Portale:Televisione

Portale Televisione

Il Portale Televisione si propone di presentare in modo organico argomenti riguardanti questo mezzo di comunicazione di massa e invitare alla navigazione satellitare secondo le diverse aree tematiche organizzate nelle apposite categorie.

Buona [tele]visione! ... tenendo in debito conto quanto è stato detto di lei ...

«La televisione riempie molte solitudini.»

(Enzo Biagi)
Un apparecchio televisivo


 
La televisione

La televisione (dal greco τῆλε, "a distanza", e dal tema verbale Vid del verbo greco οραω vedere, in sigla TV), è la diffusione contemporanea di medesimi contenuti visivi e sonori, fruibili in tempo reale o con un breve ritardo, ad utenti situati in aree geografiche servite da apposite reti per telecomunicazioni e dotati di specifici apparecchi elettronici ed eventualmente impianti per telecomunicazioni.
Da un punto di vista sociologico la televisione è uno dei mezzi di comunicazione di massa tra i più diffusi e apprezzati e naturalmente anche tra i più discussi. Dal punto di vista del pubblico, la semplicità d'uso e l'attuale basso costo l'hanno portata ad affiancare sempre più efficacemente la stampa e la radio come fonte di informazione e soprattutto di svago grazie agli innumerevoli spettacoli offerti. Da un punto di vista tecnologico la televisione è invece un'applicazione delle telecomunicazioni.
Il termine "televisione" venne stabilito il 10 marzo 1947 durante la conferenza mondiale delle radiocomunicazioni di Atlantic City dai delegati di 60 nazioni che, altresì, stabilirono di adottare come abbreviazione la sigla "TV".

continua...
 
Foto del giorno
Anni cinquanta

Una famiglia riunita attorno ad un televisore negli anni cinquanta. Per lungo tempo l'apparecchio televisivo ha costituito un surrogato del tradizionale focolare domestico e, con la decadenza della tradizionale memoria orale, luogo di elezione della fantasia.
 
Storia ed emittenti
Un apparecchio televisivo fine anni cinquanta modello OT-1471 "Belweder", a 14 pollici

Il televisore, in sigla TV, a volte chiamato impropriamente televisione, è l'apparecchio elettronico per la fruizione della televisione. È costituito essenzialmente da tre componenti principali: un decodificatore, o ricevitore, adibito alla ricezione dei segnali elettrici provenienti da una antenna e alla loro decodifica; un sintonizzatore, che seleziona un canale televisivo da visualizzare; un monitor, che trasforma in immagini visibili i segnali elettrici del canale selezionato.
Questi tre oggetti possono essere fisicamente realizzati in modi differenti, dando luogo a tipi differenti di televisori: il ricevitore può accettare segnali di tipo analogico o digitale: si parla in questi casi di TV analogica e TV digitale; il tipo di sintonizzatore varia parallelamente al tipo di ricevitore: in caso di ricevitore analogico, il sintonizzatore sarà, in sostanza, un circuito oscillante che, a seconda della frequenza di oscillazione, permette di sintonizzare una stazione piuttosto che un'altra. Nel caso del ricevitore digitale, invece, il sintonizzatore è alquanto più complesso.
(nell'immagine: un apparecchio televisivo fine anni cinquanta modello OT-1471 "Belweder", a 14 pollici)

continua...
 
Immaginario

Camera Café (in francese, Caméra Café) è il titolo di una sit-com trasmessa a partire dal 2003 su Italia 1, rete del gruppo Mediaset. Racconta le vicende esilaranti e a volte un po' surreali di alcuni impiegati e dipendenti di un'azienda.
Il programma, realizzato da Magnolia e da ITC Movie, è basato su un format originale francese, esportato in molti paesi del mondo. È stato ideato nel 2001 da Bruno Solo, Yvan Le Bolloc'h e Alain Kappauf e messo in onda su Métropole Télévision.
Ogni episodio dura non più di 6-7 minuti, ed è composto da un prologo, vari sketch e un epilogo.
Nella versione per la televisione italiana i vari episodi vengono raggruppati per formare un blocco di durata più lunga (solitamente mezz'ora o un'ora).

continua...
 
Utilità
Personalità
Angelo Lombardi

Angelo Lombardi (Genova, 1910Roma, 1996) è stato un personaggio televisivo italiano. Nato in una famiglia di origine contadina, si sposta in Somalia con la propria famiglia nel 1933, dove inizia l'attività di cacciatore di belve al seguito dello zoologo tedesco Karl Hagenbeck. In breve Lombardi divenne uno dei maggiori fornitori di animali per i parchi zoologici d'Europa, ed aprì un suo giardino zoologico privato a Salsomaggiore. La sua familiarità con gli animali gli procura le prime collaborazioni con l'industria cinematografica come consulente di scena o come scenografo in parti dove necessitavano presenze di animali. Nel film La corona di ferro diretto da Alessandro Blasetti nel 1941 esordisce come controfigura di Massimo Girotti per girare la scena in cui il protagonista si trova nella fossa dei leoni. Nel 1956 appare per la prima volta in televisione con la sua trasmissione, L'amico degli animali, e andata in onda per più di settecento puntate. Questo programma viene indicato come primo esempio di documentario televisivo in Italia. La trasmissione si proponeva, con spirito scientifico-educativo, di far conoscere alla gente varie specie animali, mostrarle dal vivo, ed educare verso il rispetto reciproco.

continua...
 
Approfondimento

MediaMente è stata una trasmissione televisiva di Rai Educational dedicata al mondo di Internet e delle nuove tecnologie della comunicazione. Il programma, ideato da Renato Parascandolo e condotto da Carlo Massarini (tranne le primissime puntate del 1994, condotte da Gianluca Nicoletti), con la regia di Piccio Raffanini, è andato in onda - con vari format, prima dagli studi RAI di Roma e poi da quelli di Napoli - dal 1994 al 2002, sia sulle reti generaliste (e in particolare su Rai Tre) sia su quelle satellitari, e ha rappresentato uno dei primi e dei pochi tentativi della televisione pubblica italiana di affrontare in maniera organica le tematiche connesse al mondo della rete e dell'alfabetizzazione informatica. Alla stesura dei testi per la trasmissione hanno collaborato alcuni fra i maggiori esperti italiani sul mondo della rete, fra cui Franco Carlini, Franco Berardi, Egidio Pentiraro, Gino Roncaglia, Fabio Ciotti, Ermanno Guarneri; nel corso di otto edizioni, MediaMente ha raccolto una cospicua biblioteca di interviste ai protagonisti del mondo della rivoluzione digitale, ancora disponibili sul sito web della trasmissione. Il sito di Mediamente, nato nel 1995, è stato il primo sito web di una trasmissione RAI.

continua...