Golpe Botelho Moniz

Golpe Botelho Moniz
Datamarzo-aprile 1961
LuogoPortogallo
Esitofallimento del colpo di stato
Schieramenti
Ufficiali liberali dell'Esercito portogheseRegime dell'Estado Novo
Comandanti
Voci di colpi di Stato presenti su Wikipedia

Il golpe Botelho Moniz fu, secondo alcuni storici, un tentativo di colpo di Stato nei mesi di marzo e aprile del 1961 in Portogallo, ad opera di ufficiali liberali guidati dal generale Botelho Moniz, allora ministro della difesa, contrari alla Guerra coloniale portoghese iniziata in Angola, sostenuta dal dittatore António de Oliveira Salazar.

Il piano era di presentare una mozione di sfiducia verso Salazar durante la riunione del consiglio della difesa convocato per l'8 aprile 1961, ma Salazar, probabilmente avvertito non partecipò alla riunione[1].

L'organizzazione della rivolta non ebbe successo e nei giorni seguenti lo scontro venne risolto con le dimissioni di alte cariche della gerarchia militare.

Personaggi coinvoltiModifica

NoteModifica

  1. ^ p 209, D. L. Raby,(1988)

BibliografiaModifica

  • D. L. Raby, Fascism and Resistance in Portugal: Communists, Liberals and Military Dissidents in the Opposition to Salazar, 1941-1974,Manchester University Press, 1988.

Collegamenti esterniModifica