Apri il menu principale

Francesco Verla

pittore italiano

Francesco Verla (Villaverla, 1470Rovereto, 1521) è stato un pittore italiano.

La parte centrale della pala Sposalizio mistico di Santa Caterina, chiesa di San Francesco, Schio

Fu un pittore del Rinascimento, contemporaneo di Andrea Mantegna, di cui ricalcò lo stile. Seguace di Bartolomeo Montagna, la sua pittura fu influenzata anche dal Perugino[1], che conobbe personalmente nei primi del Cinquecento durante un soggiorno in Umbria[2]; si spostò in seguito a Roma, visitò e studiò la Domus Aurea dove assimilò la tecnica della grottesca, che divenne in seguito uno dei motivi ornamentali caratteristici della sua pittura[2]. Rientrato a Vicenza dopo l'esperienza romana si trasferì prima a Schio e nel 1513 in Trentino, dove operò in vari centri (Trento, Terlago, Seregnano, Calliano); si stabilì definitivamente presso Rovereto, dove morì[2].

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ Vèrla, Francesco nell'Enciclopedia Treccani
  2. ^ a b c Verla Francesco, articolo su esposizione presso il museo diocesano tridentino, adnkronos.com. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  3. ^ Mauro Lucco (a cura di), Mantegna a Mantova 1460-1506, catalogo della mostra, Skira Milano, 2006.

BibliografiaModifica

  • Mauro Lucco (a cura di), Mantegna a Mantova 1460-1506, catalogo della mostra, Skira Milano, 2006.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95797312 · LCCN (ENnr2004028178 · ULAN (EN500018902 · WorldCat Identities (ENnr2004-028178