvisazione.

Distribuito il 20 giugno 2013, il singolo ha riscosso successo dalla fine del 2013 grazie in particolare al suo remix di Calvin Harris, raggiungendo il terzo posto nella UK Singles Chart la settimana del 9 novembre 2013.

Con questo brano, Fatboy Slim ritrova un posizionamento tra le prime 10 canzoni nelle classifiche britanniche che non raggiungeva dal 2001 con i suoi brani Star 69 e Weapon of Choice.[2]

Un secondo remix del singolo di Dimitri Vegas & Like Mike e Ummet Ozcan è stato distribuito il 23 dicembre 2013.[3]

ClassificheModifica

Settimanali (2013-2014) Miglior posizionamento
  Australia (ARIA) 47[4]
  Belgio (Ultratop 50) 26[5]
  Francia (SNEP) 96[6]
  Paesi Bassi (Dutch Top 40) 8[7]
  Regno Unito (UK Dance Chart) 1[2]
  Scozia (The Official Charts Company) 1[2]
  Stati Uniti (Hot Dance Club Songs) 37[8]

NoteModifica

  1. ^ RA: Riva Starr, su Resident Advisor. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  2. ^ a b c (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  3. ^ Beatport :: Maintenance Mode, su www.beatport.com. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  4. ^ australian-charts.com - Australian charts portal, su australian-charts.com. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  5. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS, su ultratop.be. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  6. ^ lescharts.com - Les charts français, su lescharts.com. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  7. ^ (NL) Stichting Nederlandse Top 40, Top 40 week 3 van 2014, su Top40.nl. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  8. ^ (EN) Fatboy Slim | Awards, su AllMusic. URL consultato il 20 dicembre 2019.

Collegamenti esterniModifica