Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Eritema migrante
Bullseye Lyme Disease Rash.jpg
Specialitàinfettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM088.81 e 529.1
ICD-10A69.2
MeSHD015787
Sinonimi
Rash a occhio di bue

Per eritema migrante in campo medico, si intende una lesione della pelle che inizialmente si manifesta come una piccola papula rossa ma poi si diffonde per il corpo.

Patologie correlateModifica

Tale manifestazione è un segno diagnostico della malattia di Lyme,[1] patologia sostenuta da Borrelia burgdorferi, una spirocheta scoperta nel 1981 trasmessa dal morso della zecca Ixodes dammini negli USA e Ixodes ricinus in Europa. La malattia di Lyme consiste in un interessamento inizialmente dermatologico, l'eritema migrante appunto. A partire da circa 14 giorni dopo il contatto con la zecca si nota un eritema che si diffonde centrifugalmente ("migra") rispetto al morso. Spesso, come illustrato a fianco, vi è un anello di pelle pallida che si alterna al rossore.

Nei mesi e anni successivi all'infezione da Borrelia burgdorferi, si descrive un interessamento articolare, cardiocircolatorio e nervoso.

TipologiaModifica

Esiste una forma rara, denominata eritema necrolitico migrante.

NoteModifica

  1. ^ Kiewra D, Dobracki W, Lonc E, Dobracka B., Exposure to ticks and erythema chronicum migrans among borreliosis patients in Lower Silesia, in Przegl Epidemiol., vol. 54, 2004, pp. 281-288.

BibliografiaModifica

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina