Apri il menu principale

Evelyn Glennie

percussionista e compositrice scozzese

Dame Evelyn Elizabeth Ann Glennie (Aberdeen, 19 luglio 1965) è una percussionista e compositrice scozzese.

Evelyn Elizabeth Ann Glennie
Evelyn-glennie.jpg
Evelyn Glennie al Moers Festival nel 2004
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereRock
Jazz
Folk
Musica classica
Periodo di attività musicale1992 – in attività
StrumentoBatteria
Sito ufficiale

Indice

CarrieraModifica

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 8 anni e a 12 anni quello degli strumenti a percussione.

Rimasta sorda in tenera età a causa di un progressivo danneggiamento di un nervo acustico, Evelyn Glennie riesce comunque a sentire la musica, osservando e percependone le vibrazioni. Al momento, è una delle poche percussioniste che siano riuscite a intraprendere una carriera solistica, esibendosi in circa 100 concerti l'anno.[1]

Come compositrice ha scritto più di 100 brani, tra concerti e altre composizioni per percussioni sole. Ha collaborato con vari musicisti, come Björk, Steve Hackett, Béla Fleck, Bobby McFerrin, Fred Frith e Mark Knopfler.

Nel 1989 ha vinto il Grammy Award for Best Chamber Music Performance, per l'album con David Corkhill, Murray Perahia & Georg Solti in Bartók: Sonata for Two Pianos & Percussion per la Kultur Video; nel 2002 ha vinto il Grammy Award for Best Classical Crossover Album, per il CD Béla Fleck, Perpetual Motion, con Fleck, James Bryan Sutton & John Williams, del 2001 per la Sony; nel 2014 ha vinto il Grammy Award for Best Classical Instrumental Solo per Corigliano: Conjurer, Vocalise - Glennie, Hila Plitmann, David Alan Miller, Albany Symphony Orchestra del 2013, per la Naxos.

DiscografiaModifica

CDModifica

Spettacoli e toursModifica

  • 1996 - Prima europea di "City Adventures", opera di Geoffrey Burgon.
  • 1996 - Festivals di Exeter, Windsor e Peterborough.

AudiovisiviModifica

  • Sonata per due pianoforti e percussioni di Béla Bartók, con Georg Solti, Murray Perahia e David Corkhill. (CBS). Ha vinto il Grammy Award.
  • Evelyn in Rio, partecipazione al Carnevale. (Decca Records).
  • Partecipazione al programma "Björk Unplugged" e successiva registrazione di nuovi brani, come "My Spine". (Canale televisivo MTV).

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Carriera, su guide.dada.net. URL consultato il 19 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2007).
  2. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 61803, 31 December 2016, p. N27.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Drummerworld, su drummerworld.com.
  • Scheda biografica, su santangelopercussioni.org.
  • Federico Capitoni, Evelyn Glennie, la percussionista sorda che ascolta la musica con il corpo, [1] - www.repubblica.it
Controllo di autoritàVIAF (EN34646146 · ISNI (EN0000 0000 6309 6485 · LCCN (ENn91024891 · GND (DE134604970 · BNF (FRcb139303713 (data)