FrancoAngeli

casa editrice italiana

FrancoAngeli è una casa editrice italiana specializzata nella pubblicazione di libri e riviste per l'aggiornamento di professionisti e studiosi, per la formazione universitaria e quella postuniversitaria[1]. Ha sede a Milano e Roma.

FrancoAngeli Edizioni
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1955 a Milano
Fondata daFranco Angeli
Sede principaleMilano
SettoreEditoria
ProdottiLibri, Manuali, Periodici
Slogan«La passione per le conoscenze»
Sito webwww.francoangeli.it/

Il fondatore, Franco Angeli[2], è morto il 3 novembre 2007, all'età di 77 anni[3].

StoriaModifica

La casa editrice FrancoAngeli nasce nel 1955, in un periodo subito successivo alla ricostruzione postbellica, segnata dallo sforzo – promosso dal mondo politico ed economico americano – per diffondere nelle imprese europee tecniche e ricette che assicurassero un innalzamento della produttività e migliorassero le condizioni di reddito e di lavoro. Una matrice “riformista” anima dunque le pubblicazioni e le collaborazioni con enti e centri studi nel primo decennio di attività. I primi testi sono destinati alla formazione dei cosiddetti “capi intermedi”, dei manager e dei venditori, ma contemporaneamente iniziano ad essere pubblicati libri di più ampio respiro scientifico.

Una seconda fase importante matura tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70. Sono anni segnati dalla fine del miracolo economico e dall’esplosione del conflitto industriale. Le attenzioni della casa editrice si allargano ulteriormente, nello sforzo di capire come quanto accadeva al di fuori delle mura aziendali incidesse e si ripercuotesse sul mondo d’impresa. Il catalogo si diversifica e vi appaiono studiosi di sociologia industriale, urbanistica, pianificazione regionale, economia industriale, psicologia del lavoro e geografia umana.

Negli anni ancora successivi gli interessi continuano ad ampliarsi a nuove aree di studio, con l’apporto di voci importanti negli ambiti del diritto del lavoro, psicologia, architettura, sociologia, storia, filosofia, pedagogia e antropologia.

Anche se da allora in poi la fisionomia non sarà più solo quella iniziale – di editoria per la formazione dei quadri e del management aziendale – questo impegno continuerà ad esserne una parte importante e riconosciuta. In virtù di ciò a Franco Angeli viene riconosciuta nel 2000 la nomina a presidente dell’Associazione Italiana Formatori, che eserciterà sino al 2003[4].

Nel 2005, confermando la grande attitudine a una visione a lungo termine, Franco Angeli afferma: “È necessario sostituire alle fabbriche di prodotti materiali, le fabbriche di idee[4].

In riconoscimento della sua attività, il Comune di Milano ha assegnato nel 1972 a Franco Angeli l’Ambrogino d’oro e nel 2008, successivamente alla sua scomparsa, l’iscrizione nel Famedio del Cimitero monumentale[5], che ricorda i cittadini milanesi che con le loro capacità hanno onorato la città.

Tra gli autori storici si ricordano: Achille Ardigò, Guido Baglioni, Egle Becchi, Bernardo Bernardi, Marcello Cesa-Bianchi, Vincenzo Cesareo, Mario Dal Pra, Franco Della Peruta, Lucio Gambi, Gino Giugni, Francesco Indovina, Guido Nardi, Giuseppe Pera, Romano Prodi, Massimo Scolari, Bernardo Secchi, Enzo Spaltro.

Modifica

Al 2022 la casa editrice ha un catalogo con oltre 25.000 titoli[6], tra cartacei e open access, che spaziano dal management alla psicologia, dalla sociologia all’architettura, dall’economia alle discipline umanistiche.

  • Antropologia
  • Architettura, design, arte, territorio
  • Comunicazione e media
  • Didattica, scienze della formazione
  • Economia, economia aziendale
  • Efficacia personale, carriere, lavoro
  • Filosofia, letteratura, linguistica, storia
  • Informatica, ingegneria
  • Management, finanza, marketing, operations, HR
  • Medicina, sanità
  • Politica, diritto
  • Politiche e servizi sociali
  • Psicologia, benessere, autoaiuto
  • Psicologia e psicoterapia: teorie e tecniche
  • Scienze, tecnologie
  • Sociologia

NoteModifica

  1. ^ FrancoAngeli - Chi siamo, su francoangeli.it. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  2. ^ Àngeli, Franco nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  3. ^ Quotidiano Nazionale, E' morto l'editore Franco Angeli, su Quotidiano Nazionale, 4 novembre 2007. URL consultato il 12 gennaio 2023.
  4. ^ a b Alessandra Giordano, Franco Angeli: storia di una casa editrice, su Fondazione Ansaldo. URL consultato il 12 gennaio 2023.
  5. ^ Silvia Michela Carrassi, Famedio. Palmeri: Decisi i 14 nomi che il 2/11 saranno iscritti nel Pantheon dei grandi milanesi, su ladysilvia.com. URL consultato il 30 giugno 2016.
  6. ^ Risultati Ricerca | FrancoAngeli.it, su francoangeli.it.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN124344146 · LCCN (ENn81060445 · GND (DE200213-9 · BNF (FRcb17055431r (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81060445