Apri il menu principale

Francesco Maria Zuccari

religioso, compositore e organista italiano

Fra' Francesco Maria Zuccari (Dosolo, 1694[1]1788) è stato un religioso, compositore e organista italiano.

BiografiaModifica

La data di nascita è incerta e dedotta da un ricco epistolario. Zuccari è presente alla basilica di Assisi[2] già nel 1718 come primo organista e dal 1725 al 1727 come maestro di cappella. Nel 1727, dopo aver rifiutato lo stesso incarico a Padova, accettò un trasferimento alla Basilica dei XII Apostoli di Roma. In seguito fu primo organista a Padova dal 1742[3] al 1749, allorché rinunciò all'incarico per assumere di nuovo la direzione della cappella di Assisi. Portò con sé le musiche scritte a Padova, dove non rimase così nessuna sua opera. Nei fondi musicali conservati ad Assisi (Fondo di Cappella e Fondo del Maestro di Cappella) si trovano invece numerosi manoscritti - talora autografi - di sue opere che, con l'aggiunta di poche altre fonti (quelle ad esempio conservate a Bologna), portano ad attribuire a tale musicista oltre quattrocento composizioni, quasi esclusivamente di musica sacra.[senza fonte]

Sonate per violoncelloModifica

Se l'analisi degli elementi grafici conferma con sicurezza che l'autore del manoscritto è di Zuccari, resta da determinare se egli ne sia un semplice copista o se sia anche l'autore delle Sonate. Il suo interesse per il violoncello è testimoniato dalla presenza nello stesso fondo di Assisi di una serie di Esercizi per il Violoncello, autografi e datati 1760; dal punto di vista storico può essere importante inoltre la vicinanza di Antonio Vandini nel periodo padovano e il fatto che, recandosi a Roma in occasione del Giubileo del 1750, il celebre violoncellista si fermò ad Assisi: le sonate potrebbero essere state scritte (o copiate) per lui.

È prevista la pubblicazione del CD di sei delle dieci sonate per violoncello e basso continuo contenute nel manoscritto eseguite dall'ensemble Mvsica Perdvta, diretto dal Maestro Renato Criscuolo

NoteModifica

  1. ^ per deduzione da documenti
  2. ^ Biancamaria Brumana, Francesco Maria Zuccari e la corrispondenza con padre Martini, in il Santo, 2000, pp. 147-148. URL consultato il 22 novembre 2010.
  3. ^ Lucia Boscolo, Maddalena Pietribiasi, La Cappella musicale antoniana di Padova nel secolo XVIII: delibere della Veneranda arca[collegamento interrotto], vol. 29, Centro studi antoniniani, 1997, p. 43, ISBN 978-88-85155-38-1.

Collegamenti esterniModifica

Sonate per violoncello e basso continuo Archiviato il 7 novembre 2012 in Internet Archive.

Controllo di autoritàVIAF (EN232996053 · ISNI (EN0000 0003 6751 5503 · LCCN (ENno2012035052 · GND (DE1027040950 · WorldCat Identities (ENno2012-035052
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie