HJ-8

missile anticarro cinese

Gli HJ-8 o Hongjian-8, detti Red Arrow(紅箭-8), sono missili anticarro cinesi con alette ripiegabili e 3 km di gittata. S. Ne esiste anche una versione per veicoli corazzati, con 4 missili pronti al lancio. Anche il Pakistan ha la licenza di produrli, col nome Baktar Shikan.

Hongjian-8
Lanciamissili Baktar-Shikan, versione su licenza dell'HJ-8.
Descrizione
Tipomissile
Impiegocontrocarro
Sistema di guidaSACLOS filoguidato
CostruttoreNorinco, Bandiera della Cina Cina
Impostazione1984
Utilizzatore principaleCina, Pakistan e Bangladesh
Peso e dimensioni
Peso25 kg
Lunghezza1566 mm
Diametro155 mm
Prestazioni
Gittata4 km
Velocità massima220 m/s
EsplosivoHEAT
Sinodifence.org
voci di missili presenti su Wikipedia

Contesto modifica

Lo Hongjian-8 si presenta come il missile anticarro di seconda generazione dell'Esercito popolare di liberazione. Lo sviluppo dell'arma iniziò negli anni '70, mentre è entrato in servizio a partire dagli anni '80. Quest'ordigno è stato pensato per migliorare la difesa delle unità di fanteria contro i mezzi corazzati, ma esso può anche essere montato a bordo di diversi veicoli ed elicotteri. Ha una possibilità di impiego in qualsiasi condizione meteorologica, sia di giorno che di notte.

Tecnica modifica

Gli HJ-8 sono lanciati da tubo e sono dotati di filoguida SACLOS. Il missile è dotato nella parte posteriore di alette ripiegabili. Ha una gittata di 3000 metri e può perforare corazze spesse fino a 1000 mm grazie al sistema a doppia testata in tandem. La versione in dotazione alla fanteria è munita di treppiede e può essere impiegato da una squadra di due fanti, in quanto risulta essere troppo pesante per l'utilizzo da parte di un unico soldato.

Tra i quattro e gli otto di questi ordigni possono essere equipaggiati sugli elicotteri Z-9G, Z-11 e SA 342L Gazelle.

Impiego modifica

Oltre che al Pakistan, gli HJ-8 sono stati venduti anche agli Emirati Arabi Uniti nel 1990. Il loro impiego sul campo è avvenuto durante le guerre balcaniche degli anni '90, in quanto le forze bosniache li impiegarono efficacemente contro i veicoli corazzati serbi.

Versioni modifica

Hongjian 8A modifica

Variante migliorata con una testata più potente un motore a razzo modificato.

Hongjian 8C modifica

Modello dotato di doppia testata in tandem per l'utilizzo contro corazze reattive.

Hongjian 8E modifica

Variante introdotta alla metà degli anni '90. Il corpo del missile è leggermente più lungo per ospitare la nuova testata il nuovo motore che estende il raggio d'azione a 4000 m. Monta inoltre un nuovo sistema di fuoco digitale che migliora la precisione del 90% e un nuovo visore termico.

Hongjian 8L modifica

Ultima versione dell'HJ-8. È dotato di un nuovo treppiede alleggerito e fu progettato per l'esportazione, ma data la mancanza di acquirenti, rimase allo stadio di prototipo.[1]

Note modifica

  1. ^ Hongjian 8 Anti-Tank Guided Missile, su sinodefence.com. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2012).

Altri progetti modifica