Gianfrancesco Bonzagna

scultore e medaglista italiano

Gianfrancesco Bonzagna, o Giovan Francesco Bonzagni (Parma, 1470Parma, 1548), è stato un medaglista, incisore e orafo italiano.

BiografiaModifica

Non si posseggono molte informazioni riguardanti la sua vita privata e la sua formazione professionale.[1]

Gianfrancesco Bonzagna nacque nel 1470 a Parma, dove lavorò alla zecca cittadina dal 1522:[2] tra le sue opere si possono menzionare nel 1542 una mazza d'araldo in argento di pregevole qualità per il comune (Museo di Parma)[1] e due anni dopo due candelabri per l'opera del duomo di Parma.[1][2]

Gianfrancesco Bonzagna morì a Parma nel 1548.[1][2][3]

I suoi figli Gian Giacomo, nato nel 1507, e Gian Federico, proseguirono l'attività paterna,[1][2] non solamente a Parma ma anche a Roma.[3]

Opere principaliModifica

  • Mazza d'araldo in argento per il comune di Parma;
  • Due candelabri per l'opera del duomo di Parma.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Bonzagna, in le muse, II, Novara, De Agostini, 1964, p. 350.
  2. ^ a b c d Bonzagna, Gian Federico, Gianfrancesco e Gian Giacomo, su treccani.it. URL consultato il 26 giugno 2020.
  3. ^ a b Bonzagna, su sapere.it. URL consultato il 26 giugno 2020.

BibliografiaModifica

  • (EN) Burlington Fine Arts Club, Catalogue of a Collection of Italian Sculpture and Other Plastic Art of the Renaissance, Londra, 1913, p. 140.
  • A. De Rinaldis, Medaglie dei secoli XV e XVI nel Museo Nazionale di Napoli, Napoli, 1913, p. 65.
  • (DE) G. Habich, Die Medaillen der Italienische Renaissance, Berlino, 1924, pp. 112, 117.
  • (EN) G. F. Hill, Medals of the Renaissance, Oxford, 1920, p. 95.
  • S. Lottici, Thieme-Becker, Künstler-Lexikon, IV, Lipsia, 1910.
  • (DE) Sammlung des Freiherrn Adalbert von Lanna Prag, in Medaillen und Münzen, III, n. 218, Berlino, 1911.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica