Apri il menu principale
Portale Televisione

Il Portale Televisione si propone di presentare in modo organico argomenti riguardanti questo mezzo di comunicazione di massa e invitare alla navigazione satellitare secondo le diverse aree tematiche organizzate nelle apposite categorie.

Buona [tele]visione! ... tenendo in debito conto quanto è stato detto di lei ...

«La televisione riempie molte solitudini.»

(Enzo Biagi)
Un apparecchio televisivo


 
La televisione

La televisione (dal greco τῆλε, "a distanza", e dal tema verbale Vid del verbo greco οραω vedere, in sigla TV), è la diffusione contemporanea di medesimi contenuti visivi e sonori, fruibili in tempo reale o con un breve ritardo, ad utenti situati in aree geografiche servite da apposite reti per telecomunicazioni e dotati di specifici apparecchi elettronici ed eventualmente impianti per telecomunicazioni.
Da un punto di vista sociologico la televisione è uno dei mezzi di comunicazione di massa tra i più diffusi e apprezzati e naturalmente anche tra i più discussi. Dal punto di vista del pubblico, la semplicità d'uso e l'attuale basso costo l'hanno portata ad affiancare sempre più efficacemente la stampa e la radio come fonte di informazione e soprattutto di svago grazie agli innumerevoli spettacoli offerti. Da un punto di vista tecnologico la televisione è invece un'applicazione delle telecomunicazioni.
Il termine "televisione" venne stabilito il 10 marzo 1947 durante la conferenza mondiale delle radiocomunicazioni di Atlantic City dai delegati di 60 nazioni che, altresì, stabilirono di adottare come abbreviazione la sigla "TV".

continua...
 
Foto del giorno
Anni cinquanta

Una famiglia riunita attorno ad un televisore negli anni cinquanta. Per lungo tempo l'apparecchio televisivo ha costituito un surrogato del tradizionale focolare domestico e, con la decadenza della tradizionale memoria orale, luogo di elezione della fantasia.
 
Storia ed emittenti
La Torre Mediaset a Cologno Monzese

Mediaset S.p.A. è la principale azienda privata italiana operante nel settore dei media e specializzata primariamente in produzione e distribuzione televisiva, oltre che cinematografica e multimediale. È quotata alla Borsa italiana dal 1996 con una capitalizzazione di mercato attuale di circa 4,5 miliardi di Euro ed è controllata dalla holding Fininvest. Conta circa 6.300 dipendenti ed è tra le imprese più rilevanti a livello europeo e mondiale, in termini di fatturato, nel mercato globale dei media. La sede sociale è a Milano, in via Paleocapa 3, mentre la sede principale è a Cologno Monzese (Milano) in viale Europa 48. Dal 1994 il presidente del Gruppo Mediaset è Fedele Confalonieri. Il gruppo televisivo di Fininvest, non ancora denominato Gruppo Mediaset, è stato fondato a Milano nel 1978 da Silvio Berlusconi, allora presidente ed oggi azionista di maggioranza, con l'acquisto a prezzo simbolico da Giacomo Properzj del canale Telemilano, poi rinominato Canale 5. L'attuale denominazione del gruppo ebbe origine il 15 dicembre 1993 con la nascita di Mediaset s.r.l. (ridefinita Società per Azioni nel corso dell'anno successivo).
(nell'immagine: la Torre Mediaset a Cologno Monzese)

continua...
 
Immaginario

Good morning Osvaldo è il titolo di una miniserie televisiva d'animazione incentrata sulla figura di Osvaldo, personaggio animato bidimensionale nato nel 1988 dalla fantasia di alcuni autori televisivi emiliani: Daniele Panebarco per i disegni, Piero Sermasi e Loriana Casadio per sceneggiatura e testi, Daniele Patelli per la regia televisiva.
Basandosi su animazioni semplici e per l'epoca rivoluzionarie (il prodotto era girato direttamente in video senza l'ausilio di animazioni elettroniche e di computer grafica) e sceneggiature chiare e didattiche, il personaggio Osvaldo è stato forse il prodotto televisivo antesignano per miniserie televisiva di durata estremamente ridotta: 3 minuti a puntata.
Il progetto, acquisito da Rai Uno per la trasmissione Unomattina, prevedeva la realizzazione e la produzione di 20 puntate de: La storia dell'agricoltura (dalle origini ai giorni nostri), La storia della musica, La storia dello sport e La storia della scienza e della tecnica.

continua
 
Utilità
Personalità
Programma Apollo

Ruggero Orlando (Verona, 5 luglio 1907Roma, 18 aprile 1994) è stato un giornalista e politico italiano. È ricordato per il saluto con cui introduceva le proprie corrispondenze da inviato speciale della Rai:

«Qui Nuova York: vi parla Ruggero Orlando»

Nato a Verona, ma di origini siciliane (esattamente di Caronia, in provincia di Messina), fu uno dei più popolari giornalisti radiotelevisivi italiani. Laureato in Matematica, iniziò la sua carriera come corrispondente dell'Eiar da Londra e durante la seconda guerra mondiale, dopo aver scritto per "La difesa della razza" di Telesio Interlandi, cominciò a farsi conoscere dai microfoni di Radio Londra. Fu poi il primo corrispondente della Rai da New York, dove rimase dal 1954 al 1970. Per gli italiani fu la voce delle imprese spaziali americane, con numerose radiocronache e telecronache. In particolare viene ricordato, per la passione con cui colorì i suoi resoconti, come uno dei grandi protagonisti della storica notte in cui Neil Armstrong sbarcò sulla luna, il 20 luglio 1969.
(nell'immagine: le storiche vicende del Programma Apollo nei tardi anni sessanta sono legate all'attività di inviato speciale svolta da Orlando negli USA)

continua...
 
Approfondimento

Una televendita è un programma televisivo in cui si pubblicizzano dei beni e si fornisce ai telespettatori la possibilità di acquistarli immediatamente. L'importanza dei televenditori nella nascita e nello sviluppo delle televisioni locali è stato enorme. L'abilità di alcuni di questi personaggi era tale da attirare il pubblico sulle televisioni che li ospitavano e la pausa pubblicitaria diventava, spesso, la parte più seguita dei programmi. Alcuni eccessi, finiti anche nelle cronache giudiziarie, hanno fatto nascere giuste prevenzioni nei confronti dell'intero settore. L'autorità per le garanzie nelle comunicazioni nella delibera 538/01/CONS del 26 luglio 2001 espone e definisce le caratteristiche della televendita nell'offerta diretta trasmessa al pubblico attraverso il mezzo televisivo, allo scopo di fornire, dietro pagamento, beni o servizi, compresi i beni immobili, i diritti e le obbligazioni. Il legislatore ha stabilito in generale gli aspetti di tutela dell'acquirente, allineandoli a quelli contenuti nei decreti legislativi 15 gennaio 1992, n. 50 e 22 maggio 1999, n. 185.

continua...