Apri il menu principale
Friedrich Wilhelm von Bissing

Friedrich Wilhelm von Bissing (Potsdam, 22 aprile 1873Oberaudorf, 12 gennaio 1956) è stato un egittologo tedesco.

Indice

BiografiaModifica

Figlio del generale prussiano Moritz Ferdinand von Bissing (1844-1917). Studiò filologia classica, archeologia, egittologia e storia dell'arte a Bonn e a Berlino, ottenendo il dottorato nel 1896 con la tesi "De tabula quam dicunt statistica Tuthmosis III commentatio". Dopo la laurea, trascorse dei giorni in Egitto, lavorando come scavatore. Egli è stato strumentale verso lo sviluppo del Catalogo Generale del Museo del Cairo (Catalogue général des antiquités Egyptiennes du Musée du Caire)[1][2] e con Ludwig Borchardt, condusse uno scavo archeologico a Abu Gurab.[3]

Nel 1900 riceve la sua abilitazione presso l'Università di Monaco, dove successivamente conseguì gli incarichi di professore associato (1905) e professore ordinario (1906). Dal 1922 fino al suo ritiro nel 1926, fu professore presso l'Università di Utrecht. Negli ultimi 30 anni della sua vita lavorò come insegnante privato nella città di Oberaudorf am Inn.

Opere principaliModifica

  • Das Re-heiligtum des Königs Ne-woser-re (Rathures), 1905 (con Ludwig Borchardt).
  • Denkmäler ägyptischer Skulptur, 1911.
  • Die Kultur des alten Ägyptens, 1913.
  • Agyptische Kultbilder der Ptolomaier- und Römerzeit, 1936.[4]

NoteModifica

  1. ^ Große Bayerische Biographische Enzyklopädie by de Gruyter Saur
  2. ^ Treccani.t biographical information
  3. ^ Abusir: Realm of Osiris by Miroslav Verner
  4. ^ WorldCat Search published works
Controllo di autoritàVIAF (EN44432730 · ISNI (EN0000 0000 7974 431X · LCCN (ENno90019191 · GND (DE116195800 · BNF (FRcb130123979 (data)

Altri progettiModifica