Apri il menu principale

Episodi di Avatar - La leggenda di Aang (terza stagione)

lista di episodi della terza stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: Avatar - La leggenda di Aang.

Logo della serie

La terza e ultima stagione della serie animata Avatar - La leggenda di Aang (Avatar: The Last Airbender), nota anche come Libro terzo: Fuoco, è composta da 21 episodi ed è stata trasmessa dal 21 settembre 2007 al 19 luglio 2008.[1]

Agli Annie Awards 2008, la stagione ha vinto il premio "Migliore produzione televisiva animata per bambini". Agli stessi Annie Awards, Joaquim Dos Santos ha vinto il premio per la "Miglior regia in una produzione televisiva animata" per l'episodio Dentro l'inferno.[2]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 The Awakening Il risveglio 6 maggio 2007
2 The Headband La festa da ballo 6 maggio 2007
3 The Painted Lady La signora dipinta 5 ottobre 2007
4 Sokka's Master L'arte del combattimento 12 ottobre 2007
5 The Beach La spiaggia 19 ottobre 2007
6 The Avatar and the Firelord L'Avatar e il Signore del Fuoco 24 ottobre 2007
7 The Runaway La fuggitiva 25 ottobre 2007
8 The Puppetmaster Il lato oscuro della Luna 25 ottobre 2007
9 Nightmares and Daydreams Incubi e sogni ad occhi aperti 26 ottobre 2007
10 The Day of Black Sun (Part One): The Invasion Il giorno del Sole nero (prima parte) - L'invasione 23 novembre 2007
11 The Day of Black Sun (Part Two): The Eclipse Il giorno del Sole nero (seconda parte) - L'eclissi 26 novembre 2007
12 The Western Air Temple La trasformazione di Zuko 14 luglio 2008
13 The Firebending Masters I maestri del dominio del fuoco 15 luglio 2008
14 The Boiling Rock (Part One) La roccia bollente (prima parte) 16 luglio 2008
15 The Boiling Rock (Part Two) La roccia bollente (seconda parte) 16 luglio 2008
16 The Southern Raiders I predatori meridionali 17 luglio 2008
17 The Ember Island Players Lo spettacolo teatrale 18 luglio 2008
18 Sozin's Comet (Part One): The Phoenix King La cometa di Sozin (prima parte) - Il Re Fenice 19 luglio 2008
19 Sozin's Comet (Part Two): The Old Masters La cometa di Sozin (seconda parte) - Gli antichi maestri 19 luglio 2008
20 Sozin's Comet (Part Three): Into the Inferno La cometa di Sozin (terza parte) - Dentro l'inferno 19 luglio 2008
21 Sozin's Comet (Part Four): Avatar Aang La cometa di Sozin (quarta parte) - Un mondo nuovo 19 luglio 2008 8 agosto 2010

Il risveglioModifica

  • Titolo originale: The Awakening
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Aaron Ehasz

TramaModifica

Aang si sveglia e si ritrova indebolito, con la testa piena di capelli e tutti i suoi amici vestiti con indumenti della Nazione del Fuoco mentre viaggiano su una nave rubata. È costernato nello scoprire che il mondo crede che sia morto, proprio come quando era congelato nel ghiaccio. Sokka crede che questo sia uno sviluppo positivo e insiste sul fatto che dovrebbero mantenere l'illusione il più a lungo possibile, dal momento che significa che la Nazione del Fuoco non cercherà più il team Avatar e che non si aspetteranno Aang durante l'invasione. Zuko e Azula sono i benvenuti a casa come eroi, mentre il Signore del Fuoco Ozai (il quale fa la sua prima apparizione nella serie in cui viene rivelata la sua figura completa e non oscurata) si congratula con Zuko per aver ucciso l'Avatar. Zuko si rende conto che Azula ha messo in giro la voce che sia stato lui ad aver ucciso l'Avatar per fini ulteriori che alla fine serviranno i suoi scopi. Aang cerca di scappare da solo, ma i suoi amici lo trovano. Accetta quindi che con la caduta di Ba Sing Se, la segretezza è il loro più grande vantaggio, e rinuncia al suo aliante, una parte della sua identità di dominatore dell'aria, gettandolo nella lava dell'isola dell'Avatar Roku.

La festa da balloModifica

  • Titolo originale: The Headband
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: John O'Bryan

TramaModifica

Aang e gli amici rubano alcuni vestiti come travestimenti temporanei mentre viaggiano nella Nazione del Fuoco, mentre Aang finisce accidentalmente in una scuola della Nazione del Fuoco. Nasconde i suoi tatuaggi con una fascia e maniche lunghe, e apprende la promessa di fedeltà della Nazione del Fuoco, cercando di mantenere la calma mentre è in ascolto sulla storia di come sono morti i dominatori dell'aria. Inoltre organizza una festa da ballo per tutti i ragazzi della scuola della Nazione del Fuoco. Quando il preside arriva per interrompere il ballo, i ragazzi aiutano Aang a fuggire. Una forma di movimento simile alla capoeira viene mostrata come danza tradizionale della Nazione del Fuoco. Nel frattempo, Zuko diventa sempre più certo che l'Avatar sia ancora vivo e ingaggia un assassino per uccidere Aang.

La signora dipintaModifica

  • Titolo originale: The Painted Lady
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: Joshua Hamilton

TramaModifica

La banda arriva in un villaggio della Nazione del Fuoco popolato da gente malata e affamata. Sono malati a causa di una vicina fabbrica di munizioni della Nazione del Fuoco che inquina il fiume. Katara convince il gruppo a rimanere facendo apparire Appa malato e vestendo i panni della Signora dipinta, una leggenda locale, per curare i malati e rubare il cibo dalla fabbrica. Dopo averla distrutta però, è costretta a rinunciare allo stratagemma di Aang. In risposta alla distruzione della fabbrica, i soldati della Nazione del Fuoco attaccano il villaggio, ma vengono fermati dal team Avatar. Katara si rivela agli abitanti del villaggio, che la ringraziano per il suo aiuto disinteressato. Al termine dell'episodio, Katara viene ringraziata dallo spirito della vera Signora dipinta.

L'arte del combattimentoModifica

  • Titolo originale: Sokka's Master
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Tim Hedrick

TramaModifica

Sokka si è sentito a lungo isolato poiché l'unica persona del gruppo senza alcun tipo di dominio. Determinato ad aumentare la sua utilità per il gruppo e lo sforzo bellico, cerca il maestro di spada Piandao, usando ancora la sua falsa identità della Nazione del Fuoco. Con persistenza, convince il maestro a prenderlo come studente. Piandao insegna a Sokka la filosofia della spada dandogli vari compiti apparentemente noiosi come la pittura e il giardinaggio. Piandao aiuta anche Sokka a forgiare la propria spada, usando come materiale un meteorite che ha trovato il giorno prima. Quando Sokka ottiene il rispetto di Piandao, si vergogna di avergli mentito e gli rivela di non essere della Nazione del Fuoco. Piandao a sua volta gli dice che l'aveva intuito immediatamente fin dal loro primo incontro e che le vie della spada appartengono a tutte le nazioni. Dà a Sokka una pedina del Pai Sho come regalo d'addio. Nel frattempo, Iroh, escogita un piano per sfuggire dalla sua prigione della Nazione del Fuoco e, fingendo la parte di un miserabile e umiliato dai suoi carcerieri, inizia segretamente un intenso programma di allenamento per rafforzare ulteriormente il suo fisico.

  • Note: Alla fine dell'episodio, Sokka da a Toph un pezzo del meteorite. La ragazzina domina il metallo fino a creare la forma del logo di Nickelodeon.

La spiaggiaModifica

  • Titolo originale: The Beach
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Katie Mattila

TramaModifica

Zuko, Azula, Mai e Ty Lee sono costretti a andare in vacanza all'isola di Ember. Dopo aver vinto una partita di beach volley, vengono invitati a una festa. Azula cerca di flirtare ma spaventa i ragazzi con il suo delirio psicotico. Zuko, che ha iniziato una relazione romantica con Mai, osserva un ragazzo che flirta con lei e distrugge un vaso con rabbia, spingendo Mai a dissuaderlo. Più tardi intorno a un falò, Ty Lee rivela di essere così estroversa perché è cresciuta con sei sorelle identiche e l'ha odiato. Mai rivela che i suoi genitori erano preoccupati per le loro carriere e le davano tutto ciò che desiderava, ma le chiedevano che mantenesse le sue emozioni sottomesse e che si comportasse bene, fino a creare la fredda persona che sente di dover sempre proiettare verso gli altri. Zuko rivela che si odia perché non è più sicuro della differenza tra giusto e sbagliato. Azula rivela che sua madre pensava che fosse un mostro, prima di affermare che effettivamente diceva la verità. Ritornano alla festa e distruggono il posto mentre il padrone di casa guarda inorridito. Nel frattempo, Aang e i suoi migliori amici vengono attaccati dall'assassino di Zuko, che usa un'oscura forma di dominio del fuoco (in seguito indicata come "dominio della combustione") che canalizza il suo potere attraverso il suo terzo occhio per creare potenti esplosioni localizzate con forza molto più distruttiva del normale raggio del dominio del fuoco.

L'Avatar e il Signore del FuocoModifica

  • Titolo originale: The Avatar and the Firelord
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: Elizabeth Welch Ehasz

TramaModifica

Attraverso fonti separate, Aang e Zuko apprendono entrambi della forte e stretta amicizia infantile di Avatar Roku e Signore del Fuoco Sozin. Sozin suggerì a Roku che, come l'apice della civiltà, la nazione del fuoco avrebbe dovuto controllare il destino di tutto il mondo per assicurare prosperità universale. Poiché Roku era l'Avatar, conosceva l'importanza dell'equilibrio tra tutte le persone e non era d'accordo. Quando Sozin in seguito prese avidamente una colonia del Regno della Terra, Roku lo sconfisse in battaglia e minacciò di ucciderlo se avesse tentato nuovamente di fare qualcosa che avesse oltrepassato quella linea. Quando il vulcano dell'isola di Roku esplose anni dopo, Sozin venne in aiuto. Ma, all'ultimo momento, quando Roku fu sopraffatto dai gas vulcanici, Sozin si rese conto che avrebbe potuto governare il mondo se avesse lasciato morire Roku, e lo abbandonò. Roku poi è morto dalla lava e si è reincarnato come Aang. Nella sua cella di prigione, Iroh dice a Zuko che come pronipote di entrambi Roku e Sozin, lui solo ha la capacità di risolvere il conflitto senza fine e ripristinare l'ordine e la pace nel mondo.

La fuggitivaModifica

  • Titolo originale: The Runaway
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Joshua Hamilton

TramaModifica

Katara esprime la sua disapprovazione quando Toph inizia a truffare i civili della Nazione del Fuoco per guadagnare denaro. Toph pensa che Katara agisca in modo troppo materno e all'interno del gruppo si formi una frattura. Per sistemare le cose, Katara decide di fare una truffa con Toph, ma vengono catturati dall'assassino di Zuko, l'Uomo combustione. Li usa come esca nel tentativo di uccidere Aang, ma Katara escogita un piano per salvare la situazione.

Il lato oscuro della LunaModifica

  • Titolo originale: The Puppetmaster
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Tim Hedrick

TramaModifica

La banda scopre che ci sono state strane sparizioni in una città della Nazione del Fuoco durante la luna piena. Fanno amicizia con un vecchio albergatore di nome Hama, che rivela di essere un parassita dell'acqua della Southern Water Tribe che era stata portata via sessant'anni prima insieme ai suoi compagni Southern waterbenders. Diventa la guida di Katara e condivide con lei la tragica storia della sua vita come prigioniera di lunga data della Nazione del Fuoco. Katara, inorridita, scopre che Hama sta vendendo la sua vendetta rapendo i civili di Fire Nation con un'attaccatura del sangue, una tecnica oscura e oscura di piegatura dell'acqua che può essere utilizzata solo da un incredibilmente forte e abile pescatore dell'acqua, e solo durante la luna piena quando le sue abilità di piegatura sono al loro potenziale più forte. La battaglia risultante costringe Katara ad usare la tecnica contro Hama per salvare Aang e Sokka. Hama viene portata via dal villaggio, e si congratula con Katara per il controllo del batticuore. Una Katara inorridita e rattristata piange e Aang e Sokka la confortano.

Incubi e sogni ad occhi apertiModifica

  • Titolo originale: Nightmares and Daydreams
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: John O'Bryan

TramaModifica

L'invasione inizierà tra quattro giorni e Aang inizia ad essere nervoso poiché deve affrontare il Signore del Fuoco. Sentendosi impreparato, si allena costantemente e perde il sonno, causandogli delle allucinazioni e degli incubi. Dopo tre giorni di fila, accetta la collaborazione di Sokka, Toph e Katara per farlo finalmente dormire e sentirsi sicuro di fronte al Signore del Fuoco Ozai.

Il giorno del Sole nero (prima parte) - L'invasioneModifica

  • Titolo originale: The Day of Black Sun, Part 1: The Invasion
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Michael Dante DiMartino

TramaModifica

Nel giorno dell'eclissi solare, molti alleati presenti in episodi precedenti si riuniscono con il Team Avatar per lanciare l'invasione pianificata dalla Nazione del Fuoco, guidata da Hakoda. Aang finalmente bacia Katara come segno dei suoi forti sentimenti per lei, preoccupata che non possa tornare. Affidandosi a diverse forme di veicoli idraulici e di curvatura progettati da Sokka, progettati e costruiti dal Macchinista, e sospinti dall'acqua, le forze di invasione aggirano con successo diversi strati di difese della Nazione del Fuoco e si infiltrano nella capitale, dove iniziano un attacco estenuante verso il palazzo sotto costante assalto dalle forze della Nazione del Fuoco. Aang raggiunge il palazzo del Signore del Fuoco, solo per scoprire che nessuno è presente.

  • Ascolti USA: telespettatori 3 770 000[3]

Il giorno del Sole nero (seconda parte) - L'eclissiModifica

  • Titolo originale: The Day of Black Sun, Part 2: The Eclipse
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Aaron Ehasz

TramaModifica

All'inizio dell'eclisse, Sokka, Aang e Toph cercano il Signore del Fuoco, ma trovano Azula solo in un bunker sotterraneo e le danno la caccia. Quando Sokka si rende conto che Azula si limita a ritardarli per esaurire il tempo in cui possono beneficiare dell'eclissi, inizialmente tenta di fermare l'inseguimento, ma Azula lo spinge ad attaccare nuovamente dicendogli della cattura di Suki. Zuko affronta suo padre in un altro bunker. Dice a Ozai che Azula ha abbattuto l'Avatar, che è sopravvissuto all'attacco, che la Nazione del Fuoco diffonde solo paura e odio, e che per ristabilire la pace si unirà alle forze con l'Avatar. Zuko si rifiuta di uccidere Ozai poiché questo è il destino dell'Avatar, non il suo. Mentre comincia ad andarsene, Ozai lo blocca rivelando gli eventi della notte che Fire-Lord Azulon è morto. Azulon aveva ordinato a Ozai di uccidere Zuko, come punizione per la richiesta di Ozai di essere erede al trono di Fire Nation, dopo il ritiro di Iroh dagli affari di stato dopo la morte di suo figlio Lu-tan all'assedio di Ba Sing Se. Nel tentativo disperato di salvare la vita di suo figlio, la madre di Zuko cercò un'alternativa, creando un piano per Ozai per prendere immediatamente il trono assassinando Azulon con un veleno che avrebbe prodotto; La madre di Zuko è stata bandita in seguito al successo dell'attuazione del piano, ma Ozai non rivela dove è stata inviata. Mentre Ozai finisce la storia, l'eclissi finisce e lui attacca. Zuko reindirizza il fulmine di Ozai contro di lui, usando la tecnica insegnatagli da Iroh e lascia, intento a liberare suo zio. Tuttavia, Iroh è scappato da solo dalla prigione prima che Zuko possa unirsi a lui. La forza di invasione esaurita e diminuita non ha altra scelta che arrendersi ed essere catturata, ma su sollecitazione dei suoi alleati, Aang fugge con i suoi amici al Tempio dell'Aria Occidentale con Zuko che li trascina su un pallone rubato.

  • Ascolti USA: telespettatori 3 770 000[3]

La trasformazione di ZukoModifica

  • Titolo originale: The Western Air Temple
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: Elizabeth Welch Ehasz, Tim Hedrick

TramaModifica

Zuko segue Aang ei suoi amici al Tempio Western Air, cercando di unirsi al loro gruppo. Lì, Zuko cerca disperatamente di dimostrare loro che è cambiato in meglio e desidera solo espiare gli errori del passato. È solo dopo che Zuko aiuta a salvarli da Combustion Man che riceve la sua accettazione come insegnante di fuoco di Aang e il quinto membro del Team Avatar. Tuttavia, Katara amareggiata e cauta rifiuta ancora di credere che Zuko sia davvero cambiato e rischia di togliersi la vita al minimo segno di tradimento.

I maestri del dominio del fuocoModifica

  • Titolo originale: The Firebending Masters
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: John O'Bryan

TramaModifica

Zuko prova ad insegnare ad Aang come sparare, ma ha perso le sue capacità poiché non è più dipendente dalla rabbia, il focus precedente del suo attacco di fuoco. Toph suggerisce di apprendere dalla fonte originale di firebending, i potenti draghi. Zuko rivela che suo zio Iroh ha ucciso l'ultimo drago molto tempo fa, nell'ultima di una linea di cacce alla gloria che guadagna un firebender il titolo di 'Dragon'., Ma nota anche che i draghi hanno trasmesso le loro conoscenze ai Sun Warriors, un popolo ormai estinto che era la genesi della Nazione del Fuoco. Zuko e Aang viaggiano verso le rovine della civiltà Sun Warrior, dove scoprono che esiste ancora una tribù di persone leggendarie. La coppia deve portare una fiamma sacra sulla montagna per incontrare i "Maestri", che si rivelano essere una coppia di draghi sopravvissuti, ma le loro fiamme si spengono all'ultimo momento. Eseguono la danza del drago, una serie di forme arcuate viste scolpite nelle rovine, e gli ultimi due draghi rivelano che al centro del fuoco il fuoco è una fonte di vita, non di distruzione. The Sun Warriors rivela che Iroh aveva mentito sull'estinzione dei draghi dopo aver ricevuto un addestramento simile, al fine di proteggere i restanti membri della specie da ulteriori cacce. Sia Aang che Zuko iniziano a sparare di nuovo, più forte e più abilmente di prima.

La roccia bollente (prima parte)Modifica

  • Titolo originale: The Boiling Rock, Part 1
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: May Chan

TramaModifica

Sokka e Zuko si infiltrano nella prigione più importante della Fire Nation, la Boiling Rock, per trovare il padre di Sokka, Hakoda. È circondato da un lago bollente, intrappolando Sokka e Zuko quando il loro pallone si schianta. Trovano Suki e schiudono un piano di fuga con Sokka travestito da guardia. Zuko viene catturato e il guardiano, lo zio di Mai, lo riconosce. Un prigioniero, Chit Sang, li rinchiude facendogli entrare in aiuto per orchestrare la fuga. Mentre si avvicinano alla fuga, arriva un nuovo gruppo di prigionieri, incluso il padre di Sokka, Hakoda. Sokka, Zuko e Suki decidono di restare per salvarlo. Chit Sang ei suoi amici se ne vanno senza di loro ma fanno un errore.

  • Ascolti USA: telespettatori 3 970 000[4]

La roccia bollente (seconda parte)Modifica

  • Titolo originale: The Boiling Rock, Part 2
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: Joshua Hamilton

TramaModifica

Sokka, Zuko, Suki e Chit Sang creano un nuovo piano per fuggire dalla prigione dopo che il piano originale è fallito. Mai appare e chiede di sapere perché Zuko l'abbia lasciata. Dice che sta cercando di salvare la Fire Nation, non di distruggerla. Più tardi, Sokka e gli alleati prendono il guardiano in ostaggio per fuggire sulla gondola che fornisce l'accesso alla prigione sopra l'acqua bollente. Le guardie tentano di tagliare la linea seguendo gli ordini del direttore, ma Mai li salva fermando le guardie. Azula è furiosa per il suo tradimento, ma Mai dichiara di amare Zuko più di quanto teme Azula, infuriando ulteriormente Azula. Dopo che Ty Lee interrompe l'attacco di Azula a Mai con Chi-blocking (una tecnica che le consente di eliminare temporaneamente le abilità di una curvatrice) e cerca di aiutarla a fuggire, Azula li fa furiosamente imprigionare entrambi.

  • Ascolti USA: telespettatori 3 970 000[4]

I predatori meridionaliModifica

  • Titolo originale: The Southern Raiders
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Elizabeth Welch Ehasz

TramaModifica

Azula insegue Aang dal tempio. Zuko affronta Katara sulla sua sfiducia nei suoi confronti e cerca di ottenere la sua amicizia. Decide di aiutare Katara a trovare il soldato responsabile della morte prematura di Kya. Aang la avverte che la vendetta non è la risposta. Lungo la strada, il comportamento di Katara diventa sempre più aggressivo, e persino lei ricorre spietatamente a un soldato del Fire Nation. Alla fine trovano il soldato in pensione, Yan Rha, che rivela che la madre di Katara è morta per proteggerla. Nonostante la rabbia, il dolore e il desiderio di vendetta di Katara, non è in grado di sopportare la vita di Yam Rha come vendetta. Katara e Zuko se ne vanno, e una volta riunita con un Aang sollevato e il resto del Team Avatar, Katara finalmente perdona Zuko e accetta la sua amicizia.

  • Ascolti USA: telespettatori 4 230 000[4]

Lo spettacolo teatraleModifica

  • Titolo originale: The Ember Island Players
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Tim Hedrick, Josh Hamilton, John O'Bryan

TramaModifica

Sokka scopre che gli Ember Island Players, un gruppo teatrale di Fire Nation, stanno esordendo in uno spettacolo basato sulle loro avventure. Il gioco si rivela essere una propaganda di Fire Nation, e sebbene il pubblico apprezzi il dramma, Aang ei suoi amici sono imbarazzati dai ritratti inesatti ed esagerati di se stessi (con la sola eccezione di Toph, che è divertita dalla sua rappresentazione come un grande muscoloso uomo che usa una forma primitiva di sonar urlando contro ogni cosa). Nel contesto, il gioco funge anche da sintesi concisa dell'intero viaggio di Aang durante lo spettacolo. Il gioco termina con la nazione del fuoco che ha vinto la guerra, Azula uccide Zuko e il Signore del Fuoco che uccide l'Avatar, che scatena una standing ovation dal pubblico e chiaramente spaventa Aang.

  • Ascolti USA: telespettatori 4 530 000[4]

La cometa di Sozin (prima parte) - Il Re FeniceModifica

  • Titolo originale: Sozin's Comet, Part 1: The Phoenix King
  • Diretto da: Ethan Spaulding
  • Scritto da: Michael Dante DiMartino

TramaModifica

Aang ha deciso di combattere il Signore del Fuoco dopo che la cometa di Sozin è passata. Zuko deraglia questo piano rivelando che Ozai intende radere al suolo l'intero continente Terra-Regno mentre è sotto la sua influenza. La banda inizia un frenetico regime di allenamento mentre Aang lotta con le sue responsabilità: i suoi amici lo esortano semplicemente a uccidere Ozai, ma Aang si aggrappa alle convinzioni pacifiste della sua eredità Air-Nomad. Nel suo sonno, Aang è attratto verso un'isola misteriosa che appare improvvisamente nel mare; il giorno dopo, i suoi amici trovano June il cacciatore di taglie per tentare di localizzarlo di nuovo. Ozai lascia in eredità il trono della Nazione del Fuoco ad Azula e si dichiara "Re Fenice", sovrano del mondo conosciuto, mentre Aang si risveglia sull'isola sconosciuta in mezzo al mare.

  • Ascolti USA: telespettatori 5 590 000[4]

La cometa di Sozin (seconda parte) - Gli antichi maestriModifica

  • Titolo originale: Sozin's Comet, Part 2: The Old Masters
  • Diretto da: Giancarlo Volpe
  • Scritto da: Aaron Ehasz

TramaModifica

Sull'isola, Aang cerca una guida dalle sue vite precedenti, ma anche loro insistono sul fatto che potrebbe dover prendere azioni violente contro il Signore del Fuoco. L'isola si rivela essere una gigantesca tartaruga leonina, che dà ad Aang la guida che stava cercando. Dopo che June non riesce a trovare Aang, Zuko decide di chiedere a June di trovare suo zio Iroh. Dopo giugno li conduce al muro esterno di Ba Sing Se, incontrano il re Bumi, Jeong Jeong, il maestro Pakku e il maestro Piandao, che vengono rivelati membri dell'Ordine del Loto Bianco, una società segreta, attualmente guidata da Iroh , che è costituito da cittadini di tutte e tre le nazioni sopravvissute. Dopo essersi riunito con Iroh, la squadra decide di dividersi e andare in diverse direzioni per aiutare a bloccare i piani della nazione del fuoco: Zuko e Katara gestiranno Azula nella capitale della Nazione del Fuoco; Sokka, Suki e Toph tenteranno di deviare i dirigibili della Nazione del Fuoco che invadono il Regno della Terra, e Iroh guiderà il Loto Bianco nella liberazione di Ba Sing Se. La cometa di Sozin arriva e Phoenix King Ozai si prepara a distruggere sia il Regno della Terra che l'Avatar.

  • Ascolti USA: telespettatori 5 590 000[4]

La cometa di Sozin (terza parte) - Dentro l'infernoModifica

  • Titolo originale: Sozin's Comet, Part 3: Into the Inferno
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Michael Dante DiMartino, Bryan Konietzko

TramaModifica

La stabilità mentale di Azula, minata dal tradimento dei suoi amici d'infanzia al Boiling Rock, comincia a peggiorare quando la sua incoronazione con il Signore del Fuoco si avvicina. Zuko e Katara la affrontano quando è in procinto di essere incoronata, ma Azula sfida suo fratello ad un Agni Kai. Zuko, anche se inizialmente prevale contro l'assalto squilibrato della sorella, è gravemente ferito quando si tuffa davanti a un fulmine che Azula lancia a Katara. Aang duella Ozai, ma che non è ancora disposto a uccidere, è tenuto costantemente sulla difensiva, evitando per un pelo l'assalto di Firebending di Ozai, che è potenziato dalla cometa di Sozin. Sokka, Toph e Suki tentano di fermare la flotta del dirigibile, ma vengono presto separati, mentre l'ordine delle lotte del loto bianco per la libertà di Ba Sing Se.

  • Ascolti USA: telespettatori 5 590 000[4]

La cometa di Sozin (quarta parte) - Un mondo nuovoModifica

  • Titolo originale: Sozin's Comet, Part 4: Avatar Aang
  • Diretto da: Joaquim Dos Santos
  • Scritto da: Michael Dante DiMartino, Bryan Konietzko

TramaModifica

A causa di un colpo alla schiena, Ozai accidentalmente fa entrare Aang nel possente stato dell'Avatar. L'Ordine del Loto Bianco libera con successo Ba Sing Se, mentre Sokka, Suki e Toph riescono a neutralizzare tutti i dirigibili nell'armata d'attacco della Nazione del Fuoco. Katara combatte e sconfigge Azula, congelandola nel ghiaccio e poi incatenandola a terra, innescando un crollo psicotico in Azula. Katara usa quindi le sue eccezionali capacità di guarigione per far rimettere in sesto Zuko gravemente ferito. Aang, nel potere dello stato dell'Avatar, insegue e facilmente travolge Ozai, eppure si rifiuta ancora di ucciderlo. A questo punto usa la conoscenza che ha ricevuto dalla tartaruga-leone e impiega un'antica forma di dominio per alterare l'energia naturale all'interno di Ozai, usando questa tecnica per privarlo definitivamente delle sue abilità di dominio del fuoco, sconfiggendo il Re Fenice senza togliergli la vita. Ambientata alcuni giorni dopo, il nuovo Signore del Fuoco Zuko dichiara la fine della guerra, si riconcilia ufficialmente con Mai, e poco dopo si confronta con suo padre, chiedendo con rabbia dove si trovi sua madre Ursa. Qualche tempo dopo, il Team Avatar festeggia insieme al negozio del tè di Iroh a Ba Sing Se; usciti fuori in terrazza per condividere un momento di tranquillità insieme, Aang e Katara si abbracciano e si baciano sotto il tramonto.

  • Ascolti USA: telespettatori 5 590 000[4]
  • Note: L'episodio è dedicato alla memoria di Dante DiMartino, padre del co-creatore della serie Michael Dante DiMartino; la serie è seguita direttamente da diverse trilogie a fumetti: The Promise, The Search, The Rift, Smoke and Shadow, North and South e Imbalance.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sozin's Comet, in Avatar: The Last Airbender, TV Guide. URL consultato il 21 luglio 2008.
  2. ^ (EN) 2008 Annie Awards: For Your Consideration, Annie Awards. URL consultato il 2 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2008).
  3. ^ a b (EN) Top Cable Nov 26-Dec 2, NFL & Tin Man, TVByTheNumbers. URL consultato il 4 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2012).
  4. ^ a b c d e f g h (EN) Nielsen Ratings Cable TV Top 20: Home Run Hit for ESPN 07/22/2008, TVByTheNumbers. URL consultato il 4 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).

Altri progettiModifica