Hello, Larry

serie televisiva statunitense
Hello, Larry
Hello.larry.jpg
Titolo originaleHello, Larry
PaeseStati Uniti d'America
Anno1979
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni2
Episodi38
Durata25 min
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreDick Bensfield e Perry Grant
Interpreti e personaggi
Prima visione
Prima TV originale
Dal26 gennaio 1979
Al30 aprile 1980
Rete televisivaNBC
Prima TV in italiano
Rete televisivaReti locali

Hello, Larry è una serie televisiva statunitense creata da Dick Bensfield e Perry Grant e trasmessa sulla NBC dal 26 gennaio 1979 al 30 aprile 1980. In Italia è stata trasmessa su reti locali minori.

TramaModifica

Prima stagioneModifica

Larry Alder è un conduttore radiofonico che ha lasciato Los Angeles dopo aver divorziato e si è trasferito a Portland, nell'Oregon, con le sue due figlie adolescenti, Diane e Ruthie. Alla stazione radio lavorano la produttrice Morgan Winslow e l'ingegnere Earl.

Seconda stagioneModifica

Nel tentativo di rendere la serie più popolare, gli episodi della seconda stagione riguardano quasi interamente la vita domestica di Larry e delle ragazze, con la presenza meno assidua di Morgan ed Earl. Inoltre, vari personaggi secondari fanno il loro ingresso nell'edificio dove vivono Larry e le ragazze, tra cui Leona, Tommy, l'ex giocatore degli Harlem Globetrotters, Meadowlark Lemon, e il padre vedovo di Larry. Nessun tentativo è stato sufficiente a salvare la serie, cancellata nella primavera del 1980.

CastModifica

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 14 1979
Seconda stagione 24 1979 - 1980

Crossover con Il mio amico ArnoldModifica

Un ulteriore tentativo per far decollare la serie è stato fatto creando una connessione con la sitcom Il mio amico Arnold. La NBC ha posizionato Hello, Larry esattamente dopo Arnold e ha incorporato nella trama che Philip Drummond aveva acquistato la stazione radio di Larry, suo vecchio compagno dell'Esercito, permettendo così la creazione di tre episodi crossover, uno nella prima stagione e due nella seconda.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione