Germain Louvet

danzatore francese

Germain Louvet (Chalon-sur-Saône, 23 maggio 1993) è un ballerino e attore francese, danseur étoile del balletto dell'Opéra di Parigi.

Biografia modifica

Germain Louvet iniziò a danzare all'età di quattro anni e nel 2000 fu ammesso al Conservatorio Regionale di Chalon-sur-Saône. Nel 2005 entrò alla scuola di danza dell'Opéra di Parigi dove studiò per sei anni, al termine dei quali si unì al Balletto dell'Opéra di Parigi.

Nel 2013 fu promosso a coryphée, un anno dopo a sujet. Nel novembre del 2014 diventò primo ballerino e un mese dopo fu nominato danseur étoile dopo una rappresentazione de Il lago dei cigni di Rudol'f Nureev in cui interpretò il ruolo del principe Sigfried.[1] Con il balletto dell'Opéra di Parigi, Louvet ha danzato molti dei maggiori ruoli maschili del repertorio, tra cui Smeraldi e Diamanti in Jewels, Lenski in Onegin, Basilio in Don Chisciotte, James ne La Sylphide, Dafni in Dafni e Cloe, Romeo in Romeo e Giulietta, il fauno ne Il pomeriggio di un fauno, Albrecht in Giselle e Dante in The Dante Project.[2]

Nel 2022, Louvet ha preso parte al film di Cédric Klapisch La vita è una danza, dove interpreta una ballerino dell'Opéra di Parigi. Louvet ha lavorato anche come modello per l'agenzia Success Models di Parigi e ha sfilato per Jean Paul Gaultier nel 2020.[3]

È dichiaratamente omosessuale e impegnato in una relazione con il giornalista Pablo Pillaud-Vivien.[4]

Filmografia modifica

Riconoscimenti modifica

Doppiatori italiani modifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Germain Louvet è stato doppiato da:

Note modifica

  1. ^ (FR) Germain Louvet élevé au rang de danseur étoile, in Le Monde.fr, 29 dicembre 2016. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  2. ^ (FR) Interview de Germain Louvet, Sujet du Ballet de l'Opéra national de Paris - Tutti magazine, su Tutti-magazine. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  3. ^ (RU) Yulia Sumzina, Germain Louvet: "I like to play a Siegfried as a young person of 2020", su voci-dell-opera, 2 aprile 2020. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  4. ^ (FR) Années 2020 : 1er semestre 2020, su Mémoire des sexualités, 8 gennaio 2020. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  5. ^ (FR) Le Prix Carpeaux, su cerclecarpeaux.com. URL consultato il 2 aprile 2023.
  6. ^ Il mondo dei deoppiatori: La vita è una danza, su antoniogenna.net. URL consultato il 2 aprile 2023.

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN4754152563111215560000 · WorldCat Identities (ENviaf-4754152563111215560000