Apri il menu principale

Episodi di Banshee - La città del male (quarta stagione)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Banshee - La città del male.

La quarta e ultima stagione della serie televisiva Banshee - La città del male (Banshee), composta da otto episodi, è stata trasmessa sul canale statunitense Cinemax dal 1º aprile[1] al 20 maggio 2016.

In Italia, la stagione è andata in onda in prima visione sul canale satellitare Sky Atlantic dal 6 maggio al 10 giugno 2016.

A partire da questa stagione entrano nel cast principale Matthew Rauch, Tom Pelphrey e Chris Coy. Rus Blackwell, Demetrius Grosse,[2] Trieste Kelly Dunn e Geno Segers ricompaiono come guest star.

BansheeLogo.png
Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Something Out of the Bible Giù dalla collina 1º aprile 2016 6 maggio 2016
2 The Burden of Beauty Il peso della bellezza 8 aprile 2016 6 maggio 2016
3 The Book of Job Job 15 aprile 2016 13 maggio 2016
4 Bloodletting Innocente 22 aprile 2016 20 maggio 2016
5 A Little Late to Grow a Pair Dedizione 29 aprile 2016 27 maggio 2016
6 Only One Way a Dogfight Ends Modificazioni 6 maggio 2016 3 giugno 2016
7 Truths Other Than the Ones You Tell Yourself Verità diverse 13 maggio 2016 10 giugno 2016
8 Requiem Requiem 20 maggio 2016 10 giugno 2016

Giù dalla collinaModifica

TramaModifica

Sono passati due anni, dopo la morte di Gordon sono cambiate molte cose a Banshee, Kai ha preso il suo posto come sindaco essendo stato l'unico candidato, Brock è il nuovo sceriffo della città, tra l'altro il dipartimento dello sceriffo ora non ha più sede al Cadi ma in una vera stazione di polizia con molto personale, Carrie invece ha perso la custodia di Deva e Max, i quali vivono con i genitori di Gordon; Lucas infine ha tagliato i ponti con Carrie e Sugar, non essendosi mai perdonato per la scomparsa di Job, e vive come un eremita in cima a una collina in mezzo ai boschi, in un capanno intestato a Kai che Rebecca gli ha indicato.

Un giorno Brock si reca da Lucas e gli rivela che Rebecca è morta: il suo corpo è stato ritrovato ai piedi di un fiume e l'assassino le ha strappato via il cuore. Brock invita Lucas a seguirlo alla centrale, stando alle registrazioni del navigatore GPS dell'auto di Rebecca l'ultimo posto in cui è stata prima di scomparire era il capanno di Lucas, ma lui giura di non centrare nulla con la sua morte, Brock gli rivela che altre ragazze sono state uccise con lo stesso modus operandi.

Calvin prova a scusarsi con suo fratello Kurt per le ustioni che gli ha provocato sul corpo, dicendogli che ha dovuto farlo per calmare le acque dato che il capo della Confraternita, Watts, lo voleva morto; Calvin ignora il fatto che suo fratello ha una relazione con sua moglie Maggie, figlia dello stesso Watts.

Lucas si mette sulle tracce di Job, dopo il suo rapimento, addirittura va a trovare il loro vecchio datore di lavoro, Dalton, costringendolo con le cattive a rivelargli che fine ha fatto Job, infatti Lucas ha capito che è stato lui a farlo rapire; Dalton ammette che dietro al suo rapimento c'è lui, ma che non è stata una sua idea infatti dopo aver rapito Job lo ha consegnato ad altre persone e ora non sa dove sia, azzardando l'ipotesi che Job ormai è morto. Lucas capisce che Dalton gli sta dicendo la verità, infine lo uccide sparandogli alla testa. Lucas, dopo tanto tempo, va a trovare Sugar il quale è poco felice di rivederlo non avendogli mai perdonato il fatto che ha smesso di cercare Job, comunque Lucas gli chiede in prestito l'auto, Sugar gliela dà e Lucas va sul luogo in cui è stato rinvenuto il cadavere di Rebecca, lì trova Kai che gli dice che, in quanto sindaco, non può indagare sulla morte della nipote usando i suoi vecchi metodi, quindi sprona Lucas a farlo al suo posto indirizzandolo verso un uomo, Aaron Boedicker. L'agente del dipartimento dello sceriffo Nina Cruz, che lavora al soldo di Kai, inizia a indagare sul misterioso vigilante che aggredisce i criminali che lavorano per Kai (ovvero Carrie) quindi interroga uno di loro, ma per paura di Carrie decidono di non dire nulla. Carrie va a trovare Sugar e gli chiede se secondo lui Job è veramente morto, Sugar ammette che preferirebbe che fosse così perché se lui fosse ancora vivo ciò lo farebbe sentire ancora più in colpa per non averlo aiutato in tutti questi anni. Lucas va a trovare Aaron e lo tortura per farsi dare delle informazioni sulla morte di Rebecca, ma lui giura di essere innocente rivelandogli però che suo nipote aveva una storia con Rebecca e che forse lui sa qualcosa.

Con un flashback si vede Rebecca, poco prima della sua scomparsa, mentre va da Lucas, dallo sguardo sembra che volesse dirgli qualcosa, ma poi decide di andarsene senza dire nulla e sulla strada del ritorno viene rapita dal suo assassino.

Il peso della bellezzaModifica

TramaModifica

Brock, Kurt e Cruz fanno irruzione in un set pornografico e arrestano il regista dato che ha assunto delle minorenni, quando Brock torna nel suo ufficio trova Kai ad aspettarlo, Brock gli dice che è consapevole che Cruz lavora per lui e che stata una loro idea quella di arrestare il regista di film pornografici dato che erano di intralcio per gli affari di Kai, quest'ultimo chiede a Brock se ha fatto progressi sull'omicido di Rebecca, ma lui gli dice semplicemente che sta seguendo una pista. Lucas va a trovare Carrie a casa sua, che lei sta ristrutturando, Lucas si scusa con lei per averla abbandonata, ma Carrie gli dice che in realtà è Job la persona che ha veramente abbandonato, Lucas cerca di farle capire che Job è sicuramente morto ma Carrie gli fa vedere tutte le ricerche che ha fatto su di lui, infatti non ha mai smesso di cercarlo, lei crede ferventemente che il loro amico è ancora vivo. Poi Carrie chiede a Lucas se di recente ha visto Deva, lui le dice che è venuta a trovarlo una volta, senza che Carrie lo sapesse. Carrie ne parla con il suo analista il quale capisce che Carrie si sente tradita dalla figlia dato che è andata a trovare suo padre senza informarla, e che la radice del disagio di Carrie è il fatto che i suoi problemi sono iniziati quando Lucas decise di andarla a trovare a Banshee. Seguendo le indicazioni di Aaron, Lucas va da suo nipote Eljay il quale lavora come chitarrista, lui si esibisce in un locale e quindi Lucas va lì, ma poi arrivano Brock e Kurt che gli vietano di mettere naso in questa faccenda, i due cercano di arrestare Elijay ma lui riesce a scappare grazie all'aiuto di Lucas, quest'ultimo lo porta al bar di Sugar e lo interroga, Elijay ammette di aver avuto una storia con Rebecca ma che non è stato lui a ucciderla, Elijay suggerisce a Lucas di indagare su Kai perché Rebecca era terrorizzata da lui e che raccontava sempre delle storie spaventose su suo zio. Lucas lo lascia andare via, Sugar gli chiede perché l'omicidio di Rebecca gli sta così a cuore, Lucas risponde semplicemente che doveva un favore a Rebecca, ma Sugar gli fa notare che si è subito arreso nella ricerca di Job e a lui doveva più di un favore.

Con dei flashback Lucas, che ormai viveva nel capanno già da molto tempo, ricevette una visita da Rebecca che gli chiese di aiutarla a dare una lezione a Aaron, infatti lei voleva mettere in piedi un suo personale giro di droga all'insaputa di Kai, stringendo un'alleanza con Aaron, il quale però stava iniziando a spacciare metanfetamine nel territorio di Kai, violando gli accordi. A Lucas la cosa non interessava quindi Rebecca andò da sola per discutere con Aaron, ma quest'ultimo minacciò di farla sbranare viva dal suo cane, però poi arrivò Lucas che ferì la mano di Aaron con una falce (in seguito Aaron si amputerà la mano) infine Lucas e Rebecca scappano dalla proprietà ma prima la ragazza dà fuoco al laboratorio di droga di Aaron, uno dei suoi uomini ferisce Lucas, quindi Rebecca lo porta via in auto e va in ospedale, rubando del materiale medico per curarlo.

Kai ha un appuntamento con Emilio Loera, un membro del cartello, i due decidono di mettersi in affari insieme, infatti Kai mira a diventare il suo maggior fornitore di droga, ma Emilio gli fa tenere presente che se non riuscirà a soddisfare le sue aspettative dovrà vedersela con il cartello perché anche se Kai è l'uomo più potente di Banshee lui non rappresenta niente per il cartello. Kai e Burton vanno in uno dei laboratori di droga della Confraternita, Burton picchia Calvin dato che Kai ha scoperto che c'era dietro lui al giro di film pornografici facendogli tenere presente che stando agli accordi la Confraternita non può lucrare tramite attività illecite senza il suo permesso, comunque Calvin chiede a Kai di far cadere le accuse contro il regista. Kai costringe la procura a prosciogliere l'imputato dalle accuse, Kurt quindi dà il fascicolo a Carrie dicendole che quel regista non si limita solo ad assumere minorenni ma che le droga e abusa di loro. Carrie va da lui e lo tortura. Calvin parla con uno dei suoi confratelli e gli dice che è stanco di Kai e dell'alleanza che il loro capo, Watts, ha messo in piedi con lui, affermando che è arrivato il momento di prendere in mano la cosa. Carrie torna a casa e si mette a dormire nella camera da letto di Max, intanto Lucas informa Kai che Elijay e Rebecca erano amanti ma che lui è innocente, comunque Kai va da Elijay e lo uccide. Kurt e Brock continuano a indagare sulla morte di Rebecca e stando ai rapporti della Scientifica sul sedile posteriore della sua auto è stato rinvenuto il DNA di Lucas, ma secondo Kurt l'ex sceriffo è innocente comunque Brock decide di non arrestarlo, per il momento. Nella scena finale si vede Job, completamente nudo, in un luogo sconosciuto, sottoposto a delle sevizie.

JobModifica

TramaModifica

Fat Au giunge a Banshee per aiutare Lucas, Carrie e Sugar nelle ricerche per trovare Job, infatti tramite un suo contatto è riuscito a risalire ai fascicoli di Stowe, sembra che l'unico mercenario che era sopravvissuto allo scontro a Camp Genoa fosse colui che rapì Job, ovvero Leo Fitzpatrick. I genitori di Rebecca vanno da Brock al dipartimento e gli chiedono di consegnargli il corpo di Rebecca per celebrare il funerale, ma Brock suo malgrado non può ancora farlo finché non avrà raccolto le prove di cui ha bisogno. Mentre Kurt e Maggie sono a letto insieme discutono su Calvin e su cosa fare con lui. Maggie lo sprona a ucciderlo perché la sua più grande paura che suo figlio diventi come lui, ma Kurt le dice che non lo farà mai perché è sempre suo fratello, ma le promette che troverà il modo arrestarlo. Cruz riferisce a Kai che un vigilante aggredisce brutalmente i criminali che lavorano per lui, Burton azzarda l'ipotesi che dietro a queste aggressioni ci sia dietro Brock, ma Cruz non crede che sia lui l'artefice di ciò. Fitzpatrick adesso lavora come insegnate in un'università, e mentre tiene una lezione nota che in aula ci sono Lucas e Carrie quindi scappa, i due lo inseguono, Fitzpatrick entra in un treno ma Lucas continua a stargli alle costole, poi Fitzpatrick esce dal treno e continua a correre ma Fat Au gli sbarra la strada, infine Lucas lo cattura e lo porta a Banshee. Fat Au tortura Fitzpatrick il quale alla fine ammette che Job è stato dato in custodia da un gruppo indipendente di mercenari che il governo aveva assoldato per estorcere informazioni a Job ma che possono essere corrotti con del denaro. Fitzpatrick telefona ai mercenari dicendo loro che gli amici di Job lo rivogliono libero e che pagheranno il riscatto, infatti Lucas e i suoi amici useranno il denaro di Camp Genoa.

Kai va a mangiare in un diner e conosce una ragazza di nome Jennifer che non può pagarsi la cena, quindi gliela offre lui, poi la invita a passare la notte a casa sua nella camera da letto di Rebecca. Jennifer, dopo aver passato la notte da Kai, cerca di scappare via il mattino dopo rubando alcuni effetti personali di Rebecca, ma Kai la coglie sul fatto e la picchia, poi cerca di ucciderla strangolandola ma la sua mente proietta l'immagine di Rebecca che ride di lui. Sconvolto, Kai lascia la presa e Jennifer scappa via.

Lucas, Fat Au, Sugar e Carrie si presentano al luogo dell'incontro con i mercenari accompagnati da Fitzpatrick, i mercenari rilasciano Job mentre Fitzpatrick va da loro con i soldi, ma poi i mercenari circondano Lucas e i suoi amici infatti non intendono lasciarli andare via vivi, però Fat Au aveva previsto la cosa quindi i suoi uomini, già appostati, uccidono i mercenari mentre Job spara al loro capo uccidendolo, purtroppo però Fitzpatrick scappa con i soldi.

Calvin va a trovare Watts in prigione, quest'ultimo lo rimprovera per la storia dei film pornografici, Calvin gli dice che è insensato continuare a sottostare a Kai dato che la Confraternita potrebbe distruggerlo, ma Watts cerca di rimettere Calvin in riga dicendogli che queste cose non gli competono e che sia lui che Kai si sono stufati dei suoi comportamenti.

Brock chiede al medico legale se ha scoperto qualcosa dall'autopsia sul corpo di Rebecca, purtroppo il medico non ha trovato nulla di riconducibile all'assassino essendo a suo dire molto bravo a non lasciare prove, ma confida allo sceriffo di aver scoperto qualcosa di interessante.

Lucas e i suoi amici riportano Job a Banshee, lui adesso vuole solo prendere la sua parte del bottino di Camp Genoa e andarsene da Banshee, però i suoi amici lo informano che per pagare il suo riscatto hanno dovuto usare tutti i soldi di Camp Genoa che Fitzpatrick ha rubato. Job chiede di Gordon, Lucas lo informa che è morto, poi Job ringrazia i suoi amici per averlo salvato, Carrie lo invita a venire a vivere da lei finché non si sarà rimesso in sesto. Poi al bar di Sugar arriva Brock con gli agenti del dipartimento dello sceriffo che arrestano Lucas con l'accusa di aver ucciso Rebecca dato che il sangue di Lucas è stato rinvenuto sul sedile posteriore dell'auto della vittima (che era finito lì quando rimase ferito nella fattoria di Aaron) inoltre lo informa che il medico legale ha scoperto che Rebecca era incinta e che il padre del bambino era Lucas. Quest'ultimo viene arrestato e finisce in cella, Job va a vivere da Carrie e quando rimane solo nella camera da letto scoppia a piangere ripensando alle orribili esperienze che ha vissuto mentre era prigioniero. Nella scena finale una donna mentre era sola in un parcheggio, viene rapita da un uomo incappucciato, probabilmente è lo stesso uomo che rapì Rebecca prima di ucciderla.

InnocenteModifica

TramaModifica

Con un flashback si vede Rebecca che medica la ferita di Lucas, quest'ultimo le dice che farebbe meglio ad allontanarsi da Kai e lasciare Banshee perché questo stile di vita non la porterà a niente di buono, poi Rebecca fa l'amore con lui, rimanendo incinta. Tornando agli eventi presenti Lucas viene interrogato da Brock il quale gli domanda se sapeva che Rebecca aspettava un bambino da lui, Lucas gli dice che ne era all'oscuro, Brock lo accusa di essere l'assassino ma Lucas si professa innocente affermando di non essere stato lui a uccidere Rebecca e tanto meno le altre ragazze. Kurt, che aiuta Carrie nella sua lotta al crimine, la indirizza verso un magazzino di proprietà di Kai, dove viene prodotta della droga. Kai raggiunge la stazione di polizia e paga la cauzione a Lucas liberandolo, ma Brock non glielo permette perché è consapevole che Kai, dopo aver scoperto che Lucas aveva messo incita sua nipote, oltra al fatto che è il maggior indiziato per la sua morte, lo vuole libero solo per poterlo uccidere. Kai gli dice che può fare quello che vuole perché è il sindaco, poi Brock gli punta contro la pistola, ma alterco tra i due si conclude con l'arrivo dell'agente dell'FBI Veronica Dawson, la quale prende in mano il caso, invitando Kai ad andarsene dalla stazione di polizia. Intanto Carrie esamina da lontano il magazzino dove viene prodotta la droga e scopre che a gestirlo per conto di Kai è la Confraternita, la donna dunque chiama Kurt e lo informa della cosa, l'agente di polizia le dice che è meglio rimandare l'operazione, ma Carrie è pronta ad andare fino in fondo. Varonica interroga Lucas e capisce subito che lui è innocente. Calata la notte Carrie torna a casa e scopre che Job ha trovato il suo ripostiglio segreto dove nasconde le armi, la donna ha in mente di portare a termine il colpo al deposito di droga, Job le chiede se può venire con lei, ma dato che non è nelle condizioni di aiutarla visto che non si è ancora ripreso da ciò che gli è successo, Carrie acconsente ma a patto che Job non prenda parte alla cosa ma che si limiti solo a rimanere in auto. Raggiunto il magazzino Job, che ha capito che Carrie sta facendo tutto questo per onorare la memoria di Gordon, le chiede se secondo lei è questo ciò che suo marito voleva per Carrie; quest'ultima entra nel magazzini e affronta i membri della Confraternita avendo la meglio contro di loro e dà fuoco al magazzino con un lanciafiamme, poi lei e Job scappano via in auto. L'ultima ragazza che è stata rapita dal seriel killer, un uomo dall'aspetto raccapricciante, viene legata e imbavagliata, completamente nuda, e sacrificata per quello che sembra essere un rito satanico, poi la uccidono aprendole la gabbia toracica e strappandole il cuore, come hanno fatto con Rebecca. Poi si sbarazzano del corpo che viene ritrovato nel bosco dalla polizia Kinaho, Veronica e Brock rilasciano Lucas dato che la morte della ragazza avvenuta di recente conferma la sua innocenza visto che lui è stato in cella nelle ultime ore. In virtù del fatto che Watts e Kai sono soci in affari quest'ultimo fa pressioni su un membro della commissione per il rilascio cautelare di Watts convincendolo a rilasciarlo. Watts, uscito di prigione, va a casa di Calvin e Maggie per fare visita alla sua famiglia. Lucas, nuovamente libero, incontra Veronica che gli offre un passaggio a casa sua.

DedizioneModifica

TramaModifica

Veronica accompagna Lucas a casa il quale poi prosegue a piedi, ma quando torna al capannone vede che sta andando a fuoco, è stato Kai il quale tra l'altro ne ha l'autorità essendo di sua proprietà, poi ha un confronto con lui dicendogli che pur volendolo morto lo lascerà vivo perché Lucas ha il dovere di trovare l'assassino di Rebecca e di consegnarglielo. Carrie continua a vedere il suo analista raccontandogli di un sogno che ha fatto su suo padre ripensando a quando era piccola e lui la portava a Coney Island, ammettendo che per quanto assurdo possa essere, dato che suo padre era un uomo orribile, lei alle volte ne sente la mancanza. Watts si scusa con Kai dato che la Confraternita non ha protetto il magazzino di produzione di droga (a cui Carrie ha dato fuoco) e per farsi perdonare costringe un riluttante Calvin a uccidere il membro della Confraternita a guardia del magazzino che non è riuscito a proteggere: Watts lo lega a un albero e Calvin mette in moto l'auto legata alla catena che il membro della Confraternita condannato a morte ha avvolta alle gambe tagliandolo in due. Watts dice a Kai, il quale ha intenzione di trasformare Banshee nel maggior fornitore di droga della East Coast con l'imminente affare con il cartello colombiano, che vuole una buona fetta dei suoi guadagni. Watts va da Kurt e dato che non ha mai smesso di stimarlo nonostante abbia abbandonato la Confraternita, lo invita a tornare con loro e visto che è un agente del dipartimento dello sceriffo di Banshee lui potrebbe essere una buona risorsa, ma Kurt gli dice che non tornerà nella Confraternita, affermando che farà tutto quello che è in suo potere per risbatterlo in prigione; Watts gli lascia del tempo per riflettere dicendogli che se non tornerà con loro Kurt per la Confraternita sarà un "problema da risolvere". Lucas va da Brock e gli chiede se ha fatto progressi con l'indagine sul seriel killer, lo sceriffo gli dice che non ha fatto nessun progresso, poi gli dice che gli dispiace perché Rebecca aspettava il suo bambino domandandogli se è vero che non sapeva della gravidanza; Lucas gli assicura che ne era all'oscuro. Job, che vive ancora da Carrie, continua a fare sogni orribili sul periodo passato in balia delle torture dei mercenari, svegliandosi sempre sudato, Lucas va a trovarlo e si scusa con lui per essersi subito arreso nel cercarlo dicendogli che prima di uccidere Dalton quest'ultimo gli aveva detto che era morto e dunque lui ha gettato la spugna. Job sottolinea che pure lui ha commesso i suoi sbagli non aiutandolo quando Rabbit lo fece sbattere in prigione per quindici anni e che non si può tornare indietro nel passato e che quindi è meglio lasciarselo alle spalle. Inoltre Job lo informa che Carrie ha intrapreso una lotta contro Kai e il suo impero del crimine azzardando l'ipotesi che lo stia facendo per onorare la memoria di Gordon. Lucas si trasferisce nella roulotte abbandonata dove viveva Siobhan non potendo fare a meno di ripensare ai bei momenti passati con lei, poi va a trovare il bambino kinaho che ha trovato il corpo dell'ultima vittima uccisa dal seriel killer, il piccolo fa un disegno del killer avendolo visto lasciare nel bosco il cadavere della ragazza, Lucas nota che dal disegno l'assassino ha delle corna sulla fronte. Kai va in municipio dove ad attenderlo c'è una folla di amish, loro rivogliono il corpo di Rebecca per la cerimonia funebre, ma Kai gli dice che non dipende da lui e poi li minaccia, ma gli amish gli dicono che non hanno paura di lui. Brock va dalla sorella dell'ultima vittima per darle le sue condoglianze, ma la ragazza lo rimprovera perché lui è lo sceriffo e non è riuscito a tenere al sicuro la città. Mentre gli amish trasportano la loro merce con un carro la loro strada viene sbarrata da Kai e Burton i quali impediscono agli amish di trasportare la loro merce informandoli che non la venderanno più a nessun cliente. Brock indice una conferenza stampa dove annuncia che catturerà il seriel killer provocandolo; l'assassino guarda il telegiornale. Watts dà una festa per il suo rilascio ma Calvin litiga con lui accusandolo di vendere la Confraternita a Kai solo per cercare profitto, Watts poi lo provoca dandogli del codardo affermando che avrebbe voluto che Maggie sposasse Kurt invece che lui, intanto Kurt, con un fucile di precisione tiene sotto tiro Watts e si appresta a ucciderlo ma poi interviene Brock che lo ferma dicendogli che questo non è il modo giusto di fare giustizia, convincendolo a desistere. Cruz sta ancora cercando il vigilante che colpisce i criminali che lavorano per Kai iniziando a sospettare di Carrie, quindi calata la notte va a casa sua per dei controlli ma incontra Job che la invita ad andarsene. Lucas e Veronica vanno a un club per i patiti delle pratiche sadomaso e dei culti satanici, un membro del club li indirizza verso un chirurgo plastico. Watts e Calvin, mentre sono a casa, hanno un'altra discussione, Calvin gli dice che questa è casa sua e che lo vuole fuori, Watts non lo prende sul serio quindi Calvin lo uccide pugnalandolo al collo con un punteruolo rompighiaccio.

ModificazioniModifica

TramaModifica

Una ragazza su richiesta del seriel killer, una sua "fedele", va al dipartimento dello sceriffo e avverte Brock che il seriel killer non si fermerà, poi si cosparge di benzina e si dà fuoco con un accendino davanti agli occhi di Brock. Calvin, dopo aver ucciso suo suocero, va da Maggie e, completamente nudo, l'accusa di tradirlo anche se lei afferma che non è vero, poi lui la violenta. Lucas continua a lavorare sul caso del seriel killer con l'aiuto di Veronica, dopo aver passato la notte sul divano della camera del motel dove alloggia l'agente federale, Lucas fruga nella sua borsa mentre lei è sotto la doccia, e trova delle droghe, Veronica si spoglia davanti a lui e gli dice che è diventata dipendente da quelle sostanze mentre lavorava sotto copertura. I due poi vanno dal dottor David Quick, un chirurgo plastico radiato dall'albo che esercita illegalmente, chiedendogli se tra i suoi clienti vi è uno che si è fatto trapiantare delle protesi sulla fronte simili a delle corna; Quick li informa che sono molti a fare questa richiesta ma non può dare nomi dato che molti di loro si presentano da lui in maniera anonima e pagando in contanti, Veronica e Lucas se ne vanno ma quest'ultimo ruba al dottore la sua macchina fotografica dove sono memorizzate le foto dei suoi pazienti e trovano quella dell'uomo con le protesi sulla fronte. Maggie va a trovare Kurt alla stazione di polizia con suo figlio dicendogli che non può restare con Calvin e che probabilmente suo marito ha ucciso Watts dato che erano insieme l'ultima volta che li ha visti e che da allora non ha più visto suo padre; Brock chiede a Kurt se lui e Maggie hanno una storia e se Calvin ne è a conoscenza, Kurt ammette che lui e Maggie sono amanti ma che Calvin è all'oscuro della cosa, anche se secondo Brock suo fratello già lo sospetta, comunque Brock gli dice che Maggie e suo figlio possono stare da lui per il momento. Job, che vive ancora da Carrie, finalmente si rimette in sesto poi però sente che qualcuno è entrato in casa rompendo il vetro attivando l'allarme, lui scende a vedere e scopre che è Deva, i due fanno conoscenza e lei gli chiede in che rapporti è con sua madre, Job risponde che è un amico di vecchia data dei suoi genitori e che è stato lui a dare a sua madre una nuova identità; Deva si lamenta della sua vita ma Job le dice che deve smetterla di piangersi addosso perché è più fortunata di quanto creda dato che ha due genitori che ucciderebbero per lei, poi arriva Carrie che vedendo Deva la abbraccia. Kai finalmente dà al corpo di Rebecca una sepoltura, Cruz gli riferisce che è Carrie il vigilante che aggredisce i criminali che lavorano per lui, poi Kai va da Carrie la quale assiste a un processo in tribunale, lui le dà le sue condoglianze per la morte di Gordon dicendole che a prescindere dai loro attriti lo rispettava e con delle velate minacce le fa capire che ha scoperto che lei è la vigilante misteriosa. Lucas e Veronica tornano al locale dei patiti dei culti satanici e fanno vedere al barista la foto dell'uomo con le protesi a forma di corna chiedendogli se frequenta il locale, lui conferma la loro supposizione rivelando che il suo nome è Declan Bode e che è un esaltato che afferma di parlare con il Diavolo, quindi Lucas e Veronica capiscono che è lui il seriel killer. Kai va nel suo ufficio e trova Calvin insieme ai membri della Confraternita che gli riferiscono che da oggi tutti i suoi giri d'affari appartengono a loro, poi gli fa vedere la testa decapitata di Watts. Calata la notte Brock, appena uscito dalla stazione di polizia, viene aggredito da Declan che gli fa perdere i sensi, poi si risveglia e, sdraiato sull'asfalto, ha un confronto con Declan che gli punta un coltello alla gola, il seriel killer decide di risparmiarlo aggiungendo però che la prossima volta lo ucciderà, per poi andarsene. Kurt torna a casa e trova Calvin ad aspettarlo, lui rivuole indietro sua moglie e suo figlio, ma Kurt lo minaccia pesantemente intimandogli di andarsene dalla sua proprietà, chiedendogli che fine ha fatto Watts: Calvin risponde semplicemente che è morto. Lucas e Veronica, nella camera del motel di quest'ultima, discutono e l'agente federale informa Lucas che ha fatto delle ricerche su questo Declan scoprendo che in passato venne accusato di stupro ai danni di una ragazza di nome Kim, poi lei e Lucas si baciano appassionatamente e proprio quando stavano per fare sesso, Lucas si ferma, ripensando a Siobhan, scoppiando a piangere, Veronica lo abbraccia e i due dormono insieme. Il mattino dopo Cruz, insieme ad alcuni mercenari di Kai, fa irruzione nella casa di Carrie, quest'ultima uccide due sicari, poi affronta Cruz, mentre Job mette Deva al sicuro, poi Job uccide altri due sicari mentre Carrie mette Cruz in fuga, un altro sicario trova Deva la quale si era nascosta, ma lei gli spara con la pistola che Job le aveva dato per difendersi e lo uccide, scoppiando poi a piangere, Carrie la raggiunge e le due si abbracciano. Deva telefona a Lucas chiedendogli di venire da lei a casa di Carrie, lui la raggiunge e vede la polizia, e dopo aver appreso ciò che è successo ringrazia Job per aver difeso Deva, poi parla con Carrie chiedendole perché si è messa contro Kai rimproverandola per aver messo in pericolo Deva, poi lui e Carrie si mettono a litigare ma alla fine Lucas abbraccia la donna che si mette a piangere. Intanto Veronica rintraccia l'indirizzo di Kim e va a trovarla a casa sua chiedendole di Declan ma lei le racconta solo delle menzogne, infine aggredisce l'agente federale, portandola da Declan.

Verità diverseModifica

TramaModifica

Cruz, reduce dello scontro con Carrie, avendo fallito nell'eliminarla, viene raggiunta da Barton che la uccide mentre è sotto la doccia. Carrie parla con il suo psicoanalista confessandogli che si è messa contro Kai Proctor e che forse non dovrebbe riavere la custodia dei suoi figli. L'analista le chiede perché ha intrapreso questa lotta contro il crimine, Carrie gli dice che sente di doverlo fare per Gordon dato che lui ha dedicato la sua vita a combattere la corruzione, dunque l'analista le chiede perché sente il bisogno di dover onorare la memoria di suo marito, alla fine Carrie ammette che si sente in colpa nei suoi confronti perché Gordon è sempre stato onesto con lei mentre Carrie al contrario non ha fatto che mentirgli, ma soprattutto perché anche quando stava con lui non aveva smesso di amare Lucas; contro ogni previsione l'analista le dice che deve portare a termine la lotta contro Kai perché solo così Carrie farà pace con se stessa e diventare la madre di cui Max e Deva hanno bisogno. Lucas è preoccupato per Veronica dato che non ha sue notizie, quindi lui e Brock prendono il cellulare della ragazza che si era data fuoco alla centrale di polizia, in parte danneggiato, e lo portano da Job, il quale riesce a scoprire, dai tabulati telefonici, che la donna nelle due ore antecendenti al suo suicidio, aveva chiamato più volte un numero di telefono intestato a Kim, trovando il suo indirizzo. Veronica viene legata da Declan e Kim, quest'ultima ora afferma di chiamarsi Lilith, lei infatti è la compagna di Declan, quando lui abusò della donna la plagiò, adesso lei afferma di amarlo. Declan e Lilith intendono uccidere Veronica con un sacrificio al cospetto di tutta la setta satanica. Lucas e Brock vanno a casa di Lilith e entrano nel garage, ma poi arriva il dottor David Quick che tramortisce entrambi, il dottore si rivela essere un fedele di Declan. Kai va a ritirare la sua droga ma la merce non c'è più e i suoi uomini, a guardia della droga, sono stati brutalmente picchiati, infatti sono stati Calvin e la Confraternita gli artefici di ciò. Burton va al circolo privato della Confraternita e uccide tutti i presenti. Kurt va a trovare Maggie a casa di Brock e la invita ad andarsene con suo figlio via da Banshee in un'altra contea, almeno per il momento, ma Maggie gli dice che questo non risolverà nulla perché ovunque andrà Calvin la troverà. Kai parla con il senatore Mitchum, il leader della Confraternita, chiedendogli di rimettere Calvin in riga perché se per colpa sua l'affare con il cartello andrà a monte tutti loro ne pagheranno le conseguenze. Carrie entra di nascosto nell'auto del procuratore e lo minaccia di morte dato che lui, intimidito da Kai, ha rilasciato molti criminali in libertà, ma lui si difende dicendole che non ha avuto scelta visto che Kai aveva minacciato di fare del male alla sua famiglia, poi Carrie gli impone di dirgli cosa abbia in mente Kai, dunque il procuratore le rivela che lui vuole mettersi in affari con Emilio Loera, un pezzo grosso del cartello colombiano, e diventare il loro maggiore fornitore di droga, poi Carrie consiglia al procuratore di abbandonare Banshee con la sua famiglia. Mentre Calvin è a lavoro, fuori di sé dalla rabbia per l'abbandono di Maggie, picchia il suo capo, dato che lo aveva sempre odiato per via del fatto che è asiatico, e lo uccide. Lucas e Brock, intanto, sono stati ammanettati e dato che Brock è convinto che questa volta non ne uscirà vivo chiede a Lucas di dirgli la verità sul suo passato, ammettendo di aver fallito come sceriffo. Poi lui ammette che Lucas Hood non è il suo vero nome, rivelandogli che in passato lui era un criminale, uno scassinatore professionista, e che finì in prigione, mentre il vero Lucas Hood, colui che doveva diventare sceriffo, è morto e che lui ne ha assunto l'identità, perché voleva rimanere a Banshee per riconciliarsi con Carrie, il suo unico punto di riferimento. Brock poi gli chiede perché è rimasto dato che Carrie ormai era andata avanti con la sua vita, dato che era sposata e aveva dei figli, Lucas allora ammette che amava essere lo sceriffo. Poi arriva Quick che si avvicina a Brock ma lui lo colpisce con un calcio e lo spinge verso Lucas, quest'ultimo lo stringe con forza con le gambe facendogli perdere i sensi, poi lui e Brock si liberano dalle manette, infine raggiungono la sala del sacrificio e affrontano Declan e i membri della setta, poi Veronica taglia le corde con le quali era legata con una sega e attacca Lilith facendole perdere i sensi, poi, impugnando la pistola, spara a Declan uccidendolo. Job, assetato di vendetta nei confronti di Fitzpatrick, trova il suo nascondiglio e gli punta contro la pistola, Fitzpatrick gli propone di dividere i soldi di Camp Genoa con lui, ma Job lo informa di essersi già riappropriato di quel denaro, lui vuole solo la sua vendetta perché è stato Fitzpatrick a catturarlo e a consegnarlo ai mercenari, confessandogli che in quei venti mesi in cui veniva torturato l'unica cosa a cui pensava era come fargliela pagare, ma alla fine decide di non torcergli un capello, ma lo informa che ha manomesso i server governativi per far sì che tutti credano che Job in realtà è lo stesso Fitzpatrick, dandogli la sua identità, così adesso tutti i nemici che Job si è fatto nel corso degli anni, tra cui figurano enti governativi e cellule terroristiche, daranno la caccia a Fitzpatrick dato che tutti penseranno che lui e Job sono la stessa persona, aggiungendo che a breve lo troveranno e lo uccideranno. Poi Job lascia da solo Fitzpatrick, il quale si mette a urlare dalla rabbia.

RequiemModifica

TramaModifica

L'episodio di apre con Kai, nella sua villa, che riceve la visita di Calvin e della Confraternita, i quali sembrano in piede di guerra. Tuttavia Kai si era in precedenza rivolto al loro leader, il senatore Mitchum, che prende a schiaffi Calvin infuriato con lui dato che si è macchiato della morte di Watts. Calvin si giustifica dicendogli che Watts stava praticamente vendendo la Confraternita a Kai, ma il senatore lo informa che in realtà era lui che aveva deciso di mettere in piedi questa alleanza e che Watts stava solo eseguendo gli ordini. Mitchum costringe i confratelli ad andarsene, compreso un umiliato Calvin.

Deva si appresta a lasciare Banshee partendo per l'università, Lucas va da lei e la saluta promettendole che verrà a trovarla qualche volta.

Veronica, alla stazione di polizia, interroga Lilith sulla morte di Rebecca, la donna dà delle risposte un po' vaghe facendo insorgere nell'agente federale il dubbio che forse lei e Declan non siano gli artefici della morte della giovane Bowman. Lucas raggiunge Veronica alla stazione di polizia, l'agente dell'FBI gli dice che probabilmente non è stato Declan a uccidere Rebecca dato che Lilith sembra estranea ai fatti, Lucas è dell'opinione che Lilith stia mentendo o che forse Declan aveva ucciso Rebecca all'insaputa della sua compagnia, però Veronica lo informa che c'è qualcosa di strano perché a eccezione di Rebecca tutte le altre ragazze uccise da Declan sono state ammazzate durante il ciclo lunare nelle notti di luna nuova, quindi ipotizza che l'assassino di Rebecca abbia imitato lo stesso modus operandi di Declan per sviare le indagini, però Lucas le fa tenere presente che per ricopiare lo stile di Declan era necessario studiare i suoi casi i cui fascicoli erano riservati, quindi l'assassino doveva essere qualcuno che aveva un libero accesso a quei documenti, ovvero il sindaco: Kai.

Kai e la Confraternita si apprestano a mandare in porto la vendita di droga con il cartello, Carrie telefona a Kurt per aggiornarlo, Brock, che è in sua compagnia, gli chiede di passargli il cellulare così da poter parlare con Carrie. Proctor, insieme a Burton, si presenta all'appuntamento con Emilio Loera, ma poi Carrie prende possesso del camion che trasportava la droga dopo aver ucciso i membri della Confraternita, mentre Job tiene sotto tiro Kai e i membri del cartello consigliandogli di non fare mosse avventate. Carrie informa Loera che Kai sarebbe un pessimo socio in affari e che Banshee non è un luogo sicuro per produrre droga. Poi Carrie e Job decidono di andarsene ma Loera, intento a punirli per la loro provocazione, decide di ucciderli, ma poi arriva Brock che con un lanciamissili spara un razzo che distrugge il camion con dentro la droga di Kai, poi Carrie e Job approfittano della distrazione per rubare un'auto e scappare con Brock. Loera, ritenendo Kai un socio in affari troppo scomodo, decide di ucciderlo, ma Kai lo batte sul tempo e, pistola alla mano, spara a Loera uccidendolo, mentre Burton uccide gli altri membri del cartello.

Lucas e Veronica vanno nella villa di Kai, poi entrano nel capanno degli attrezzi scendendo nel seminterrato, Lucas trova la catenina di Rebecca e del sangue, probabilmente appartenente a Rebecca, dunque Lucas capisce che Rebecca è stata uccisa proprio lì e che è suo zio l'assassino. Mentre Kai e Burton sono in auto riflettono su ciò che devono fare perché adesso che Kai ha ucciso Loera il cartello gli darà la caccia, ma poi Lucas, alla guida dell'auto di Sugar, manda Kai e Burton fuori strada. Nonostante Kai abbia una gamba rotta, scende dell'auto e affronta Lucas, che però lo mette facilmente al tappeto, poi lo accusa di aver ucciso Rebecca azzardando l'ipotesi che avesse scoperto della gravidanza della nipote sapendo che non avrebbe potuto più controllarla, ma Kai si professa innocente perché lui amava Rebecca e non avrebbe mai potuto farle del male. Lucas capisce quindi che l'assassino in realtà è Burton, il quale lo aggredisce alle spalle e ingaggia un violento scontro nel quale sembra avere la meglio. Mentre cerca di finirlo strangolandolo, però, Lucas ripensa al momento in cui ha salutato Deva e trova la forza di reagire, liberandosi e riducendo Burton i fin di vita per poi lasciarlo solo con Kai. Il suo assistente si scusa con Kai dicendogli che ha ucciso Rebecca per il suo bene perché il malsano rapporto che legava Kai alla nipote lo stava rovinando, poi Kai uccide Burton spezzandogli l'osso del collo.

Calvin va a casa di Brock per riprendersi Maggie, ma Kurt glielo impedisce; Calvin ha capito che lui e Maggie sono amanti poi accusa Kurt di avergli rovinato la vita perché è stato lui a farlo entrare nella Confraternita e ora gli porta via anche la moglie, i due poi fanno a pugni, lo scontro che ne segue è molto violento ma alla fine Kurt ha la meglio su suo fratello, ma Calvin gli dice che ucciderà sia la moglie che il figlio perché preferisce vederli morti piuttosto che lasciare che Kurt si prenda cura di loro, poi Kurt spara a Calvin uccidendolo.

Lucas va a trovare Veronica nella camera del motel dove alloggia dicendole che il caso di Rebecca è chiuso, i due passano la notte insieme, e il mattino dopo Veronica se ne va senza svegliare Lucas, lasciandogli dei fascicoli; Lucas poi si sveglia e vede i fascicoli: sono i suoi, infatti Veronica sapeva che era un ex criminale. Al dipartimento dello sceriffo Brock chiede a Kurt qualche chiarimento sulla morte di Calvin, ma poi decide di non approfondire perché Brock è consapevole che ha bisogno di Kurt per ripulire Banshee dal crimine, avendo compreso che alle volte per fare giustizia devi sporcarti le mani. Kurt chiede a Brock se ora possono incriminare Kai per il traffico di droga, Brock gli dice che possono ma che non lo faranno perché non ce ne sarà bisogno dato che probabilmente Kai verrà ucciso dai membri del cartello, infatti come aveva previsto i colombiani sono già arrivati a Banshee. Lucas va al dipartimento dello scriffo, lui e Brock si guardano da lontano e si salutano con un cenno della testa. Lucas poi va da Carrie dicendole che Job partirà per New York e che lo raggiungerà in un secondo momento, invitanto Carrie a seguirlo, ma lei lo informa che resterà a Banshee per prendersi cura di Max infatti le è stata riconcessa la sua custodia, Lucas felice per lei, la saluta e i due si abbracciano.

Kai, solo nella sua villa, viene raggiunto dai membri del cartello che hanno tutta l'intenzione di ucciderlo, e nonostante Kai abbia capito che per lui è finita, li affronta a viso aperto, iniziando così uno scontro a fuoco dal quale probabilmente non uscirà vivo.

Job abbandona Banshee, ma prima di andarsene dà a Sugar i soldi di Camp Genoa di cui era rientrato in possesso e Sugar lo ringrazia sentitamente. Infine Sugar e Lucas si dicono addio, Lucas lo ringrazia dicendogli che non sarebbe sopravvissuto a Banshee senza il suo aiuto, l'episodio si conclude con Lucas che, in sella alla sua moto, si allontana finalmente da Banshee.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Regina Avalos, Banshee: Season Four Debut Changed; New Trailer Released, TV Series Finale, 19 dicembre 2015. URL consultato il 24 marzo 2016.
  2. ^ a b Non accreditato.
  3. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 4.1.2016, ShowBuzzDaily.com, 4 aprile 2016. URL consultato il 5 aprile 2016.
  4. ^ (EN) Mitch Metcalf, SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 4.8.2016, ShowBuzzDaily.com, 11 aprile 2016. URL consultato l'11 aprile 2016.
  5. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 4.15.2016, ShowBuzzDaily.com, 18 aprile 2016. URL consultato il 20 aprile 2016.
  6. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 4.22.2016, ShowBuzzDaily.com, 25 aprile 2016. URL consultato il 26 aprile 2016.
  7. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 4.29.2016, ShowBuzzDaily.com, 2 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  8. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 5.6.2016, ShowBuzzDaily.com, 9 maggio 2016. URL consultato il 10 maggio 2016.
  9. ^ (EN) Mitch Metcalf, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 5.13.2016, ShowBuzzDaily.com, 16 maggio 2016. URL consultato il 19 maggio 2016.
  10. ^ (EN) ShowBuzzDaily.com, UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Friday Cable Originals & Network Finals: 5.20.2016, su showbuzzdaily.com, 23 maggio 2016. URL consultato il 25 maggio 2016.
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione