Apri il menu principale

Glauco (opera)

opera lirica di Alberto Franchetti
Glauco
Lingua originaleitaliano
Genereopera seria
MusicaAlberto Franchetti
LibrettoGiovacchino Forzano ed Ercole Luigi Morselli
Fonti letterariedramma Glauco di Ercole Luigi Morselli (1919)
Attitre
Prima rappr.8 aprile 1922
TeatroTeatro San Carlo di Napoli

Glauco è un'opera lirica di Alberto Franchetti, su libretto di Giovacchino Forzano tratto dal dramma omonimo di Ercole Luigi Morselli del 1919. L'opera fu rappresentata per la prima volta al Teatro San Carlo di Napoli l'8 aprile 1922.[1] L'orchestra era diretta dallo stesso Franchetti.

La prima rappresentazione ebbe un buon successo.[2] Il primo atto fa uso di melodie che guardano al passato (con un coro di sirene e le melodie di Scilla «facilmente orecchiabili»[2]), mentre nel secondo, ricco di elementi fantastici, prevalgono i pezzi sinfonici. Nel terzo atto la composizione si abbandona «all'estro più spontaneo e scevro di complicazioni culturali» e ne derivano pezzi di «facile comprensione», come il canto del pastore, il ritorno di Glauco, il suo pianto sul corpo inanimato di Scilla.[2]

NoteModifica

  1. ^ almanacco di amadeusonline (consultato il 12 aprile 2012)
  2. ^ a b c Il "Glauco" di Franchetti a Napoli, La Stampa, 9 aprile 1922, pagina 5

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica