Eolagurus

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eolagurus
Immagine di Eolagurus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Muroidea
Famiglia Cricetidae
Sottofamiglia Arvicolinae
Genere Eolagurus
Argyropulo, 1946
Specie

Vedi testo

Eolagurus (Argyropulo, 1946) è un genere di roditori della famiglia dei Cricetidi.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Eolagurus appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 105 e 220 mm e la lunghezza della coda tra 11 e 22.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è relativamente elevato e convesso, le corone degli incisivi superiori sono lunghe, il terzo molare superiore è semplice, con uno o due rientranze su ogni lato.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.incisivi; 2.canini; 3.premolari; 4.molari;

AspettoModifica

Le parti dorsali sono giallo sabbia con alcuni peli nerastri più lunghi, mentre le parti inferiori variano dal giallo chiaro al bianco. Una striscia dorsale scura indistinta è presente soltanto negli individui più giovani. In E.luteus il pollice è munito di un piccolo artiglio appuntito mentre in E.przewalskii è presente un largo artiglio ottuso. La coda è corta.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso nell'Asia centrale, dal Kazakistan fino alla Mongolia.

TassonomiaModifica

Il genere comprende 2 specie.[2]

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Eolagurus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi