Eccidio dell'aeroporto di Forlì

L'eccidio di Forlì, o eccidio dell'aeroporto di Forlì è una delle stragi perpetrate, durante la seconda guerra mondiale, dai tedeschi.

Eccidio dell'aeroporto di Forlì
TipoStrage nazista
Datasettembre 1944
LuogoAeroporto di Forlì
StatoItalia Italia
ResponsabiliTruppe naziste
Conseguenze
Morti42

Avvenuto nel settembre del 1944, vede l'uccisione di 42 persone, la maggior parte delle quali non ancora identificate.

Dal 22 aprile 2007, una lapide ricorda quei fatti con le seguenti scritte:

«Un distaccamento di fanatici nazisti li uccise segretamente e li seppellì in buche di bombe d’aereo all’aeroporto di Forlì nel settembre 1944. I loro nomi rimasero ignoti, i loro corpi non identificati. Dopo 63 anni la comunità forlivese e i familiari incidono i loro nomi sulla pietra per tramandare memoria alle future generazioni.»

«Delle quarantadue vittime uccise all’aeroporto di Forlì nel Settembre 1944 dieci furono identificate nella seconda metà degli anni quaranta e sepolte nei cimiteri di residenza (le epigrafi riportano i loro nomi) e sette vittime identificate di religione ebraica sono sepolte qui a fianco.»

Altri eccidi nel forliveseModifica

Altri eccidi furono consumati nel forlivese:

Voci correlateModifica