Apri il menu principale
Fortunaziano di Aquileia
vescovo della Chiesa cattolica
Fortunaziano - Patriarcato Udine.jpg
Ritratto del vescovo nella Sala del Trono nel Palazzo Patriarcale di Udine
 
Natoinizio IV secolo
Deceduto369
 

Fortunaziano di Aquileia (... – 369) è stato un vescovo romano, vescovo di Aquileia dal 342 al 369.

Fortunaziano fu eletto vescovo in coincidenza con gravi tumulti scoppiati negli edifici di culto aquileiesi. Nel 343 partecipò al concilio di Sardica (l'antico nome della attuale città di Sofia) e sottoscrisse gli atti finali contro gli ariani. Nel 345 Fortunaziano ospitò ad Aquileia Atanasio di Alessandria, sostenitore dell'ortodossia contro l'arianesimo.

Lo stesso papa Liberio manifestò apprezzamenti ed elogi nei confronti di Fortunaziano in una lettera indirizzata ad Eusebio di Vercelli.

Nel 358, dopo la morte di Costante, al contrario, Fortunaziano passò al partito degli anti-atanasiani, sottoscrivendo il credo ariano di Sirmio unitamente ad altri vescovi.

Il nome di Fortunaziano è legato anche all'ampliamento della Basilica di Aquileia.

San Gerolamo afferma che, per farsi capire dal suo popolo, Fortunaziano compose un commento ai Vangeli in lingua rustica. Questo viene considerato uno dei primi esempi del passaggio dal latino al friulano.

Collegamenti esterniModifica

  • Sandro Piussi, FORTUNAZIANO, su dizionariobiograficodeifriulani.it – Dizionario biografico dei friulani. Nuovo Liruti online, Istituto Pio Paschini per la storia della Chiesa in Friuli. URL consultato il 18 ottobre 2017.
  • FORTUNAZIANO, su friul.net – Dizionario biografico friulano. URL consultato il 18 ottobre 2017.