Apri il menu principale

Giosia I di Waldeck-Bergheim

Giosia I
Conte di Waldeck-Bergheim
Predecessore Nessuno
Nuovo titolo
Nascita Arolsen, 20 agosto 1696
Morte Bergheim, 2 febbraio 1763
Padre Cristiano Ludovico, conte di Waldeck
Madre contessa Giovannetta di Nassau-Idstein
Consorte contessa Dorotea Sofia di Solms-Rödelheim e Assenheim

Giosia I di Waldeck-Bergheim (Bad Arolsen, 20 agosto 1696Bergheim, 2 febbraio 1763) era il tredicesimo figlio del conte Cristiano Ludovico di Waldeck ed il sesto di sette figli nati dal suo secondo matrimonio di con Giovannetta di Nassau-Idstein (1657-1733). Un precedente figlio di nome Giosia nato da questo matrimonio nel 1689 con lo stesso nome era morto nel 1693.

Il 30 settembre suo padre aveva cambiato 1695 la legge sulla primogenitura della casata Waldeck che egli stesso aveva emanato nel 1685 e modificato nel 1687 per il figlio secondogenito sopravvissuto, Enrico Giorgio (1683-1736), istituire un paréage sotto la sovranità della linea principale della casata, composta dai tre villaggi di Bergheim, Königshagen e Wellen. Questo regolamento fu approvato con il decreto Waldecker Erbschafts-Hausgesetz del 1685/87 dall'imperatore Leopoldo I il 22 agosto 1697. Dopo la morte senza figli di Enrico Giorgio, il paréage passò nel 1736 a suo fratello minore Giosia, l'ultimo figlio sopravvissuto di Cristiano Ludovico.[1]

La residenza fu stabilita nel 1692 nel castello di Bergheim, nell'attuale distretto Bergheim del comune di Edertal, nel circondario di Waldeck-Frankenberg nell'Assia settentrionale.

Giosia fondò il ramo dei conti di Waldeck-Bergheim. Dopo la sua morte, gli successe suo figlio Giorgio Federico (1732-1771) come conte di Waldeck-Bergheim. Quando morì senza eredi aventi diritto all'eredità, fu suo fratello Giosia II a succedergli e i suoi discendenti continuarono il ramo comitaòe fino al 27 settembre 1938, quando Ermanno, conte di Waldeck e Pyrmont in Bergheim morì senza figli maschi.

Il maggiore dei fratellastri di Giosia, Federico Antonio Ulrico, ereditò dal loro padre nel 1706 la contea di Waldeck e Pyrmont e il 6 gennaio 1712 fu elevato al rango principesco ereditario dall'imperatore Carlo VI.

Matrimonio e figliModifica

Giosia sposò il 17 gennaio 1725 ad Assenheim (oggi parte di Niddatal) Dorotea Sofia di Solms-Rödelheim e Assenheim (27 gennaio 1698 - 6 febbraio 1774), figlia del conte Luigi Enrico di Solms-Rödelheim e Assenheim . In questo modo la sua casata acquisì rivendicazioni ereditarie per il dominio di Limpurg-Gaildorf nel Württemberg, realizzato nel 1806.

La coppia ebbe i seguenti figli:

  • Giorgio Carlo Cristiano Luigi (1 dicembre 1726 - 21 luglio 1756)
  • Carlo (21 maggio 1728 - 17 agosto 1735)
  • Carolina (23 giugno 1729 - 9 luglio 1801)
  • Giorgio Federico, conte di Waldeck Bergheim (20 luglio 1732 - 9 aprile 1771)
⚭ 31 agosto 1766 Cristina di Ysenburg-Büdingen-Meerholz (22 novembre 1742 - 20 marzo 1808)
  • Giosia II, conte di Waldeck Bergheim (16 ottobre 1733 - 4 giugno 1788)
⚭ 5 marzo 1772 Cristina di Isenburg-Büdingen (24 giugno 1756 - 13 novembre 1826)
  • Luisa Giovannetta Ernestina Ulrica (22 ottobre 1736 - 29 luglio 1737)
  • Giorgio Augusto (2 maggio 1738 - 6 gennaio 1759)
  • Guglielmo (nato il 13 marzo 1740 - 11 luglio 1756)
  • Federico Guglielmo Carlo (15 gennaio 1741 - 12 luglio 1756)

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica