Apri il menu principale

Everybody (Madonna)

Everybody
Everybodym.png
Fotogramma dal video del brano
ArtistaMadonna
Tipo albumSingolo
Pubblicazione6 ottobre 1982Stati Uniti
Durata4:57
Album di provenienzaMadonna
Dischi1
Tracce2
GenerePop
Rhythm and blues
EtichettaSire, Warner Bros.
ProduttoreMark Kamins
RegistrazioneEstate 1982; New York
Formati7", 12", CD
Madonna - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1983)
Logo
Logo del disco Everybody

Everybody è la canzone d'esordio della cantante statunitense Madonna, scritta dalla stessa cantante e prodotta da Mark Kamins, e pubblicata come singolo il 6 ottobre 1982. È stato il primo singolo estratto dal primo album della cantante, l'omonimo Madonna.

Ancora prima che fosse pubblicato come singolo dalla Sire Records, Everybody faceva parte di un demo-tape che Madonna utilizzava nei club di New York per farsi conoscere. In uno di questi locali, il Danceteria, conobbe uno dei migliori dj dell'epoca, Mark Kamins, al quale fece ascoltare alcuni demo che aveva registrato con Stephen Bray. Vedendo l'eccezionale risposta dei clienti del locale, Kamins decise di produrlo.

Dato il ritmo ipnotico della canzone a metà strada tra il pop e l'R&B, tipico dei pezzi lanciati da moltissime cantanti nere dell'epoca, il pubblico credeva che Madonna fosse una cantante di colore: per questo motivo si dice che la casa discografica scelse di non fare apparire l'immagine di Madonna sulla copertina del singolo (che rappresenta un colorato collage di New York, realizzato da Lou Beach), appositamente per non perdere il pubblico di colore.

Il 45 giri non varcò i confini degli Stati Uniti alla sua pubblicazione: la casa discografica non volle rischiare un lancio massiccio per una cantante che ancora nessuno conosceva, il pezzo tuttavia divenne noto in un Paese straniero, il Brasile, per il suo inserimento nella telenovela Happy End, successo di Rede Globo quell'anno. Le classifiche americane accolsero il pezzo timidamente: solo la dance chart vide il 45 giri come un discreto successo. Pur non rientrando nella classifica dei singoli più venduti, il brano diventò comunque un vero e proprio cult negli ambienti underground, soprattutto newyorkesi.

Everybody non fu acclamata dalla critica e faticò a raggiungere la classifica generale di Billboard. Madonna eseguì Everybody durante il Virgin Tour, e con questa canzone chiudeva i concerti del The Girlie Show Tour. Fu anche eseguita durante alcuni concerti dell'MDNA Tour e del Rebel Heart Tour.

Il brano fu successivamente inserito nella raccolta di remix You Can Dance, del 1987, e nel greatest hits Celebration del 2009.

Il videoModifica

Il semplice video della canzone, diretto da Ed Steinberg, mostra Madonna sul palco dello storico club newyorkese Paradise Garage, insieme ad una coppia di ballerini, mentre si scatenano sulle note della canzone. Il video è stato coreografato dal fratello della cantante, Christopher Ciccone, il quale vi compare anche come uno dei ballerini insieme all'amica Erica Bell.

Esecuzioni dal vivoModifica

Nel 1985 Madonna ha cantato Everybody nei club Danceteria e Uncle Sam's di New York, nonché in varie discoteche in giro per il mondo, tra cui anche in Italia. Inoltre ha eseguito il brano nella trasmissione della tv statunitense Dance Party.

Il brano è stato inserito nelle scalette del Virgin Tour del 1985 e del Girlie Show del 1993: la versione proposta in questa performance è stata introdotta dal brano Everybody Is a Star del gruppo Sly and the Family Stone. Nel Blond Ambition Tour il ritornello di Everybody è stato utilizzato nell'introduzione di Express Yourself.

Nel 2005 Madonna ha di nuovo cantato la sua prima canzone durante l'Hung Up Promo Tour, in una versione remixata da Stuart Price, per il lancio dell'album Confessions on a Dance Floor. La canzone è stata cantata al Koko Club, al club G.A.Y. di Londra e al club Studio Coast di Tokyo, mentre nel 2006 lo ha eseguito al festival Coachella Valley Music And Arts in California. Già nel 1982 Madonna, quando ancora stava cercando la sua affermazione, aveva eseguito Everybody nel Koko Club, che allora si chiamava Camden Palace.
Nel 2012 Madonna la esegue in occasione dei suoi 30 anni di carriera durante l'MDNA Tour con tappa a San Jose.

Il brano è stato eseguito durante il medley del Rebel Heart Tour.

Edizione italianaModifica

In Italia nel 1982 uscì come 12" e come lato B di Holiday nel 1983.

TracceModifica

CD-Single (Sire 7599-29899-2)[1]
  1. Everybody – 4:55
  2. Everybody (Dub Version) – 8:58

Remix ufficialiModifica

  • Alternate remix (4.15)
  • Dub version (8.58)
  • Extended Version/Original Version/Full Length Version (6.02)
  • Italian edit (6.08) [misspress 6.00 called only "Everybody" is Original Version/Extended Version] (SRE 1017)
  • Italian instrumental (6.17)
  • UK 12" dub version (6.01)
  • UK 12" remix (6.14) [misspress 6.21]
  • UK 7" dub version (4.31)
  • UK 7" version (3.13)
  • US 12" version (6.13)
  • US 7" edit (3.54)
  • US 7" instrumental (4.15)
  • You Can Dance full length-Forrest & Heller remix (7:07)
  • You Can Dance-single edit (4.34)

CreditiModifica

Nella versione di You Can Dance:

  • Mixaggio: Bruce Forest e Frank Heller
  • Tastiere: David Cole

NoteModifica

  1. ^ Everybody su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato l'11 gennaio 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna