Francesco Cusani

storico, scrittore e traduttore italiano

Francesco Cusani (Milano, 14 novembre 1802Carate Brianza, 12 dicembre 1879) è stato uno storico, scrittore e traduttore italiano.

BiografiaModifica

Figlio del conte Carlo Cesare e dalla nobildonna Bianca Visconti, venne avviato agli studi al collegio di Gorla e poi al liceo di S. Alessandro in Milano, oggi Liceo classico Cesare Beccaria. Si laureò all'Università di Pavia il 6 febbraio 1829 e iniziò l'attività di traduttore di dizionari e di romanzi, traducendo Walter Scott, James Fenimore Cooper e James Justinian Morier.

In una secondo momento Cusani intraprese la traduzione di testi storici come la Condizione politica ed economica degli Stati Uniti d'America di Henry Brougham, gli Ultimi giorni di Pompei di Edward Bulwer Lytton e La peste di Milano del 1630 di Giuseppe Ripamonti.[1]

NoteModifica

  1. ^ Fiorenza Vittori, Francesco Cusani, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 3 aprile 2019.  

OpereModifica

  • La Dalmazia e le isole Jonie e la Grecia. Memorie storico statistiche, Milano, 1846-47.
  • Venezia e le città venete nella primavera del 1848: narrazione e riflessioni, Milano, 1848.
  • La lega lombarda giurata in Pontida – Descrizione coi discorsi pronunziati dal sacerdote Locatelli, Cesare Cantù, Francesco Cusani, Milano, 1848.
  • La Sicilia: cenni geografico-storici per l'intelligenza della guerra attuale, Milano, 1860.
  • Storia di Milano dall'origine ai nostri giorni e cenni storico-statistici sulle città e provincie lombarde, I-VIII, Milano, 1861-1884.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88351709 · ISNI (EN0000 0000 7728 9317 · SBN IT\ICCU\LO1V\090786 · LCCN (ENno2010039501 · GND (DE1067655972 · BAV ADV10192390 · WorldCat Identities (ENno2010-039501