Gottfried von Rodenberg

Gottfried o Göddert von Rodenberg (... – dopo il 1440) fu komtur nella prima metà del XV secolo dell'Ordine teutonico e Landmarschall nell'Ordine di Livonia dal 1435 al 1441.[1][2].

BiografiaModifica

 
Stemma della famiglia Rüdenberg

Gottfried proveniva da una nobile famiglia della Westfalia, quella dei Rüdenberg (il nome completo è infatti secondo alcuni storici Gottfried VII von Rüdenberg, traducibile in Goffredo VII di Rüdenberg).

Iniziò a scalare le gerarchie dell'Ordine teutonico nei primi decenni del 1400.[3] Nel 1415 fu ancora più facile cavaliere, ma poi salì nella gerarchia dell'Ordine. Nel 1419 e 1420 fu Vogt a Roggenhausen. Dal 1417 al 1419 fu commendatore presso Strasburg (odierna Brodnica): dal 1426 al 1430 coprì lo stesso ruolo a Schönsee (odierna Kowalewo Pomorskie). Nel 1426 guidò una spedizione di cinquanta unità ausiliari dell'Ordine teutonico contro gli ussiti.[3] Nel 1427, il suo gruppo marciò in direzione Lusazia. Per mancanza di armamenti e cavalli, non fu coinvolto nella battaglia.

Fu dal 1433 al 1436 comandante di Golub. In un documento del 1435 si parla di lui come Landmarschall in Livland,[2] segno che poco prima era entrato a far parte dei cavalieri livoniani. Esercitò questo incarico fino al 1438. Dopo la morte di Heinrich von Böckenförde operò nel ruolo di Landmeister temporaneamente tra il 1437 e il 1438. Nelle elezioni tenutesi nel 1438, la sua influenza fu decisiva nella scelta di Heidenreich Vincke von Overberg.[4] A seguito del 1440, si cita lui come comandante di Marienburg, dopodiché scompare dalle fonti.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Anti Selart, Livonia, Rus’ and the Baltic Crusades in the Thirteenth Century, BRILL, 2015, ISBN 978-90-04-28475-3, p. 314.
  2. ^ a b (DE) Bernhart Jähnig, Verfassung und Verwaltung des Deutschen Ordens und seiner Herrschaft in Livland, LIT Verlag Münster, 2011, ISBN 978-36-43-11005-3, p. 156.
  3. ^ a b (DE) Hans-Peter Bauer, Die Hussiten, BoD, 2017, ISBN 978-37-44-86571-5.
  4. ^ (ENDE) Anti Selart; Matthias Thumser, Livland – eine Region am Ende der Welt? / Livonia – a Region at the End of the World?, Böhlau Verlag Köln Weimar, 2017, ISBN 978-34-12-50805-0, p. 59.: "A seguito della battaglia di Grunwald (1410), i cavalieri di Livonia riuscirono a guadagnare un'ulteriore autonomia dai teutonici, i quali conobbero un periodo di lento declino: in tale clima, nacquero due opposte fazioni politiche che si contesero il potere e la carica di Landmeister: il "partito" della Renania e quello della Vestfalia": ovviamente, von Rodenberg rientrava tra le fila di quest'ultimo.