Apri il menu principale

Giovanni de' Diotisalvi

arcivescovo cattolico italiano
Giovanni de' Diotisalvi
arcivescovo della Chiesa cattolica
Firenze, palazzo arcivescovile, sala coi ritratti dei vescovi fiorentini, giovanni dei dietislavi e prietro riario.jpg
Giovanni dei Dietislavi (a sinistra) e Pietro Riario (a destra)
Archbishop CoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Volterra
Arcivescovo di Firenze
 
NatoFirenze
Deceduto18 luglio 1473, Roma
 

Giovanni de' Diotisalvi Neroni (Firenze, ... – Roma, 18 luglio 1473) è stato un arcivescovo cattolico italiano, vescovo di Volterra e arcivescovo di Firenze.

BiografiaModifica

Di origine fiorentina, fu trasferito alla diocesi della sua città nel 1462 dopo la morte del precedente vescovo Orlando Bonarli, e ne prese possesso esattamante il 2 giugno di quell'anno.

La sua casata era diventata importante solo di recente e le origini artigiane della famiglia, in un certo senso lo indirizzarono verso una gestione oculata del patrimonio dell'arcidiocesi. Agì su diversi contratti, talora rinnovandoli, talora annullandoli, riuscendo a ottenere solitamente degli effetti molto vantaggiosi.

Essendo implicato nella congiura di Luca Pitti contro Piero de' Medici, dopo essere stato scoperto fu cacciato in esilio assieme agli altri congiuranti (1473) e morì poco dopo a Roma il 18 luglio 1473.

BibliografiaModifica

  • La chiesa fiorentina, Curia arcivescovile, Firenze 1970.

Collegamenti esterniModifica