Faglia di Tamayo

La faglia di Tamayo è la più grande delle faglie trasformi a movimento laterale destro presenti sul fondale marino davanti all'entrata del Golfo della California, nell'Oceano Pacifico, al largo della costa dello stato messicano di Sinaloa.[1]

Mappa di localizzazione: Messico
Faglia di Tamayo
Faglia di Tamayo
Posizione della faglia di Tamayo nel Golfo di California.

La faglia, che unisce il segmento della dorsale del Pacifico orientale chiamato dorsale di Rivera, a sud, con il bacino di Alarcón, a nord, è la più meridionale delle faglie della zona di rift del Golfo di California.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) K. A. Kastens, K. C. Macdonald, K. Becker e K. Crane, The Tamayo transform fault in the mouth of the Gulf of California [collegamento interrotto], in Marine Geophysical Researches, vol. 4, n. 129, Springer, 18 giugno 1979, DOI:10.1007/BF00286401. URL consultato il 16 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) D. G. Gallo, W. S. F. Kidd, P. J. Fox, J. A. Karson, K. A. Kastens, K. C. Macdonald, K. Crane, P. Choukroune, M. Seguret e R. Moody, Tectonics at the Intersection of the East Pacific Rise with Tamayo Transform Fault (PDF), in Marine Geophysical Researches, vol. 6, D. Reidel Publishing Company, 1984, pp. 159-185. URL consultato il 16 dicembre 2016.