Giovanni Perich

poeta e scrittore italiano
Giovanni Perich

Giovanni Perich (Bologna, 26 febbraio 1941Bologna, 29 marzo 2013) è stato un poeta e scrittore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Il padre Giorgio è di origini dalmate, mentre la madre Mafalda D'Alicandro è di origini toscane. I genitori si conoscono a Milano, dove il padre è emigrato da Zara, città con la quale mantenne un solido legame tutta la vita, e dove la madre porta avanti una promettente carriera di attrice filodrammatica. Condusse l'intero corso dei suoi studi nella città natale, frequentando il Liceo Ginnasio Luigi Galvani, dove fu allievo di Gaetano Arcangeli, e laureandosi in Lettere Classiche. Soprattutto da quegli anni liceali nacque una profonda amicizia e una relazione artistica allievo-maestro durata fino alla scomparsa di Arcangeli (1970).

Pubblicò la sua prima raccolta di poesie nel 1969 per l'editore Rebellato di Padova, dal titolo L'era delle ombre. Dal lavoro “a contatto con la vita”, unito a quello svolto quasi ossessivamente a casa ogni giorno, si devono le otto raccolte di poesie edite più le altre centinaia di poesie inedite, due raccolte di epigrammi, due romanzi e le altre prose inedite, oltre alle quattro biografie storiche, scritte assieme a Pier Damiano Ori (vedasi bibliografia).

OpereModifica

PoesiaModifica

  • L' era delle ombre, Rebellato, Padova, 1969
  • La saggezza e la grazia, [S.l. : s.n], Lorenzini, Bologna, 1975
  • Un inutile amore, Lorenzini, Bologna, 1976
  • Gli incantevoli mattini, Guanda, Milano, 1979
  • Poesie d'amore e quasi, Edizioni del Leone, Spinea, 1998
  • Un inutile amore, Edizioni del Leone, Spinea, 1999
  • L' acrobata nell'azzurro con una postfazione di Renato Besana, Nino Aragno Eidtore, Torino, 2004
  • La passione interminabile, Edizioni Nomos, Busto Arsizio, 2012

EpigrammiModifica

  • L' unghia lunga del mignolo, Edizioni del Leone, Spinea, 2001
  • Tra feudogiornalisti e feudocantautori (e altri neo padroni dei cervelli). Epigrammi e altro, Giraldi, Bologna, 2010

BiografieModifica

  • Talleyrand scritto con Pier Damiano Ori, Milano, Rusconi, 1978; nuova ed. ivi 1996
  • Matilde di Canossa scritto con Pier Damiano Ori, Rusconi, Milano, 1980
  • La carrozza di san Pietro scritto con Pier Damiano Ori, Editoriale Nuova, Milano, 1983
  • Maria Luigia di Parma: la duchessa incantadora scritto con Pier Damiano Ori, Camunia, Brescia, 1984

RomanziModifica

  • La città sfiorita, Camunia, Milano, 1992
  • Gli amari impatti di Malanato, Pendragon, Bologna, 2009

Altri ScrittiModifica

  • I passi notturni di Gaetano Arcangeli; introduzione e commento di Giovanni Perich (note di Silvia Treggia),Patron, Bologna, 1971

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF: (EN247492735 · ISNI: (EN0000 0000 2195 893X · SBN: IT\ICCU\CFIV\005127 · LCCN: (ENn80164440
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie