Henry Howard, IV conte di Carlisle

politico inglese
Coronet of a British Earl.svg
Henry Howard, IV conte di Carlisle
Conte di Carlisle
Stemma
In carica 1738 –
1758
Predecessore Charles Howard, III conte di Carlisle
Successore Frederick Howard, V conte di Carlisle
Nascita 14 agosto 1694
Morte Castle Howard, 3 settembre 1758
Sepoltura Castle Howard
Dinastia Howard
Padre Charles Howard, III conte di Carlisle
Madre Anne de Vere Capell
Consorte Frances Spencer
Isabella Byron

Henry Howard, quarto conte di Carlisle (14 agosto 1694Castle Howard, 3 settembre 1758), è stato un nobile e politico britannico.

BiografiaModifica

Il futuro conte di Carlisle era il figlio terzogenito ma il primo dei sopravvissuti di Charles Howard, III conte di Carlisle e di sua moglie lady Anne, figlia di Arthur Capell, I conte di Essex. Egli venne educato a Eton ed al Trinity College di Cambridge.[1] Egli venne eletto alla Camera dei comuni per la circoscrizione di Morpeth nel 1715, seggio che mantenne sino al 1738 quando, alla morte di suo padre, gli succedette nei titoli della casata, facendo il proprio ingresso nella Camera dei lord. Nel 1756 ottenne di entrare a far parte dell'Ordine della Giarrettiera.

Henry proseguì la costruzione di Castle Howard, commissionato da suo padre e disegnato dal cognato Sir Thomas Robinson.

Lord Carlisle morì nel settembre del 1758 e venne succeduto nei suoi titoli dal figlio maschio sopravvissutogli, Frederick. La sua ultima vedova, si risposò poi con Sir William Musgrave, VI baronetto, nel 1759 per poi morire nel 1795.

Matrimoni e figliModifica

Lord Carlisle sposò in prime nozze lady Frances, figlia di Charles Spencer, III conte di Sunderland, nel 1717. La coppia ebbe i seguenti figli:

Lady Frances morì nel 1742 e lord Carlisle si risposò in seconde nozze con Isabella, figlia di William Byron, IV barone Byron, nel 1743. Ella fu prozia di Lord Byron. La coppia ebbe i seguenti eredi:

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20817795 · ISNI (EN0000 0001 2099 6878 · LCCN (ENnb2017004032 · GND (DE131467700 · ULAN (EN500289590 · CERL cnp00804521 · WorldCat Identities (ENnb2017-004032
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie