Fon (casa discografica)

casa discografica
Fon
StatoItalia Italia
Fondazioneanni quaranta
Fondata daEiar
Chiusuraanni quaranta
Sede principaleTorino
SettoreMusicale
Prodottimusica leggera

La Fon è stata una casa discografica italiana, attiva negli anni quaranta

Storia della FonModifica

La Fon nacque come etichetta satellite della Cetra, che ne curava la distribuzione.

Per l'etichetta incisero tra gli altri Enzo Amadori, Italia Vaniglio e Nilla Pizzi; quest'ultima, per motivi contrattuali (era infatti legata alla Voce del Padrone) utilizzò lo pseudonimo Isa Merletti.

Alla fine del decennio l'etichetta venne chiusa.

I dischi pubblicatiModifica

Per la datazione ci siamo basati sull'etichetta del disco, o sul vinile o, infine, sulla copertina; qualora nessuno di questi elementi avesse una datazione, ci siamo basati sulla numerazione del catalogo; se esistenti, abbiamo riportato oltre all'anno il mese e il giorno (quest'ultimo dato si trova, a volte, stampato sul vinile).

78 giriModifica

BibliografiaModifica

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, edizioni Curcio, 1990; alla voce Fonit Cetra, di Mario De Luigi, pagg. 695-696
  • I dati concernenti le emissioni discografiche della casa sono stati tratti dai supporti fonografici emessi e conservati (come tutti quelli pubblicati in Italia) alla Discoteca di Stato a Roma.
  • Vari numeri delle riviste Musica e dischi (annate dal 1948 in poi), TV Sorrisi e Canzoni (annate dal 1954), e molte altre riviste di argomento musicale.
  • Mario De Luigi, L'industria discografica in Italia, edizioni Lato Side, Roma, 1982
  • Mario De Luigi, Storia dell'industria fonografica in Italia, edizioni Musica e Dischi, Milano, 2008

Voci correlateModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica