Graphiurus

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Graphiurus
Graphiurus spec -murinus-1.jpg
Graphiurus murinus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Sciuromorpha
Famiglia Gliridae
Sottofamiglia Graphiurinae
Genere Graphiurus
Smuts, 1832
Specie

Vedi testo

Graphiurus (Smuts, 1832) è un genere di roditori della famiglia dei Gliridi comunemente noti come ghiri africani.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Graphiurus appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 70 e 165 mm, la lunghezza della coda tra 50 e 135 mm e un peso fino a 30 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è appiattito dorsalmente e presenta un restringimento tra le ossa frontali e le placche zigomatiche disposte insolitamente sotto il foro infra-orbitale, in maniera simile agli Istricomorfi. La scatola cranica è liscia e tonda, il palato è relativamente largo e le ossa nasali si estendono in avanti. Le bolle timpaniche sono grandi. Le corone dei denti masticatori sono concave, con due cuspidi principali esterne basse, i premolari sono spesso ridotti.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 0 1 1 0 1 3
3 1 0 1 1 0 1 3
Totale: 20
1.incisivi; 2.canini; 3.premolari; 4.molari;

AspettoModifica

La pelliccia varia nella struttura, è alquanto soffice e densa nella maggior parte delle specie, notevolmente soffice in alcune e leggermente ruvida in altre. Il colore delle parti dorsali varia dal grigio chiaro al bruno-rossastro, mentre le parti inferiori sono bianche o grigiastre, spesso con dei riflessi giallastri o bruno-rossicci. Talvolta la pelliccia della gola e del petto è tinta dalle piante o dal succo dei frutti che l'animale mangia. Sono presenti delle maschere facciali bianche e nere. Il muso è corto ed appuntito, gli occhi sono grandi, le orecchie sono rotonde ed esposte. I piedi sono corti e larghi ed hanno cinque dita, il quinto è relativamente lungo mentre l'alluce è corto. La coda è cespugliosa, è interamente nera o marrone scura con l'estremità bianca. Le femmine hanno 3-4 paia di mammelle.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso nel Continente africano.

TassonomiaModifica

Il genere comprende 14 specie.[2]

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Graphiurus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi