Governatorati dello Stato di Palestina

secondo livello di suddivisione amministrativa palestinese

I governatorati dello Stato di Palestina sono gli enti territoriali di secondo livello che suddividono lo Stato di Palestina nei territori palestinesi.

Mappa dello stato palestinese

Dopo la firma degli accordi di Oslo, i territori delle due regioni di Cisgiordania e Striscia di Gaza sono stati divisi in tre zone (zona A, zona B e zona C) e 16 governatorati sotto la giurisdizione dell'Autorità Nazionale Palestinese.

Dal 2007, i territori palestinesi sono governati da due diversi governi, che affermano di essere il governo legittimo dell'Autorità nazionale palestinese, uno con sede in Cisgiordania e l'altro nella Striscia di Gaza.

Governatorati della CisgiordaniaModifica

 
Governatorati della Cisgiordania.
Governatorato [1] Popolazione
(2012)[1]
Superficie

(km²)[1]

ISO 3166-2
Governatorato di Betlemme 176.515 644 PS-BTH
Governatorato di Gerico 41.724 608 PS-JRH
Governatorato di Gerusalemme
(compresa Gerusalemme Est annessa da Israele con cittadinanza israeliana)
362.521 344 PS-JEM
Governatorato di Hebron 551.129 1.060 PS-HBN
Governatorato di Jenin 256,212 583 PS-JEN
Governatorato di Nablus 321.493 592 PS-NBS
Governatorato di Qalqilya 59.464 164 PS-QQA
Governatorato di Ramallah e al-Bireh 278.018 844 PS-RBH
Governatorato di Salfit 59.464 191 PS-SLT
Governatorato di Tubas 48.771 372 PS-TBS
Governatorato di Tulkarm 158.213 239 PS-TKM
Totale 2.345.107 5.671

Governatorati della Striscia di GazaModifica

 
Governatorati della Striscia di Gaza.
Governatorato [1] Popolazione
(2012) [1]
Superficie

(km²) [1]

ISO 3166-2
Governatorato di Dayr al-Balah 205.534 56 PS-DEB
Governatorato di Gaza 496.410 70 PS-GZA
Governatorato di Gaza Nord 270.245 61 PS-NGZ
Governatorato di Khan Yunis 270.979 108 PS-KYS
Governatorato di Rafah 173.371 65 PS-RFH
Totale 1.416.539 360

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Occupied Palestinian Territory: Administrative units, GeoHive. URL consultato il 24 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).

Voci correlateModifica