Apri il menu principale

Giovanni I di Ponthieu

Giovanni I
conte di Ponthieu
In carica 25 dicembre 1147 –
30 giugno 1191
Predecessore Guido II
Successore Guglielmo II, detto Talvas
Nome completo Giovanni di Ponthieu
Morte San Giovanni d'Acri, 30 giugno 1191
Dinastia famiglia Montgommery
Padre Guido II
Madre Ida
Consorte Matilde
Laura di Saint-Valéry
Beatrice di Saint-Pol
Figli Adele
Guglielmo
Margherita e
Elena, di terzo letto
Religione cattolico

Giovanni di Ponthieu, in francese: Jean Ier de Ponthieu (... – 30 giugno 1191), fu conte di Ponthieu dal 1177 alla sua morte.

OrigineModifica

Secondo il documento n° I del Cartulaire du comté de Ponthieu, Giovanni era il figlio primogenito del conte di Ponthieu, Guido II, e della moglie, Ida[1], di cui non si conoscono gli ascendenti.
Sia secondo il monaco cristiano e scrittore, normanno, Guglielmo di Jumièges, nel suo Historiae Normannorum scriptores antiqui, che, secondo il monaco e cronista inglese, Orderico Vitale, Guido era il figlio primogenito del conte di Ponthieu e signore d'Alençon e di Sées, Guglielmo I, detto Talvas, e della moglie, Elena di Borgogna[2][3], che, era la figlia primogenita del duca di Borgogna Oddone I (1058-1102) e della moglie, Matilde di Borgogna[4], nota anche come Sibilla di Borgogna (circa 1064 – dopo il 1087), figlia, sempre secondo Orderico Vitale del conte di Borgogna Guglielmo I[3] (1020-1087) e della terza contessa di Vienne, Stefania (10351088).

BiografiaModifica

Guglielmo viene citato, per la prima volta, nel documento n° I del Cartulaire du comté de Ponthieu, non datato (antecedente al 1147), in cui suo padre, Guido II, conferma a Guglielmo il Grosso, conte di Aumale, libertà di movimento e compravendita nei suoi territori[1].

Nel 1147, suo padre, Guido II assieme al padre (nonno di Guglielmo), Guglielmo I, detto Talvas, seguì il re di Francia, Luigi VII alla seconda crociata.[5].
Guido trovò la morte combattendo a Efeso, dove fu sepolto[6].
Dopo la sua morte gli succedette, Giovanni, il primogenito, come Giovanni I, sotto la tutela del nonno, Guglielmo I, detto Talvas, come ci viene confermato dall'abate e storico normanno, priore dell'abbazia di Bec e sedicesimo abate di Mont-Saint-Michel, Roberto di Torigni[7].

Giovanni, nel 1158, secondo le Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, fu il fondatore dell’Hôtel-Dieu d’Abbeville[8].

Nel 1166 una disputa oppose suo nonno, Guglielmo I, detto Talvas, al nuovo re d'Inghilterra conte d'Angiò e duca di Normandia, Enrico II, e quest'ultimo gli riprese Alençon.[9]; l'abate e storico normanno, priore dell'abbazia di Bec e sedicesimo abate di Mont-Saint-Michel, Roberto di Torigni, ricorda che Guglielmo I, detto Talvas, assieme al figlio, Giovanni I d'Alençon ed al nipote, Giovanni I di Ponthieu, cedettero Alençon e La Roche-Mabile (castrum Alenceium et Rocam Mabiriæ) al re Enrico (regi Enrico)[10].

Nel 1171, secondo il Ex Uticensis monasterii necrologio, suo nonno, Guglielmo I Talvas (Willelmus comes Talevat) morì[11].
Alla sua morte, nella signoria di Alençon, gli succedette il figlio Giovanni, come Giovanni I d'Alençon, mentre al nipote, Giovanni I di Ponthieu, rimane la contea di Ponthieu da lui già ereditata, come ci viene confermato dalla Chronique de Robert de Torigni, abbé du Mont-Saint-Michel[7].

Secondo il documento n° VII, del 1177, del Cartulaire du comté de Ponthieu, Giovanni confermò i diritti dei monaci di Val d’Abbeville[12].

Nel 1186, Giovanni, sempre secondo le Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, fece delle concessioni territoriali a due fratelli[13].

Nel 1187, Giovanni, ancora secondo le Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, confermò alla città di Abbeville i diritti acquisiti[14].

Giovanni partecipò alla terza crociata, e morì all'Assedio di San Giovanni d'Acri (1189-1191)[15].
Alla sua morte, gli succedette il suo unico figlio maschio, Guglielmo[16].

Matrimoni e discendenzaModifica

Giovanni, verso il 1159, aveva sposato Matilde, di cui non si conoscono gli ascendenti, e dalla quale non ebbe figli[15].

Giovanni, poi, verso il 1162, aveva sposato Laura di Saint-Valéry, figlia di Rinaldo signore di Saint-Valery e della sua seconda moglie[15].
Laura a Giovanni non diede figli e fu ripudiata[15].

Giovanni infine, verso il 1170, sposò Beatrice di Saint-Pol († dopo il 1202), figlia di Anselmo di Campdavaine signore di Lucheux e conte di Saint-Pol, e della sua prima moglie[15]. Beatrice viene citata in alcuni documenti di Giovanni: nel 1177[12] e nel 1186[13].
Guido da Beatrice ebbe quattro figli[15]:

  • Adele († dopo il 1241), fidanzata prima a Rinaldo di Saint-Valéry, figlio di Bernardo di Saint-Valéry[17], dopo la morte di Rinaldo sposò Tommaso di Saint-Valéry[18], figlio di Bernardo di Saint-Valéry e di Anora[15].
  • Guglielmo[13] († 1191), conte di Ponthieu[16]
  • Margherita († dopo il 1216), che sposò Enguerrand di Picquigny, Visdomino di Amiens[16].
  • Elena, che, secondo la genealogie de la maison d’Estouteville, sposò Guglielmo d’Estouteville[19].

NoteModifica

  1. ^ a b (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. I, pag 9
  2. ^ (LA) Historiae Normannorum scriptores antiqui, liber octavus, caput XXXV, pag 311
  3. ^ a b (LA) Saeculum XII. Orderici Vitalis,... Historia ecclesiastica, pars III, liber XIII, pagina 937
  4. ^ (LA) Historia Ecclesiastica, Libri tredicim, Tomus V, pag. 34
  5. ^ Du Cange, p.91.
  6. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy : COMTES de PONTHIEU (BELLÊME-MONTGOMMERY)- GUY II de Ponthieu
  7. ^ a b (LA) #ES Chronique de Robert de Torigni, abbé du Mont-Saint-Michel, volume 2, pag 28
  8. ^ (FR) Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, anno 1158, pag 37
  9. ^ Du Cange, p.92.
  10. ^ (LA) Chronique de Robert de Torigni, abbé du Mont-Saint-Michel, volume 1, pag 360
  11. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptires, tomus XXIII, Ex Uticensis monasterii necrologio, pag 487
  12. ^ a b (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. VII, pagg 16 - 19
  13. ^ a b c (FR) Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, anno 1186, pag 37
  14. ^ (FR) Recherches généalogiques sur les comtés de Ponthieu, de Boulogne, de Guines, anno 1187, pag 11
  15. ^ a b c d e f g (EN) Foundation for Medieval Genealogy : COMTES de PONTHIEU (BELLÊME-MONTGOMMERY)- JEAN I de Ponthieu
  16. ^ a b c (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. XIV, pagg 27 - 29
  17. ^ (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. IX, pagg 20 - 23
  18. ^ (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. XXII, pag 41
  19. ^ (FR) Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, volume 8, genealogie de la maison d’Estouteville III, pag 88

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica