Apri il menu principale

Giuseppe Ferrari (giurista)

docente, magistrato e giurista italiano

BiografiaModifica

Nel 1940 ottenne la libera docenza in diritto costituzionale. Nel 1945 divenne professore incaricato e, dal 1956, professore straordinario e, successivamente, ordinario di Diritto costituzionale, Diritto pubblico generale ed Istituzioni di diritto pubblico nelle università di Messina, Parma, Pisa e Roma "La Sapienza".

Allievo di Costantino Mortati, è stato uno dei maggiori costituzionalisti italiani della seconda metà del Novecento e maestro di brillanti giuristi, costituzionalisti e teorici del diritto di diverse generazioni, lasciando numerosi contributi, in particolare sugli organi dello Stato, le fonti del diritto, l'organizzazione della magistratura. Tra i suoi allievi sono da menzionare Pietro Giuseppe Grasso, Nicola Occhiocupo, Sergio Antonelli, Paolo Giocoli Nacci, Carla Romanelli Grimaldi. Ebbe numerosi incarichi di consulenza e ricoprì importanti cariche pubbliche. Nel 1945 fu nominato presidente della Commissione di epurazione dei segretari comunali e provinciali.

Nel 1972 fu eletto membro del CSM e nel 1980, nominato del Presidente della Repubblica Pertini, divenne giudice della Corte Costituzionale. Da tale carica si dimise nel 1987, con un clamoroso gesto in polemica rispetto alla allora nascente prassi di eleggere Presidente della Corte il decano di nomina. Nel 1991 è stato nominato Professore emerito di Diritto pubblico generale.

OpereModifica

Tra le sue opere principali sono da ricordare: Problemi nuovi del nuovo Parlamento bicamerale, Roma, (1950); Costituzione e funzioni del Consiglio superiore della pubblica istruzione, Milano, (1950); Introduzione ad uno studio del diritto pubblico consuetudinario, Milano, (1950); Gli organi ausiliari dello Stato, Milano, (1956), Sulla pubblicazione indiretta, Milano, (1959); Il CNEL de jure condito e de jure condendo, Milano, (1959); Il capoluogo regionale. Autonomie regionali e sovranità articolata, Milano,(1970); Soliloquio sulla magistratura, Roma, (1984); Corso istituzionale di diritto pubblico, Milano,(1987); La giustizia e il giudice, Milano, (1989); Il senso dello Stato, Milano, (1990).

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN11270453 · ISNI (EN0000 0001 0822 9369 · SBN IT\ICCU\CUBV\168684 · LCCN (ENn85049904 · BNF (FRcb16738905z (data) · BAV ADV11517035 · WorldCat Identities (ENn85-049904