Guglia

elemento architettonico

La guglia (con aferesi dal desueto aguglia, dal latino parlato *acuculam, dimunutivo di acus, 'ago'[1]) è un elemento architettonico decorativo a forma piramidale, alta e sottile, usata come ornamento nelle coperture delle chiese, campanili, torri, ecc. La guglia è un elemento tipico, ma non esclusivo, dell'architettura gotica.

DescrizioneModifica

Se è la continuazione di un pilastro, si chiama pinnacolo. Il pinnacolo ha solitamente una funzione strutturale (anche se nel tempo è andato perdendola), in quanto il suo carico è mirato a deviare verso il basso le spinte orizzontali provocate dall'appoggio di un arco o di una volta.

Se è posta all'incrocio dei tetti di una cattedrale prende il nome dalla parola francese flèche. Infatti rappresenta un elemento caratteristico dell'architettura gotica della Francia e di quei paesi che abbracciarono direttamente l'influsso di questo stile.

NoteModifica

  1. ^ Michele Colombo e Paolo D'Achille, Repertorio italiano di famiglie di parole, Bologna, Zanichelli, 2019, p. 13, ISBN 978-88-08-42071-8.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4462310-0