Apri il menu principale

«Tucle e i Calcidesi, mossisi da Nasso cinque anni dopo la fondazione di Siracusa e cacciati i siculi con una guerra, fondano Leontini e quindi Catania: gli stessi catanesi però si dettero come fondatore Evarco»

(Tucidide, Guerra del Peloponneso, VI, 3)

Evarco, detto anche Euarco (in greco antico: Εὐαρχός, Euarchòs; Calcide, ... – ...), è stato un militare siceliota e uno degli storici fondatori della colonia greca di Catania.

Secondo il racconto di Tucidide, fu Tucle che, col suo equipaggio di Calcidesi, fondò Katane (la data tradizionalmente indicata è quella del 729 a.C.). Successivamente, per ragioni non chiare, i Catanesi tributarono i culti eroici ad Evarco, considerando lui e non Tucle ecista della polis.

BibliografiaModifica

  • Maria Grazia Costagli Marzi, Kylix attica firmata da Euarchos nella collezione Vagnonville, in Prospettiva. Rivista dell'arte antica e moderna (Firenze, Università di Firenze), vol. 3, 1975, pp. 45-48.
  • Gaspare Scarcella, Sicilia. Dalle origini al processo Andreotti, San Giovanni La Punta (CT), B&B, 1997, ISBN 88-8031-504-8.
  • Jean Huré, Storia della Sicilia. Dalle origini ai giorni nostri, San Giovanni La Punta (CT), Brancato Editore, 2005, ISBN 88-8031-078-X.
  • Maria Teresa Di Blasi e Concetta Greco Lanza, Il Cicerone. Storia, itinerari, leggende di Catania (brossura), 2ª ed., Catania, Edizioni Greco, 2007, ISBN 978-88-7512-060-3.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN175695676 · WorldCat Identities (EN175695676