Giurista

esperto di diritto

Il giurista è un intellettuale il cui compito è studiare e interpretare il diritto, inteso come scienza dell'organizzazione della società attraverso le Istituzioni e le regole operanti nei vari ambiti dell'agire umano: economico, politico, familiare, personale, interpersonale, obbligatorio, associativo, ecc.[1]

Il campo d'indagine risulta dunque particolarmente ampio, divenendolo ancor più in seguito della crescita della complessità del sistema economico-sociale indotta dallo sviluppo economico-finanziario e dall'internazionalizzazione degli scambi. Ciò sembra produrre il superamento della figura del giurista generico, nel nome di una sempre maggiore specializzazione che interessa soprattutto la professione legale per eccellenza di Avvocato e i Professori universitari di diritto. Possono così distinguersi:

A questi “macro-settori” si aggiungono poi numerosissimi “sotto-settori” in cui è possibile specializzarsi: diritto immobiliare, diritto mobiliare, diritto antitrust, diritto dei trasporti e della navigazione, diritto agrario, diritto dell'energia, diritto degli enti locali, diritto sanitario, diritto delle obbligazioni, diritto di famiglia, diritto dello sport, diritto dei contratti pubblici, diritto contabile, diritto bancario e assicurativo, diritto della crisi d'impresa, diritto societario, diritto industriale, diritto delle comunicazioni, diritto dell'informatica, diritto dell'arte e dei beni culturali e tanti altri.

Soprattutto nella tradizione italiana, gli studi giuridici e la laurea in Giurisprudenza hanno altresì costituito il canale di formazione privilegiato, oltre che per la grandissima parte della burocrazia e della dirigenza pubblica, anche per moltissimi tra i migliori economisti, banchieri e manager del Paese.

Indice

DescrizioneModifica

Mediante lo studio e l'interpretazione dei principi e delle norme posti a fondamento del diritto, il giurista ne individua il senso adeguato a regalare i rapporti concreti tra i diversi agenti che si muovono all'interno della società (cittadini, famiglie, imprese, enti, Istituzioni ecc.).[2]

Si tratta normalmente di professori universitari o professionisti (di solito avvocati, magistrati, notai) i quali, per ragioni di ricerca, studio o a supporto della propria opera professionale, si dedicano all'attività intellettuale di interpretazione del diritto in rapporto alla funzione di organizzazione sociale che ne è propria.

Il medesimo concetto è espresso dai sinonimi "giurisperito" e "giureconsulto" (tutti di chiara etimologia latina, condividendo la medesima radice nel sostantivo ius "diritto") o anche "cultore della scienza giuridica".

NoteModifica

  1. ^ Enciclopedia Treccani
  2. ^ Enciclopedia Treccani

BibliografiaModifica

  • Sabino Cassese, Il mondo nuovo del diritto. Un giurista e il suo tempo, Bologna, Il Mulino, 2008.
  • Vincenzo Ferrari, La culture sociale chez les juristes italiens contemporains, Droit et société 2010/2 (n° 75)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica