Apri il menu principale

Guglielmo Raimondo II di Moncada

Guglielmo Raimondo di Moncada e Tornamira, signore di Aitona (in catalano Guillem Ramon de Montcada i de Tornamira, in spagnolo Guillhermo Ramón de Moncada y Tornamira; 1175 ca. – 1228), è stato un nobile e militare spagnolo del XIII secolo, capostipite del ramo spagnolo dei Marchesi di Aitona.

BiografiaModifica

Figlio di Raimondo I, signore di Tortosa, e di Raimonda di Tornamira, ereditò dal padre il titolo di siniscalco di Barcellona. Nel 1222[1], sposò Costanza d'Aragona figlia naturale del sovrano Pietro II di Aragona - che gliela promise in sposa nel 1212 - da cui ebbe tre figli (Guglielmo Raimondo, Pietro, Raimondo).[1]

Attraverso questo matrimonio, i Moncada ebbero in dote la signoria sui castelli e le città di Aitona, Albalate de Cinca, Mequinenza, Seròs e Soses. Procuratore del Regno d'Aragona dal 1212, e fu uno dei capi della fazione nobiliare detta dei "quattro Montcada" (1224), avversa a quella dei Cardona e dei Cabrera, in particolare al visconte Guerau IV di Cabrera, usurpatore della contea di Urgell.

Morto nel 1228, il figlio Pietro gli succedette alla carica di siniscalco di Barcellona.

NoteModifica

  1. ^ a b (CA) M. Monjo Gallego, NOVES APORTACIONS A L’ARBRE GENEALÒGIC DE LA FAMÍLIA MONTCADA, SENYORS DE LA BARONIA D'AITONA (PDF), su raco.cat. URL consultato il 18 agosto 2018.

Collegamenti esterniModifica