Apri il menu principale

Giuseppe Brunati

presbitero, letterato e storico italiano

Giuseppe Brunati (Salò, 4 giugno 1794Puegnago del Garda, 27 novembre 1855) è stato un presbitero, letterato, storico e archeologo italiano, membro dell'Accademia salodiana degli Unanimi, fu autore di numerosissime opere.

BiografiaModifica

Compì i suoi primi studi presso il ginnasio di Santa Giustina di Salò e nel 1813, attratto dalla vita ecclesiastica, entrò nel seminario attiguo. Ordinato sacerdote a Brescia nel settembre del 1820, Brunati fu dapprima professore presso la scuola pubblica di Santa Giustina e poi di ermeneutica ed ebraico per sei anni al Seminario di Brescia. Entrò in contatto con Antonio Rosmini, Niccolò Tommaseo e Giovanni Stefani. Decise di diventare gesuita predicatore a Novara ed a Torino.

A Roma, nel 1832, insegnò nel collegio gesuita kircheriano, dedicandosi allo studio dell'archeologia e della etnografia. Dopo un esaurimento nervoso lasciò la Compagnia di Gesù e si dedicò a molti viaggi a scopo di studio.

OpereModifica

  • Breve critica della antiche legislazione gentilesche e difesa della legislazione Mosaica, 1824
  • Della diffusione della rivelazione fra le nazioni gentilesche prima della venuta di Gesù Cristo, 1827
  • Leggendario, o vite di santi bresciani con note istorico-critiche: con note ..., 1834
  • Dizionarietto degli uomini illustri della Riviera di Salò, Milano, 1837
  • Notizia dei protestanti: convertiti alla religione cattolica dal 1794 al 1837, pubblicato dalla tipografia Pogliani, 1837
  • Dissertazioni bibliche, pubblicato da Pogliani, 1838
  • Di un'antica Stauroteca istoriata che si conserva nella vecchia cattedrale ..., 1839

BibliografiaModifica

  • Federico Odorici, L'abate Giuseppe Brunati, salodiano: cenni biografici, pubblicato da Prem. Stab. Tipo-lit. dell'Emporio, 1885
  • Archivio storico lombardo di R. Deputazione di storia patria per la Lombardia, pubblicato dalla Società storica lombarda, 1907
  • Vanna Salvatori, I carteggi delle biblioteche lombarde censimento descrittivo Fonti e strumenti: censimento descrittivo, pubblicato da Editrice bibliografica, 1991
  • Enrico Malato, Storia della letteratura italiana, pubblicato da Salerno, 1995

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 6630 2117 · LCCN (ENno2017113285 · WorldCat Identities (ENno2017-113285
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie