Apri il menu principale

Eliyahu de Vidas

rabbino, mistico e teologo ottomano
Tomba di Eliyahu de Vidas a Hebron, Israele

Eliyahu de Vidas (in ebraico: אליהו די וידאש?; Safad, 1518Hebron, 1592) è stato un rabbino, mistico, teologo e kabbalista ottomano, attivo a metà del Cinquecento nella città di Safed, nell'allora Palestina ottomana, e formò parte di un gruppo di eminenti cabalisti che ebbero come base principale Hebron tra il XVI e XVII secolo.

De Vidas fu discepolo di Rabbi Moses ben Jacob Cordovero (noto come il Ramak) e di Rabbi Isaac Luria (noto come l'Arizal).[1] De Vidas è noto per la sua profonda conoscenza della Cabala ebraica. Scrisse il libro Reshit Chochmah, o "l'inizio della Sapienza", un'opera mistica tuttora studiata dagli ebrei ortodossi.[2] Seguendo la metodologia del suo maestro Moses Cordovero, che col suo Tomer Devorah aveva creato un'opera etica secondo i principi cabalistici, Rabbi de Vidas compose un'opera ancor più vasta sulla vita spirituale, intitolandola appunto Reshit Chochmah, fondamentalmente basata sullo Zohar ma che riflette anche una vasta gamma di fonti tradizionali.[2]

Indice

NoteModifica

  1. ^ Lawrence Fine, Physician of the Soul, Healer of the Cosmos: Isaac Luria and His Kabbalistic Fellowship, p. 81: "Cordovero fu l'insegnante di uno stretto gruppo di discepoli. I più importanti furono Elijah de Vidas, Abraham Galante, Moses Galante, Hayyim Vital, Abraham ben Eliezer ha-Levi Berukhim, Eleazar Azikri, Samuel Gallico, ed un rinomato cabalista che studiò con Cordovero per un breve periodo negli anni 1560, Mordechai Dato."
  2. ^ a b Lawrence Fine, Aron Rodrigue e Steven J. Zipperstein, Physician of the Soul, Healer of the Cosmos: Isaac Luria and His Kabbalistic Fellowship, Stanford University Press, 2003, pp. 480, ISBN 0-8047-4826-8. URL consultato l'8 giugno 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66878729 · ISNI (EN0000 0001 1768 2018 · LCCN (ENn80153711 · BNF (FRcb14637389g (data)