Apri il menu principale

Femme Fatale (The Velvet Underground)

canzone originale composta da Lou Reed
Sunday Morning / Femme Fatale
ArtistaThe Velvet Underground
Tipo albumSingolo
Pubblicazionedicembre 1966
Durata2:39
Dischi1
Tracce2
GenerePop psichedelico
EtichettaVerve Records
The Velvet Underground - cronologia
Singolo precedente
All Tomorrow's Parties / I'll Be Your Mirror
(1966)
Singolo successivo
White Light/White Heat / Here She Comes Now
(1968)

Femme Fatale è una canzone del gruppo musicale rock statunitense The Velvet Underground, contenuta nell'album The Velvet Underground & Nico del 1967. Il brano, pubblicato come singolo, racconta di una donna che non si fa scrupoli ad usare gli uomini come giocattoli per soddisfare le proprie voglie. Sul disco il brano è cantato da Nico.

Il branoModifica

Origine e storiaModifica

Lou Reed stesso ha raccontato che la canzone nacque da una richiesta di Andy Warhol, che gli chiese di comporre un brano su una delle "stelline" della sua Factory, Edie Sedgwick.[1]

«Andy mi disse che avrei dovuto scrivere una canzone su Edie Sedgwick. Io dissi: "Del tipo?" e lui rispose: "Oh, non pensi che sia una femme fatale, Lou?" Così scrissi Femme Fatale e la demmo a Nico.[2]»

(Lou Reed, a proposito di Femme Fatale)

PubblicazioneModifica

La canzone venne pubblicata su singolo come B-side di Sunday Morning nel dicembre 1966. Successivamente, nel 1967 venne inserita nell'album di debutto dei Velvet Underground, The Velvet Underground & Nico.

CoverModifica

Il brano è stato oggetto di cover da parte di numerosi artisti tra cui:

NoteModifica

  1. ^ Victor Bockris, Transformer: The Lou Reed Story, New York, Simon & Schuster, 1994, p. 107, ISBN 0-684-80366-6.
    «Andy said I should write a song about Edie Sedgwick. I said 'Like what?' and he said 'Oh, don't you think she's a femme fatale, Lou?' So I wrote 'Femme Fatale' and we gave it to Nico. (Lou Reed)».
  2. ^ Bockris, Victor, Transformer: The Lou Reed Story, Simon & Schuster, 1994, ISBN 0684803666

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock