Enrico Dall'Oglio

Enrico Dall'Oglio (Imola, 25 luglio 1900Milano, 4 settembre 1966) è stato un editore italiano.

BiografiaModifica

Il 10 dicembre 1923 acquistò da Aristide Raimondi il marchio della casa editrice Corbaccio, fondata a Milano nel 1918.[1]

Diede vita alla collana editoriale I Corvi. Stampò opere di Giacomo Matteotti e di Gobetti durante il fascismo, esprimendosi sempre contro il regime. Negli anni quaranta Dall'Oglio pubblicò alcuni testi legati al cristianesimo e alla chiesa cattolica.

La sua casa editrice venne rilevata dal figlio Andrea per essere poi inglobata nel gruppo Longanesi negli anni novanta.[2]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • L'Enciclopedia, in La Biblioteca di Repubblica, vol. 6, Roma, GEDI Gruppo Editoriale, 2003.
  • Patrizia Caccia (a cura di), Editori a Milano (1900-1945). Repertorio, Milano, Franco Angeli, 2013.

Collegamenti esterniModifica