Apri il menu principale

Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1816

Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1816
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Data 1 novembre - 2 dicembre
James Monroe White House portrait 1819.gif RufusKing.png
Candidati James Monroe Rufus King
Partito Democratico-Repubblicano Federalista
Voti 76 592
68,2 %
34 740
30,9 %
Grandi elettori 183 34
ElectoralCollege1816.svg
Presidente uscente
James Madison (Partito Democratico-Repubblicano)
Left arrow.svg 1812 1820 Right arrow.svg

Le elezioni presidenziali del 1816, le ottave dall'indipendenza degli Stati Uniti, si sono tenute da venerdì 1 novembre al mercoledì 2 dicembre 1816 e hanno visto la vittoria del demo-repubblicano James Monroe, che subentrò al suo collega di partito James Madison. Con il partito federalista sull'orlo del fallimento, James Monroe ottenne un vantaggio schiacciante contro una troppo debole opposizione guidata dal candidato alla presidenza Rufus King. In queste elezioni si videro gli effetti della fine della guerra del 1812, visto che i partito anti bellici come il partito democratico-repubblicano andavano rafforzandosi mentre quelli pro bellici subirono devastanti sconfitte sulla scia di quello federalista.

Indice

Convention del Partito Democratico-RepublicanoModifica

James Monroe godeva il favore di entrambi gli ex presidenti Jefferson e Madison, tuttavia Monroe dovette affrontare la concorrenza agguerrita del Segretario della guerra William H. Crawford dello stato della Georgia. Inoltre i più preferivano porre fine alla dinastia di presidenti provenienti dalla Virginia. Alla fine a prevalere fu la lunga carriera all'estero di Monroe che portò i delegati a far convergere i loro voti sul candidato della Virginia. Nel mese di marzo del 1816 durante il Congresso del partito democratico-repubblicani l'assemblea nominò Monroe candidato alla presidenza e il governatore di New York Daniel D. Tompkins la vice presidenza. I risultati videro Crawford sconfitto per 54 voti contro i 65 voti di Monroe.

Candidati ufficiali alla conventionModifica

Ritirati prima della conventionModifica

Rifiutano la candidaturaModifica

Ballottaggio
Ballottaggio per la presidenza Ballottaggio per la vice presidenza
James Monroe 65 Daniel D. Tompkins 85
William H. Crawford 54 Simon Snyder 30

Convention del Partito FederalistaModifica

Candidato ufficialeModifica

Il Partito Federalista ha nominato tramite acclamazione sia il candidato presidente Rufus King sia il candidato vice presidente John Eager Howard.